Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Condizioni
  4. Resilienza

Resilienza

Resilienza
Curatore scientifico
Dr.ssa Martina Valizzone
Specialità del contenuto
Psicologia

Che cos'è la resilienza?

La resilienza, dal punto di vista psicologico, rappresenta la capacità di un individuo di fronteggiare e superare eventuali avversità ed eventi traumatici e/o stressanti, riuscendo a riorganizzare positivamente la propria vita e ad adattarsi ai cambiamenti che da questi derivano senza arrendersi ad essi.

Quali sono i fattori interiori che condizionano la resilienza?

I fattori in grado di influenzare le nostre capacità di resilienza si dividono in tre categorie: 

  1. fattori individuali (personalità e carattere);
  2. fattori sociali (rappresentati dalle qualità delle relazioni umane, sia familiari che amicali, che ciascuno di noi ha costruito);
  3. supporto della rete sociale allargata. 
I fattori che più degli altri incidono sulla nostra capacità di resilienza sono quelli individuali.

Credere in se stessi e nelle proprie abilità, avere una mentalità positiva, essere empatici e avere un buon senso dell’umorismo sono solo alcuni dei tratti che spiegano come mai, pur vivendo le medesime esperienze, alcune persone riescono a superare questi eventi di vita, mentre altri ne rimangono prigionieri. 

Come si mette in pratica la resilienza?

La resilienza si apprende con l’esperienza. Misurarsi abitualmente con eventi negativi allena la nostra capacità di fronteggiare i problemi in maniera attiva, trasformando quanto c'è di negativo in opportunità di sviluppo e crescita individuale.

Questo non vuol dire per forza che ci si debba confrontare con eventi altamente stressanti o traumatici per poter diventare resilienti, anche l’esercizio quotidiano delle nostre capacità decisionali e di problem solving può aiutarci a esercitare la nostra resilienza. 

Come diventare resilienti?

Per diventare resilienti è necessario imparare a conoscere e accettare se stessi, in modo da diventare consapevoli delle risorse, sia individuali che sociali, che ciascuno di noi ha a disposizione per fronteggiare al meglio le avversità.

Diventare resilienti implica imparare a essere flessibili, quindi essere in grado di abbracciare i cambiamenti e mantenersi aperti al confronto e alla scoperta dell’altro. Proprio per questo, un altro passo fondamentale sulla strada della resilienza è quello di ricercare attivamente l’aiuto e il supporto delle persone che ci sono accanto e/o di professionisti (psicoterapia), quando il carico emotivo di questi eventi è tale da metterci in seria difficoltà, in modo da riuscire a ritrovare la forza interiore per risollevarsi
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

bullismo
Il bullismo è un comportamento aggressivo e indesiderato tra ragazzi in età scolare che implica uno sbilancio di potere reale o percepito...
Emulazione
L'emulazione è una condizione che si esprime mediante la volontà ad imitare qualcuno o qualcosa attraverso i propri atti.
Empatia
Una persona empatica è una persona in grado identificare e riconoscere le proprie emozioni e quelle altrui, grazie alla sua capacità di i...