Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Enterogastrone

Enterogastrone

Curatore scientifico
Dr. Enrico Tempèra
Specialità del contenuto
Gastroenterologia

Come lavora l’enterogastrone?

L’enterogastrone viene trasportato dal flusso sanguigno verso le ghiandole e i muscoli dello stomaco, dove blocca i movimenti e le secrezioni gastriche, possibilmente con l’interruzione della produzione o dell’attività della gastrina, l’ormone che inizialmente causa tali funzioni.

Di cosa si occupa l’enterogastrone?

L’entrogastrone si occupa di rallentare il riempimento dello stomaco, riducendo la quantità di acidi prodotti. Un’alta concentrazione di acidi fa sì che la valvola tra l’intestino e lo stomaco si rilassi, permettendo il passaggio del cibo.

Qual è la formazione chimica dell’eterogastrone?

L’identità chimica dell’enterogastrone è ancora incerta. Delle sostanze provenienti dall’intestino, le quali si pensava fossero enterogastrone, si sono dimostrate essere composta da non uno, bensì da almeno tre ormoni indipendenti. Due di questi ormoni sono oggi conosciuti come secretina e colecistochinina.
Di conseguenza, molte funzioni originariamente attribuite all’enterogastrone, sono state in seguite riassegnate a questi altri ormoni.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Microbiota
Il microbiota intestinale è un importante componente dell’organismo, tanto da essere considerato come un organo acquisito. I microrganism...
Stomaco
Lo stomaco è un organo dell’apparato digestivo, deputato a ricevere il materiale proveniente dall’esofago (il bolo), digerirlo e inviarlo...
Mesentere
Il mesentere è un organo scoperto relativamente di recente, fatto di tessuto peritoneale e che tiene sospeso l'intestino crasso e l'intes...