Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Condizioni
  4. Alluce Valgo

Alluce valgo

Alluce valgo
Curatore scientifico
Dr. Virgilio De Bono
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia Podologia

Cos'è l'alluce valgo

Un alluce valgo è una protuberanza ossea che si forma sull'articolazione alla base dell'alluce. Si verifica quando alcune delle ossa nella parte anteriore del piede si muovono in maniera disallineata ed errata.

Questo fa sì che la punta dell'alluce risulti direzionata verso le dita più piccole, costringendo l'articolazione alla base del tuo alluce a sporgere a lato del piede. La pelle appena  l'alluce potrebbe perciò risultare arrossta e dolorante.

L’alluce valgo è dunque una patologia molto frequente che coinvolge le seguenti aree dell'avampiede:

  • deviazione mediale del primo metatarso;
  • deviazione e/o rotazione dell’alluce laterale, con arrossamento e infiammazione;
  • prominenza, con o senza mediale allungamento dei tessuti moli della prima testa.
Questa condizione può portare un doloroso movimento dell’articolazione e, di conseguenza, problemi di deambulazione ma anche di postura, unitamente a una difficoltà nell’indossare calzature.

Sintomi di alluce valgo

I sintomi dell'alluce valgo non sempre risultano presenti. Quando si avvertono dei fastidi diffusi, anche quando si utilizzando le scarpe più comode che si possiedono, significa che l'alluce valgo è solo il primo dei vari problemi che potrebbero insorgere come conseguenza.

Il più comune segno di alluce valgo consiste nell’avvertire dolore alla base dell’alluce, a causa del cambiamento anatomico subito dal piede; la pelle intorno al piede, inoltre, si presenta arrossata e ispessita, con la formazione di callosità.

Ulteriori sintomi di alluce valgo includono:

Se non vengono notati per tempo, questi sintomi possono provocare dei veri e propri scompensi di equilibrio a livello vertebrale, che porterebbero al coinvolgimento degli arti inferiori.

Cause di alluce valgo

In generale, le cause di valgismo ci sono fattori biomeccanici, traumatici e metabolici. L’eziologia più comune, e ancora difficile da comprendere, è l’instabilità biomeccanica.

In presenza di un alluce valgo, il primo metatarso e l’alluce formano tra loro l'angolo di valgismo, da cui prende nome la deformità. Un alluce valgo può essere di derivazione ereditaria; colpisce maggiormente il sesso femminile che quello maschile, a causa del tipo di calzature indossate e dal patrimonio ormonale che comporta anche delle differenze anatomiche sostanziali.

Tra le varie cause di alluce valgo si infatti annovera indossare scarpe strette. L'alluce valgo può anche svilupparsi come risultato della forma del piede, una deformità del piede o una condizione medica, come l'artrite.

Fattori di rischio per l'alluce valgo

Questi fattori possono aumentare il rischio di alluce valgo:

  • Tacchi alti − Indossare tacchi alti costringe le dita dei piedi nella parte anteriore delle scarpe, spesso affollando le dita dei piedi.
  • Scarpe mal aderenti − Le persone che indossano scarpe troppo strette, troppo strette o troppo appuntite hanno più probabilità di sviluppare un alluce valgo.
  • Artrite reumatoide − Avere l'artrite reumatoide può rendere più probabilità di sviluppare alluci.
  • Ereditarietà − La tendenza a sviluppare alluce valgo potrebbe essere il risultato di un problema ereditario con la struttura o l'anatomia del piede.

Complicazioni da alluce valgo

Possibili complicazioni dell'alluce valgo comprendono:

  • Borsite − La borsite è condizione dolorosa si verifica quando delle piccole escrescenze piene di liquido, che ammortizzano le ossa vicino le articolazioni, si infiammano.
  • Dito a martello − Il dito a martello consiste in una curva anormale che si verifica nel centro di un dito del piede, di solito accanto all'alluce, che può causare dolore e pressione.
  • Metatarsalgia − La metatarsalgia è una condizione provoca dolore e gonfiore nella palla del piede. 

Rimedi per l'alluce valgo

I rimedi per l'alluce valgo che si effettuano sull’alluce valgo sono tesi a migliorare la sintomatologia, ma non possono correggere la deformità né migliorare l’aspetto dell’alluce.

I trattamenti non chirurgici per l'alluce valgo, ossia che possono alleviare il dolore e la pressione di un alluce, comprendono:

  • Cambiare le scarpe − Indossare scarpe spaziose e confortevoli, che forniscono un sacco di spazio per le dita dei piedi e che non causino arrossamenti e attriti, può aiutare a prevenire questa patologia. 
  • Utilizzare delle imbottiture − Aiutano molto a separare l'alluce dalla calzatura i cappucci in silicone, con il loro effetto ammortizzante. Possono fungere da cuscinetto tra il piede e la scarpa e alleviare il dolore.
  • Farmaci − Si raccomanda l'utilizzo di farmaci antidolorifici e antinfiammatori, come acetaminofene, ibuprofene, o naprossene di sodio, che possono aiutare a contrastare il dolore derivante da un alluce valgo. Anche delle iniezioni di cortisone potrebbero aiutare.
  • Plantari −Spesso, vengono consigliati anche dei plantari correttivi, che hanno lo scopo di scaricare la testa metatarsale dolente.  Inserti imbottiti per scarpe possono aiutare a distribuire la pressione in modo uniforme quando si muovono i piedi, riducendo i sintomi e impedendo l'alluce da peggiorare. I supporti farmaceutici  possono fornire sollievo per alcune persone; altri richiedono dispositivi ortotici di prescrizione.
  • Applicazione del ghiaccio − Glassa tuo alluce valgo dopo che sei stato in piedi troppo a lungo o se diventa infiammato può aiutare ad alleviare il dolore e gonfiore. Se avete ridotto la sensazione o problemi di circolazione con i piedi, verificare con il medico prima di applicare il ghiaccio.
In caso gradi, però, il metodo più usato per la correzione dell’alluce valgo è la chirurgia. Se la deformità e l’eziologia sono affrontate con successo, i benefici del trattamento superano di gran lunga i rischi. Le opzioni di trattamento variano a seconda della gravità e dall'intensità del dolore dell'alluce valgo.

