icon/back Indietro Esplora per argomento

Esercizi per alluce valgo: quali sono?

Elena Turrini

Ultimo aggiornamento – 23 Maggio, 2023

Alluce valgo: quali sono gli esercizi utili?

L'alluce valgo è una condizione morfologica del piede caratterizzata dalla deformazione del primo dito, il quale si curva verso l’interno flettendosi in direzione delle altre dita. Visivamente appare una protuberanza a livello della testa del primo metatarso (ovvero l'osso che precede la falange prossimale dell'alluce).

Questo disturbo può causare movimenti dolorosi dell'articolazione del piede, con conseguenti problematiche nel movimento tali da compromettere persino la postura. 

Vediamo insieme quali sono gli esercizi preventivi e correttivi più utili per alleviare i sintomi dell’alluce valgo.

Alluce valgo: cosa fare?

Come accennato, l'alluce valgo può influire sulla postura e, spesso, la deformità può anche rendere difficile indossare le scarpe, causando ulteriore scomodità al paziente.

Va anche sottolineato l’uso di calzature troppo strette è un fattore che può portare ad un aggravamento del valgismo dell'alluce, con conseguente infiammazione, arrossamento e dolore, talvolta sintomi di una vera e propria borsite.

In alcuni casi, indossare scarpe più larghe o utilizzare plantari ortopedici può essere sufficiente per alleviare i sintomi, ma spesso l’approccio più risolutivo è quello di mettere a punto degli esercizi per correggere l'alluce valgo. Si tratta di allenamenti semplici, che possono essere fatti autonomamente anche in casa.

Altre volte invece, si rendono necessari dei veri e propri esercizi di fisioterapia per l'alluce valgo da svolgersi sotto la guida di un professionista. Questo è il caso ad esempio del decorso post operatorio dopo un intervento di correzione dell'alluce valgo.

fisioterapia al piede

Ricordiamo però che la prevenzione è molto importante. Quindi, se si nota un inizio di valgismo oppure se si comincia a percepire una strana sensazione di dolore a livello del primo dito del piede, è bene mettere in atto degli esercizi per prevenire l'alluce valgo

Esercizi correttivi per l'alluce valgo

Innanzitutto, è importante chiarire che gli obiettivi principali degli esercizi per l'alluce valgo sono l’allenamento della muscolatura e la riduzione della rigidità articolare.

Vediamo nel dettaglio quali sono.

Massaggio con pallina

Questi esercizi sono utili per alleviare la tensione, la pesantezza e il dolore associati all'alluce valgo. L’intento è quello di rilassare la muscolatura della pianta del piede e la fascia plantare.

Per svolgere questi esercizi correttivi per l'alluce valgo, è necessario sedersi e posizionare il centro della pianta del piede sopra una pallina dura.

Successivamente, muovere il piede avanti e indietro, mantenendo la pressione della pallina su un'area che va dal tallone alla base delle dita (concentrandosi soprattutto sulla parte interna del piede dove si trova l'alluce valgo). 

La durata del massaggio dovrebbe essere di circa due minuti, da ripetersi due volte. Fare questo esercizio mattina e sera può rappresentare una buona base di partenza per rilassare tutta la muscolatura ed evitare contrazioni dolorose che aggravano la sintomatologia dell’alluce valgo.

Esercizi “Short Foot”

Per eseguire correttamente questi esercizi per l’alluce valgo, basta seguire questi tre semplici step:

  • In posizione seduta si comincia con l’appoggiare completamente il piede a terra distribuendo il peso in modo uniforme tra tallone e base delle dita.
  • Contrarre quindi la muscolatura dell’arco plantare avvicinando la base delle dita e il tallone tra loro come per “accorciare” il piede.
  • Successivamente stendere il piede immaginando di portare le dita verso il soffitto.

Esercizi del ventaglio

Questo tipo di esercizio può sembrare banale ma in realtà non lo è. Infatti,  anche chi non soffre di alluce valgo a volte fatica a metterlo in pratica a causa della scarsa mobilità articolare che caratterizza molte persone. Nel caso specifico dei pazienti con alluce valgo, quantomeno le prime volte, risulterà davvero complicato da svolgere.

Ad ogni modo, con un po' di allenamento, questi esercizi da fare per l'alluce valgo non solo diventeranno possibili, ma rappresenteranno anche una buona soluzione per correggere pian piano la problematica.

