Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Ascella

Ascella

Curatore scientifico
Lorenzo Bichi
Specialità del contenuto
Medicina generale

Cos'è l'ascella?

L'ascella, o cavo ascellare, è la cavità creata dall'unione di parete toracica, ossa delle spalle, muscoli e braccio superiore, si trova proprio al di sotto dell'articolazione della spalla ed è una delle zone più calde del corpo.

Attraverso l'ascella fluisce il sangue, passano i vasi linfatici necessari al braccio e sono situati più di 20 linfonodi, che normalmente non possono essere avvertiti sotto pelle. Inoltre, l'ascella ha un'alta concentrazione di follicoli e ghiandole sudoripare. 

Anteriormente, l'ascella è costituita dal muscolo grande pettorale e, dietro questo, dai muscoli succlavio e piccolo pettorale, connessi tra loro dalla fascia clavicoracoascellare, che va a costituire in basso il legamento sospensorio dell'ascella (di Gerdy). Posteriormente è formata dall'alto in basso dal muscolo sottoscapolare. Lateralmente vi si trova il muscolo coracobrachiale e il capo breve del bicipite brachiale. Medianamente è costituita dalla faccia esterna delle prime quattro coste, con i muscoli intercostali esterni e il muscolo dentato anteriore.

Quali patologie possono insorgere nelle ascelle?

Nelle ascelle possono insorgere diverse patologie:

  • Iperidrosi: eccessiva sudorazione che colpisce mani e ascelle. La causa di questa patologia è sconosciuta, ma la perspirazione non è dovuta a fattori di ansia o stress.
  • Dermatite da contatto irritante: infiammazione della pelle causata da una sostanza irritante che entra in contatto con la pelle.
  • Dermatite allergica da contatto: una reazione allergica a qualcosa che entra in contatto con la pelle.
  • Psoriasi: condizione autoimmune che causa delle piaghe.
  • Acantosi nigricans: manifestazione cutanea caratterizzata da zone iperpigmentate.
  • Tinea corporis: detta anche tinea circinata, è un'infezione micotica che attacca l'epidermide.
  • Candida.
  • Intertrigine: patologia che irrita la pelle e che spesso sfocia in un'infezione.
  • Ascesso ascellare: fluido infetto accumulato nell'ascella.
  • Idrosadenite suppurativa: patologia cronica che causa protuberanze arrossate e che possono degenerare in ascessi.
  • Eritrasma: infezione cronica della pelle causata da corinebatteri.
  • Bolle.
  • Follicolite ascellare.
  • Linfoadenopatia ascellare: ingrossamento dei linfonodi ascellari.
  • Fibromi penduli ascellari.

A quali esami possono essere sottoposte le ascelle?

Gli esami per stabilire eventuali problematiche alle ascelle sono svariati. Possono essere molto semplici, come l'esame fisico, o più complessi, come la biopsia del linfonodo ascellare, gli ultrasuoni, la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica. 

Come si curano le patologie delle ascelle?

I trattamenti delle ascelle variano in base alle diverse patologie:

  • Crema idratante
  • Steroidi topici
  • Dissezione dei linfonodi ascellari
  • Iniezione di tossina botulinica
  • Incisione e drenaggio
  • Antibiotici
  • Farmaci antifungini topici
  • Rimozione dei fibromi penduli
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

RNA
L’acido ribonucleico (RNA) è un acido nucleico presente nel citoplasma delle cellule procariote ed eucariote e anche nel nucleo delle sec...
Impronte digitali
Le impronte digitali sono composte da minuscole creste, spirali e motivi a valle presenti sulla punta di ogni dito. Si formano dalla pres...
Feromoni
I feromoni (o ferormoni) sono sostanze chimiche, prodotte da un animale, che modificano il comportamento di un altro animale della stessa...