Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Mesentere

Mesentere

Mesentere
Curatore scientifico
Dr. Enrico Tempèra
Specialità del contenuto
Gastroenterologia

Qual è il significato di mesentere?

Il mesentere è una doppia piega di tessuto peritoneale che tiene sospeso l'intestino tenue e l'intestino crasso dalla parete addominale posteriore.

In precedenza si pensava fosse un insieme di strutture discrete, ognuna con inserimenti separati nella parete posteriore. Tuttavia, recenti ricerche hanno scoperto che il mesentere è una struttura contigua, spingendo gli studiosi ad avanzare proposte per la sua riclassificazione come organo.

In questo articolo, esamineremo l'anatomia del mesentere: la sua struttura anatomica, la vascolarizzazione, l'innervazione, il sistema linfatico e la rilevanza clinica.

La ricerca riguardante il mesentere è relativamente recente, e alcuni libri di testo più vecchi possono ancora descrivere le diverse parti del mesentere come strutture separate: ora si pensa che queste convinzioni siano errate.

Il mesentere: un nuovo organo

Il mesentere è formato da una piega a doppio strato di peritoneo.

Sebbene il mesentere sia ora considerato una struttura contigua, le sottosezioni del mesentere possono essere nominate in base ai visceri a cui è associato. Pertanto, nomi come mesocolon, mesoretto, mesosigmoide si riferiscono tutti a diverse parti del mesentere.

La "radice" del mesentere è il punto in cui il mesentere si attacca alla parete addominale posteriore ed è quindi una "zona nuda". A causa della gamma degli organi addominali degli involucri del mesentere, la radice è lunga, stretta e ha un orientamento obliquo, dal lato sinistro della vertebra L2 alla giunzione sacro-iliaca a destra.

Nel tratto gastrointestinale, ci sono sei flessioni di nota: duodenodigiunale, ileocecale, epatico, splenico e quelli tra il colon discendente e sigmoideo e il sigma e il retto. Queste flessioni sono spesso utilizzate per contrassegnare la distinzione tra diverse porzioni del mesentere:

  • Mesentere dell'intestino tenue - collega le anse del digiuno e dell'ileo alla parete addominale posteriore ed è una struttura mobile.
  • Mesocolon destro - appiattito contro la parete addominale posteriore.
  • Mesocolon trasversale - una struttura mobile e si trova tra le flessure coliche.
  • Mesocolon sinistro - appiattito contro la parete addominale posteriore.
  • Mesosigmoide - ha una porzione mediale che è appiattita contro la parete addominale posteriore, mentre la regione del mesentere associata al colon sigmoideo stesso è mobile.
  • Mesorectum - aiuta ad ancorare il retto attraverso il bacino.

Linfonodi del mesentere

Il mesentere contiene sia linfonodi che vasi linfatici.

Ci sono diversi gruppi di linfonodi trovati all'interno del mesentere:

  • Linfonodi mesenterici inferiori: ricevono linfa dagli organi posteriori e drenano nei linfonodi mesenterici superiori.
  • Linfonodi mesenterici superiori: ricevono linfa dagli organi dell'intestino (e dai linfonodi mesenterici inferiori) e drenano nei linfonodi pre-aortici.

Radice del mesentere

La radice del mesentere, o radice del mesentere dell'intestino tenue per essere esatti, è l'origine del mesentere dell'intestino tenue (cioè digiuno e ileo) dal peritoneo parietale posteriore.

Attaccato alla parete addominale posteriore. Si estende dalla flessione duodenodigiunale alla giunzione ileo-cecale nella fossa iliaca destra.

Anatomia:

La radice mesenterica si trova lungo una linea che corre diagonalmente dalla flessione duodenodigiunale all'articolazione sacroiliaca destra. Attraversa la terza parte del duodeno, dell'aorta, della vena cava inferiore, dell'uretere destro e del muscolo principale psoas destro. La sua lunghezza media è di 15 cm, mentre l'attaccamento intestinale del mesentere è della stessa lunghezza dell'intestino tenue stesso (circa 3,5-5 m) e notevolmente piegato.

Contiene l'arteria mesenterica superiore (SMA) e la vena mesenterica superiore (SMV).

La radice del mesentere, o radice del mesentere dell'intestino tenue per essere esatti, è l'origine del mesentere dell'intestino tenue (cioè digiuno e ileo) dal peritoneo parietale posteriore. Attaccato alla parete addominale posteriore. Si estende dalla flessione duodenodigiunale alla giunzione ileo-cecale nella fossa iliaca destra.

Relazioni:

La radice mesenterica è contigua:

  • superiormente: legamento epatoduodenale;
  • anteriormente: lato destro del mesocolon trasversale; il tronco gastrocolico segna il confine tra loro;
  • posterolateralmente: mesocolon ascendente e discendente; la vena mesenterica inferiore (IMV) è un punto di riferimento di quest'ultimo.

Tumore al mesentere

I tumori mesenterici sono lesioni non comuni che sono generalmente considerate inclusive di lesioni simili dell'omento. Principalmente riferimenti aneddotici a questa classe di tumori sono stati fatti fin dall'inizio del 20° secolo.

Nel 1936, Hart fornì la prima descrizione chiara dei tumori mesenterici solidi. Poiché l'esperienza si è accumulata nel trattamento di queste lesioni, è emersa un'immagine più completa dei vari tipi di malattie che si manifestano come masse mesenteriche.

I tumori mesenterici possono essere cistici o solidi e possono dimostrare un comportamento clinico maligno o benigno. Sebbene non comuni, sono presenti in tutte le fasce di età dall'infanzia agli anziani. Questi tumori dovrebbero essere considerati come una possibile spiegazione per una massa addominale palpabile, ma sono più comunemente considerati nella diagnosi differenziale della patologia addominale, una volta che è stato eseguito uno studio radiologico o un'operazione addominale.

Una maggiore consapevolezza dei processi neoplastici e non neoplastici che provocano masse mesenteriche aiuta il medico a riconoscere queste malattie.

Mesentere dorsale

Il mesentere dorsale è la parte del mesentere che si unisce alla maggiore curvatura dello stomaco.

La sezione di questo mesentere che è presente allo stomaco è anche conosciuta come "Mesogastrio dorsale", mentre il segmento che sospende il colon è indicato come "Mesocolon".

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Succhi gastrici
Non appena mettiamo il cibo in bocca, lo stomaco inizia a rilasciare succhi gastrici, una miscela liquida di sostanze chimiche utili a di...
Microbiota
Il microbiota intestinale è un importante componente dell’organismo, tanto da essere considerato come un organo acquisito. I microrganism...
Stomaco
Lo stomaco è un organo dell’apparato digestivo, deputato a ricevere il materiale proveniente dall’esofago (il bolo), digerirlo e inviarlo...