Tutore per l'alluce valgo

A volte, i tutori per per l'alluce valgo sono un rimedio sufficiente, se in presenza di forme lievi o moderate di tale condizione. 

Questi rimedi conservativi per l'alluce valgo prevedono di indossare un supporto ortopedico per una certa estensione di tempo. Tali supporti includono:

  • tutori;
  • divaricatori;
  • plantari;
  • guaine.
È possibile acquistare tutti questi supporti in farmacia ed è fondamentale optare per prodotti di qualità, realizzati con materiale anallergico per evitare reazioni allergiche. Eccoli elencati:

  • Guaine protettive per alluce valgo − Alcuni tipi di guaine proteggono il piede e alleviano i dolori dovuti all'alluce valgo l piede e alleviare il dolore causato dall’alluce valgo. Solitamente in silicone, evitano lo sfregamento dell'alluce contro le varie calzature, ossia ciò che causa infiammazione e arrossamento tipici dell'alluce valgo Tali guaine per l’alluce valgo sono anche lavabili e riutilizzabili.
  • Tutori correttivi per valgismo− I tutori sono dei supporti ortopedici capaci di esercitare una pressione sull’alluce e raddrizzandone il disallineamento. I tutori per l’alluce valgo hanno diversi componenti: vicino all'alluce è posto una specie di cappuccio in silicone e nei pressi della deformità è posto un cuscinetto; infine una banda elastica assicura il tutto. A volte i tutori correttivi per l'alluce valgo sono proposti in coppia, uno per il giorno e l'altro per la notte, da indossare prima di coricarsi, in modo da avere un beneficio costante dal trattamento correttivo. 
  • Divaricatori per alluce valgo− Il divaricatore per alluce valgo è un supporto in lattice o silicone che va collocato tra alluce e indice del piede. Una volta indossato, il divaricatore riallinea le dita dei piedi, prevenendo la callosità tipica dell'alluce valgo e contribuendo al sollievo allontanando l'alluce e l'indice. 
  • Plantari ortopedici − Per questo tipo di supporto è necessaria la prescrizione di un ortopedico. I plantari vanno realizzati su misura della persona che andrà a indossarli e per questo necessitano di informazioni quali il lavoro della persona, l'età e la eventuale presenza di altre patologie a carico del piede. Lo scopo di tali plantari è ammortizzare l'impatto del piede con il terreno, durante tutti i suoi movimenti, dall'appoggio alla spinta. Inoltre, i plantari non donano sollievo e benefici soltanto alla pianta del piede ma all'intera postura.

Intervento per l'alluce valgo

Se il trattamento conservativo non allevia i sintomi di valgismo, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per l'alluce valgo. L'intervento chirurgico non è raccomandato per motivi estetici ma viene effettuato solo quando un alluce valgo provoca dolore frequente o interferisce con le vostre attività quotidiane.

Ci sono molte procedure chirurgiche per l'alluce valgo, e nessuna tecnica è da prediligere a priori. Le procedure chirurgiche per l'alluce valgo possono essere portata avanti come singole procedure o in combinazione tra loro e potrebbero includere:

  • Rimuovere il tessuto gonfio dall'alluce
  • Raddrizzare l'alluce rimuovendo parte dell'osso
  • Riallineare una o più ossa nell'avampiede e riportarle a una posizione normale, per correggere l'angolatura anormale del pollice
  • Unire le ossa dell'articolazione colpita permanentemente.
È possibile che il recupero completo dell'operazione possa richiedere settimane o mesi. Per prevenire una recidiva, è necessario indossare scarpe adeguate dopo il recupero

Per la maggior parte delle persone, è irrealistico aspettarsi di indossare scarpe più strette dopo l'intervento chirurgico. Bisogna quindi parlare con il proprio medico su ciò ci si deve aspettare dopo l'intervento di alluce valgo.

Prevenire l'alluce valgo

Il modo migliore per ridurre il rischio di alluce valgo è indossare calzature comode e funzionali, che permettano al piede di muoversi liberamente.

Per prevenire l'alluce valgo, bisogna dunque scegliere con attenzione le proprie scarpe. Non dovrebbero essere eccessivamente strette nei pressi dell'alluce (meglio quindi evitare le punte) e ci dovrebbe essere un piccolo spazio fra la punta dell'alluce più lungo e l'estremità della calzatura.

Le scarpe dovrebbero, quindi, essere conformi alla forma dei propri piedi senza stringere o premere qualsiasi parte del piede.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati