Orbiting: cos'è e come si supera

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 16 Giugno, 2023

orbiting-che-cose-come-superarlo

Cosa significa orbiting e quali conseguenze ha sulla vita di coppia? Qual è la causa di questo comportamento secondo la psicologia e cosa si deve fare se il partner tende a sparire e poi tornare nella relazione senza un apparente motivo? Vediamolo insieme.

Che cosa significa orbiting?

La parola orbiting descrive un tipo di comportamento messo in atto solitamente all'interno di una relazione amorosa. In questo caso, quindi, il partner tende a sparire per poi mantenere alcuni sporadici rapporti, soprattutto via social media. Il termine deriva dall'inglese to orbit e significa, appunto, orbitare intorno a qualcosa o a qualcuno. La classica situazione di orbiting si verifica quando lui/lei sparisce e poi ritorna senza che vi sia un motivo preciso. La definizione di orbiting è stata coniata per la prima volta dalla blogger americana Anna Iovine e la parola è stata recentemente inclusa addirittura nell'Oxford Dictionary, segno che denota quanto sia ormai diffuso questo comportamento sia negli adulti quanto negli adolescenti. 


Chi è vittima di orbiting subisce una condizione estremamente frustrante in quanto, invece di comunicare con chiarezza e trasparenza la propria volontà di interrompere la relazione, chi mette in atto questo comportamento mantiene una zona grigia caratterizzata da una forte dose di ambiguità, all'interno della quale non si capisce bene la natura del rapporto. Coloro che praticano una strategia di orbiting, spesso lo fanno con consapevolezza, ovvero in modo da esercitare una sorta di controllo mentale sull'altra persona, ed in molti casi questo tipo di comportamento denota una personalità manipolatrice.
La vittima di orbiting subisce un danno significativo alla propria autostima in quando il messaggio implicito di questo comportamento è "non vali abbastanza per avere una relazione con te"; l'orbiter, tuttavia, non vuole rinunciare al potere sull'ex partner e mantiene una zona d'ombra nella quale si può muovere agevolmente alimentando nell'altro inquietudine, disagio, ansia e ambiguità.

Orbiting: la spiegazione in psicologia

L'orbiting è un modo di vivere una relazione amorosa sempre più diffuso e che presenta alcune affinità con un altro fenomeno molto comune, ovvero il ghosting. Ma qual è la differenza tra ghosting e orbiting? Entrambe le situazioni hanno degli elementi in comune, tuttavia si può dire che se lui o lei sparisce per poi non farsi più sentire senza una spiegazione o un'occasione di chiarimento, allora si è in presenza di ghosting, mentre, se il partner si allontana interrompendo il rapporto, ma occasionalmente ricompare tramite social network, allora la definizione più corretta è quella di orbiting.


È importante tenere presente che chi mette in atto una strategia di orbiting non lo fa semplicemente perché è stanco della relazione o perché sente di non provare sentimenti abbastanza forti per l'altro; questa è, ovviamente, la premessa implicita, tuttavia vi è qualcosa di più perché sparire ma poi intenzionalmente mantenere dei contatti sporadici significa metaforicamente voler continuare ad esercitare una sorta di controllo mentale sull'altra persona. Spesso le persone che fanno orbiting hanno una personalità di tipo narcisistico e non sopportano il fatto di perdere il potere sull'ex partner: facendosi sentire di tanto in tanto, invece, sono sicuri di gravitare ancora dei pensieri dell'ex e di essere sempre presenti nella sua vita.

undefined

Esistono, tuttavia, anche numerosi casi di persone che sono effettivamente indecise perché stanno attraversando un periodo complicato della loro esistenze e, di conseguenza, non hanno ben chiara la strada da percorrere. Un'altra categoria di potenziali orbiter sono, poi, le persone insicure. Queste non sanno cosa vogliono da una relazione e vagano da un rapporto all'altro senza riuscire mai a scegliere o a prendere una direzione definitiva: si tratta di un comportamento che denota una profonda immaturità affettiva, spesso causata da traumi emotivi subiti durante l'infanzia che, tuttavia, rischia di provocare a sua volta profonde ferite alle persone che vengono attratte dall'orbita per poi esserne respinte. 

Come comportarsi in caso di orbiting

Ghosting e orbiting sono due fenomeni relativamente recenti ma molto fastidiosi per chi ne è vittima. Mentre il ghosting ferisce più l'autostima dell'altro, il quale non sente di valere abbastanza neppure per meritare una spiegazione, l'orbiting ha più a che fare con la volontà di mantenere l'altro legato a sé. Chi si rende conto di essere stato colpito da orbiting dovrebbe letteralmente sparire e non dare modo all'altro di poter essere presente ad intermittenza nella propria vita.
Ignorare l'ex partner e tagliarlo fuori dalla propria esistenza è la strategia migliore se non si vuole portare avanti una relazione caratterizzata da lunghi periodi di assenza inframmezzati da qualche sporadico contatto e rappresenta una forma di salvaguardia del proprio benessere mentale. Ecco alcuni consigli pratici per superare l'orbiting:
  • eliminare ogni contatto, compresi quelli sui social media;
  • non rispondere a nessun messaggio, neppure a quelli più innocui;
  • nei casi più estremi, bloccare l'orbiter sui social;
In molti casi chi è vittima di orbiting potrebbe avere problemi di dipendenza affettiva ed emotiva in quanto non riesce a staccarsi da certe situazioni che pur gli provocano ansia e stress. Per questo motivo può essere utile iniziare un percorso di psicoterapia con un esperto, così da sciogliere alcuni traumi che possono rendere difficile raggiungere una certa maturità affettiva. Grazie all'aiuto di un terapeuta si potrà così lavorare sulla propria autostima, andando a rafforzare la visione che si ha di sé stessi e introiettando sempre più il concetto che se una persona sparisce e poi torna senza una valida spiegazione, allora non merita alcun tipo di attenzione.
Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr.ssa Silvia Bertolotti
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Relazioni

1027 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Silvia Bertolotti
Contenuti correlati
Che cos'è l'infatuazione? Scopri di più.
Infatuazione: cosa significa e cosa cambia dall’innamoramento?

L'infatuazione è una fase momentanea in cui la percezione dell'altro segue logiche irrazionali; può finire o evolvere in innamoramento. Cosa cambia? 

Un uomo si guarda allo specchio
Come riconoscere una personalità narcisistica in amore e cosa fare

La personalità narcisistica in amore è caratterizzata da un egocentrismo estremo, una mancanza di empatia e non solo. Scopri qui un approfondimento.