Pasta per carbonara, ecco i formati più adatti

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 25 Agosto, 2023

Ecco quali tipi di pasta stanno bene con la carbonara

Che pasta si usa per la Carbonara? Un piatto che fa gola a molti appassionati di cucina tradizionale e dei primi di pasta dai sapori rustici e corposi. Oltre all'intingolo, che richiede una certa maestria nella sua preparazione, bisogna saper scegliere bene il tipo di pasta per carbonara.

In questo articolo, vediamo qual è il formato (o i formati) più adatto a sposare il condimento cremoso, frutto di una delle ricette più popolari al mondo. 

Con che pasta si fa la Carbonara originale?

Parlare della ricetta originale è un po' difficile, considerando che nel tempo sono uscite fuori tante versioni di questo piatto. Ma oggi esiste una versione ufficiale che mette d'accordo la maggioranza dei veri estimatori della carbonara. E per quanto riguarda il tipo di pasta? 

La domanda è: con quale pasta si fa la carbonara? Con la pasta corta o con la pasta lunga? Spaghetti o rigatoni? 

In genere, quando si sente parlare di questo piatto, la prima immagine che si forma nella mente è quella di una copiosa scodella di spaghetti. La classica pastasciutta carbonara doc è fatta proprio con questo tipo di pasta lunga.

Tuttavia, oggi i puristi della carbonara tradizionale ammettono anche la pasta corta. Basta che sappia assorbire tutto il condimento. Dunque tutti e due i formati di pasta sono ammessi, purché capaci di accoppiarsi bene alla salsa.

Il must di questo piatto è proprio il suo condimento. Una mantecatura che si ricava dalla sapiente unione dell'uovo con il pecorino e il guanciale, e che si deve amalgamare bene alla pasta.

Anche il classico rigatone è capace di farlo. Questo formato è un'alternativa molto apprezzata dalle persone che amano preparare la carbonara alla vecchia maniera. La sua consistenza e la forma "tozza e tubolare" sono il mix ideale per raccogliere tutta la salsa cremosa creata dalla miscela di tuorli e pecorino, che va a nascondersi all'interno del rigatone. 

Ecco altri formati che possono abbinarsi all'intingolo corposo ottenuto dalla triade uovo-pancetta-pecorino.

Tipi di pasta per la carbonara

Spaghetti alla carbonara

Essenziale, senza dubbio, una magistrale cottura al dente.

Poco adatti per cucinare questa pasta, invece, sono i formati come le penne e le farfalle, che si sposano meglio con i sughi dalla consistenza più leggera.

Chi ha inventato la Carbonara?

Ebbene, le origini di questo piatto storico, amato un po' dappertutto, sono incerte, nebulose. La ricetta viene attribuita alla cultura gastronomica romana, ma sembra che ne sia diventata presidio solo in un secondo momento.

Alcune teorie sostengono che la ricetta sia il frutto di una rivisitazione della pasta "cacio e ova" abruzzese, inventata dai carbonai che lavoravano vicino L’Aquila. Secondo altre ipotesi, invece, la carbonara sarebbe il risultato di una ricetta modificata dagli americani, nel secondo dopoguerra (anni '40), con l'aggiunta del bacon ai più classici spaghetti.

Altre leggende, infine, la fanno risalire alla cucina popolare napoletana, dove sarebbero stati già presenti alcuni ingredienti poi confluiti nella carbonara, ovvero una salsa cremosa preparata con uova, formaggio e pepe. 

Qualsiasi sia la verità, sta di fatto che nel tempo la ricetta con le uova e il guanciale (anche se molti scelgono la pancetta) è diventata una tra le più apprezzate della cucina romana. Così tanto popolare che viene perfino omaggiata da una giornata dedicata alla carbonara, "Carbonara Day", con ricorrenza il 6 aprile. 

Ma il trambusto non finisce con le origini della ricetta, bensì si intensifica con le diverse scuole di pensiero per quanto riguarda gli ingredienti da usare e il procedimento ideale, quello più autentico.

