Quali sono gli alimenti che favoriscono l'abbronzatura?

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 20 Giugno, 2024

Un ananas

È vero che esistono degli alimenti che favoriscono l'abbronzatura? E se sì, quali sono e come fanno a influenzare il colorito della pelle?

Ecco un elenco dei cibi che fanno abbronzare più efficaci.

Esistono degli alimenti che favoriscono l'abbronzatura?

L'alimentazione gioca un ruolo chiave sotto diversi aspetti, fra cui anche quello legato alla produzione della melanina e alla capacità della pelle di sopportare lo stress causato dai raggi solari.

L'idea che esistano degli alimenti che fanno abbronzare non è errata, visto che effettivamente alcune categorie di cibi, grazie alla presenza di particolari sostanze al loro interno, sono in grado di accelerare il processo dell'abbronzatura e di aiutare i melanociti a proteggersi dall'aggressione dei raggi UV.

Il rapporto tra abbronzatura e alimentazione è, quindi, molto stretto, non a caso chi desidera ottenere un colorito uniforme e dorato, dovrebbe puntare a consumare buone quantità dei cibi in grado di contrastare la produzione di radicali liberi da parte dell'organismo e, quindi, di prevenire disidratazione e invecchiamento cutaneo.

I cibi che aiutano l'abbronzatura a fissarsi sulla pelle sono quelli ricchi di sali minerali e di vitamine, come ad esempio la frutta e la verdura.

Sebbene non esistano alimenti che contengono in sé la melanina (ovvero quel pigmento prodotto dai melanociti responsabile del colorito dorato sull'epidermide), mangiando regolarmente alcuni tipi di frutta e di verdura è possibile incentivarne la produzione attraverso il suo precursore, chiamato betacarotene.


Potrebbe interessarti anche:


Il betacarotene favorisce la sintesi della melanina da parte delle cellule della pelle e aiuta a proteggerla dalle conseguenze negative del fotoinvecchiamento.

Esso inoltre svolge un effetto benefico sul sistema immunitario ed è a sua volta precursore della vitamina A.

La vitamina A, oltre a stimolare la melanina e, quindi, a farci apparire abbronzati, ha la capacità di favorire le difese dell'epidermide, così che quest'ultima sia in grado di contrastare i radicali liberi che si formano a seguito dell'esposizione ai raggi UV.

Inoltre altre molecole attive nella difesa dallo stress ossidativo promosso dall’esposizione solare sono flavonoidi antiossidanti come le antocianine, carotenoidi come la luteina e zeaxantina e, in particolare tra i minerali, il selenio.

Alimentazione e abbronzatura: quali sono i cibi da preferire?

Il legame tra cibo e abbronzatura è molto stretto, infatti è stato dimostrato che assumere regolarmente alcuni alimenti possa contribuire ad accelerare il graduale processo di colorazione della pelle e a renderlo più uniforme e intenso.

La cosiddetta "dieta abbronzante", ovvero quella a base di cibi che favoriscono l'abbronzatura, dovrebbe prevedere: 

  • tutti gli alimenti dal colore rosso, che si caratterizzano per l'alto contenuto di licopene. Il licopene è un potente antiossidante che previene l'invecchiamento e stimola le difese della pelle;
  • i cibi ricchi di vitamina E, fondamentali per mantenere idratata la pelle e dotati di proprietà antiossidanti; 
  • gli acidi grassi polinsaturi, come Omega 6 e Omega 3. Questa categoria di grassi aiuta il corpo a produrre la melanina e favorisce il suo trasporto dagli strati più interni a quelli più esterni dell'epidermide;
  • la vitamina C. Fonti particolarmente ricche di vitamina C sono la frutta e la verdura: consumarne almeno tre porzioni al giorno rende la cute elastica, idratata e colorata.

Elenco dei cibi abbronzanti

Quali sono gli alimenti abbronzanti che proprio non possono mancare nella dieta estiva?

Ecco l'elenco da cui prendere spunto:

  • pomodori;
  • anguria; 
  • fragole; 
  • peperoni; 
  • pesche;
  • papaya;
  • sedano;
  • ananas;
  • albicocche;
  • patate dolci;
  • cavolo;
  • ciliegie;
  • mango;
  • frutti di bosco;
  • avocado;
  • lattuga;
  • melone; 
  • carote; 
  • kiwi;
  • spinaci; 
  • radicchio rosso;
  • olio evo;
  • olio di girasole;
  • semi di lino;
  • zucca gialla;
  • frutta secca (noci, mandorle, nocciole);
  • pesce azzurro;
  • sgombro;
  • merluzzo;
  • orata;
  • branzino.

Quale dieta per l'abbronzatura?

Una volta individuati i giusti cibi per abbronzarsi, qual è il tipo ideale di alimentazione per ottenere un colorito dorato ma, al tempo stesso, uniforme?

Fondamentale è prestare attenzione all'idratazione e, soprattutto durante i mesi estivi, bere almeno 2,5 litri di acqua. Oltre ai liquidi da bere, poi, è importante mangiare una buona quantità di frutta e di verdura: il risultato sarà un'epidermide nutrita, elastica e tonica.

Per favorire l'assorbimento del betacarotene contenuto nella verdura, e in particolare nelle carote, è utile associarlo all'olio di oliva, che ha la funzione di veicolarne l'assorbimento.

Il betacarotene è una vitamina liposolubile, vale a dire che viene rilasciata nell'olio, pertanto basterà aggiungere una piccola quantità di olio evo per poter godere dei suoi benefici.

Lo stesso vale per la vitamina E (contenuta proprio nell'olio), che viene veicolata dai grassi, mentre non sono da trascurare anche alimenti come il pesce o la frutta secca, che apportano ottime quantità di omega 3 e omega 6.

Un'alimentazione per l'abbronzatura ideale, quindi, dovrebbe comprendere buone quantità di frutta, di verdura e di grassi "buoni", oltre che  un significativo apporto di liquidi.

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Maurizio Romano
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Diete

1030 articoli pubblicati

a cura di Dr. Maurizio Romano
Contenuti correlati
Scopriamo cosa fare contro l'abbronzatura a macchie
Abbronzatura a macchie: ecco cause e rimedi

Abbronzarsi a macchie è un'eventualità piuttosto diffusa, ma perché succede e quali sono i rimedi? Ecco cosa c'è da sapere sull'abbronzatura a macchie.

Ecco i rimedi per la scottatura solare
Ecco i rimedi per la scottatura da sole

Rimedi per scottatura da sole: ecco i rimedi più efficaci per alleviare fastidi e dolori causati dalle bruciature solari, e quando rivolgersi al medico.