Non va poi dimenticato che questo può essere considerato non solo un esercizio correttivo, ma anche uno degli esercizi migliori per prevenire l’alluce valgo.

Il movimento è in realtà molto semplice e consiste di allargare le dita verso l’esterno come per formare un ventaglio aperto. Va ripetuto per cinque o dieci volte in due serie, mattina e sera.

Esercizi dell’otto

Si tratta di esercizi molto utili per allenare la mobilità articolare. 

Per eseguirli, occorre sedersi e poggiare il piede sul ginocchio della gamba opposta. A questo punto, si afferra l’alluce e lo si ruota in senso orario e antiorario e poi come a formare un otto. L’ideale sarebbe ripeterli circa 30 volte.  

Anche in questo caso, per le persone che non soffrono di alluce valgo o che presentano solo un piccolo accenno del disturbo, questo è considerato uno degli esercizi di prevenzione. 

Camminare a piedi scalzi

La camminata a piedi scalzi rappresenta uno degli esercizi preventivi migliori in assoluto per l’alluce valgo, nonché una misura di supporto per la correzione di questo disturbo.

La camminata a piedi nudi può essere unita ad altri esercizi utili per l’alluce valgo. Ad esempio, si può procedere interrompendo la camminata ogni dieci passi circa, flettere le ginocchia mantenendosi in punta dei piedi e restare nella posizione per qualche secondo per poi riprendere a camminare.

Alluce valgo: quali sono i migliori esercizi post operatorio?

Nei casi in cui la deformazione risulta grave a tal punto da compromettere in maniera significativa i movimenti, i medici possono valutare l’ipotesi dell’intervento chirurgico.

La scelta della tipologia di intervento dipende dalla gravità e dal grado della deformazione e, ogni caso, il recupero post-operatorio richiede tempo.

Gli esercizi da svolgere nel post operatorio dell'alluce valgo, possono essere svolti in casa, oppure con l'aiuto di un fisioterapista.

Ecco alcuni esercizi di riabilitazione per alluce valgo, ricordando sempre di non forzare il recupero e rispettare sempre la propria soglia del dolore:

  • Esercizi di linfodrenaggio: utili a ridurre il gonfiore al piede, che solitamente rappresenta una immediata conseguenza fisiologica dell’intervento. Prevede di effettuare per dieci minuti un massaggio circolare nella zona dietro la caviglia e successivamente estendere il massaggio dalla caviglia fino alla punta delle dita, premendo delicatamente e facendo un movimento lineare.
  • Esercizi con elastico per alluce valgo: fa parte di questa tipologia di esercizi la flessione della caviglia, che rappresenta uno dei migliori esercizi per l'alluce valgo operato. Si posiziona una fascia elastica sotto la pianta del piede e, tenendola alle estremità con le mani, si tirano i lembi portando il piede verso l’alto e flettendo la caviglia.
  • Esercizio short foot: rientra tra quelli visti più sopra per curare l’alluce valgo in casa.
  • Esercizio dell’otto: anche questo è stato descritto nei paragrafi precedenti.
  • Automassaggio con pallina: in questo specifico caso è da svolgersi con l’ausilio di una pallina più morbida rispetto alla versione originale descritta sopra.

Se si decide di affidarsi ad un fisioterapista, oltre agli esercizi sopra descritti, verranno svolti anche una serie di esercizi posturali, molto utili non solo nella fase post operatoria ma anche qualora si volessero svolgere esercizi per correggere l'alluce valgo. 

Il mantenimento di una postura corretta è fondamentale per non aggravare la deformazione e per evitare l’insorgenza di altri disturbi a livello della colonna.

Infine, un'ultima alternativa è rappresentata dagli esercizi di yoga specifici per l'alluce valgo. Anche in questo caso, sono ottimi sia come esercizi per prevenire l'alluce valgo ma anche per rinforzare la muscolatura post intervento. 

Lo yoga è infatti uno sport dolce, che consente di sviluppare una postura corretta e allenare al tempo stesso molti muscoli del corpo.

In ogni caso, è sempre necessario affidarsi al parere del medico.

Condividi
Elena Turrini
Scritto da Elena Turrini

Web Content Editor e SEO Copywriter, laureata in Economia e specializzata in Neurocopywriting e Storytelling aziendale. Negli anni ha coltivato la sua passione nei confronti della salute e della scienza frequentando vari corsi.

Revisionato da Dr.ssa Emiliana Meleo
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.