Considerando l'annosa querelle che aleggia intorno alla ricetta, viene da chiedersi: quale tipo di pasta per la carbonara è più adatto?

Come fare il sugo cremoso della Carbonara

Oltre alle "norme", più o meno flessibili, che regolano la scelta della pasta per fare la carbonara, bisogna prestare attenzione a come preparare una salsa cremosa che sia a regola d'arte. E qui si aprono diversi scenari che possono mettere in crisi chi vuole cimentarsi con questa ricetta. Ma tra le tante alternative, nate dalle improvvisazioni, la versione ufficiale prevede questi i ingredienti:

  • Uova fresche
  • Guanciale di maiale
  • Pecorino romano
  • Pepe

Tra le accortezze che bisogna osservare:

  • la mantecatura deve essere fatta fuori dal fuoco
  • l'uovo non deve cuocere, ma deve rapprendersi con il calore della pasta ancora calda 
  • la cottura della pasta deve essere rigorosamente al dente. 

La cottura al dente è un metodo che lascia la pasta leggermente croccante all'esterno e morbida all'interno. Inoltre, questa cottura è considerata la migliore perché – oltre alla consistenza piacevole al palato – è più digeribile e assorbe meglio il condimento.

Qual è il segreto per un buon condimento?

Per ottenere una buona consistenza della salsa per la carbonara si devono sbattere insieme uova, pecorino e pepe nero fino a formare il composto cremoso che andrà aggiunto, come premesso, alla pasta appena cotta. In guanciale, invece, viene rosolato a parte e poi aggiunto. 

La ricetta originale

La ricetta originale prevede di usare solo i tuorli delle uova, guanciale, pecorino e una spolverata di pepe macinato. Non vanno aggiunti panna, aglio o cipolla.

Anche se in passato, invece, in una delle tante versioni che si sono succedute, la carbonara è apparsa anche nelle versioni con la panna e con l'aglio, come testimonia la prima ricetta ufficiale pubblicata nel 1954 nella rivista "La cucina Italiana", dove compaiono pancetta, uova, aglio e groviera tagliata a dadini.

La pasta alla carbonara arriva a noi nella versione attuale negli anni '90, anche se nel tempo ha conosciuto diverse varianti, tra cui quella con i funghi, con il prosciutto, cotto in padella insieme a olio, burro e pancetta stesa, e con il parmigiano. Ancora oggi la ricetta viene spesso rivisitata con versioni più creative. Eccone alcune.

3 versioni della Carbonara 

Oltre a essere uno dei piatti più popolari, la carbonara è una ricetta tra le più rivisitate. Tra le varianti che si possono sperimentare, eccone alcune tra le più apprezzate:

  • Carbonara con Pancetta
  • Carbonara di Tonno
  • Carbonara di Mare

La ricetta classica degli Spaghetti alla Carbonara per 4 persone

Ingredienti

  • 400 g di spaghetti
  • 200 g di guanciale
  • 4 tuorli d'uovo
  • 100 g di pecorino romano grattugiato
  • Sale q.b.
  • Pepe nero macinato fresco q.b.

Preparazione

Mettere a bollire l'acqua per la pasta e cuocere gli spaghetti al dente. Nel frattempo tagliare il guanciale a listarelle e metterlo in padella a rosolare finché diventa croccante.

Togliere il guanciale dalla padella e metterlo da parte.
 In una ciotola sbattere i tuorli con il pecorino grattugiato, aggiustare di sale.

Scolare la pasta al dente, tenendo da parte un mestolo di acqua di cottura. Versare la pasta nella padella con il guanciale croccante.

Aggiungere il composto di uova e formaggio e mantecare a fuoco basso. Se risulta troppo asciutta, aggiungere poco per volta l'acqua di cottura.
 Impiattare e servire con una spolverata di pepe nero macinato fresco.

Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Ricette

575 articoli pubblicati

Contenuti correlati
Piatto di gnocchi di zucca
Gnocchi di zucca: 6 sughi per condirli

Qual è il condimento ideale per gli gnocchi di zucca? Con cosa abbinare questo primo della tradizione culinaria italiana? Ecco sei idee di sughi da provare.