Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Contusioni Delle Borse Sierose

Contusioni delle borse sierose

Contusioni delle borse sierose
Curatore scientifico
Dr. Alfredo Bitonti
Specialità del contenuto
Flebologia Medicina generale

Chi soffre più frequentemente di contusioni delle borse sierose?

Gli anziani hanno spesso ecchimosi, soprattutto agli avambracci, mani, gambe e piedi, perchè la pelle in età avanzata diventa meno flessibile e più sottile, è presente meno grasso sotto la cute. L'effetto ammortizzante della pelle diminuisce quando il grassa inizia a diminuire. Questi cambiamenti, insieme con danni alla pelle causati dall’ esposizione al sole, provocano più facilmente la rottura dei vasi sanguigni.

Le donne sono soggette a contusioni più facilmente rispetto agli uomini, soprattutto da lievi ferite sulle cosce, glutei e braccia.

Altre possibili cause delle contusioni

Se all’improvviso iniziano a presentarsi delle ecchimosi o macchine di sangue sotto pelle la causa potrebbe essere una delle seguenti:

  • Assunzione di farmaci anticoagulanti, come ad esempio l’aspirina.
  • Un infezione che ha provocato l'accumulo di tossine nel sangue o nei tessuti (sepsi).
  • Una malattia della coagulazione, come l'emofilia, la malattia di von Willebrand o la trombocitopenia.
  • Malattie infiammatorie croniche, come il lupus.
  • Malattie del fegato, come la cirrosi.
  • Alcuni tipi di cancro, come il morbo di Hodgkin, leucemia o mieloma multiplo.
  • L'infiammazione di un vaso sanguigno (vasculite).
  • La malnutrizione, come ad esempio carenze di vitamine B12, C, o K, o acido folico.

Come trattare la zona interessata

In caso di contusione è consigliato applicare subito del ghiaccio o un panno freddo per ridurre il gonfiare e lasciare agire per almeno 10/20 minuti. Ripetere l’operazione per 3 volte il giorno nei primi giorni dopo l’infortunio.

A seconda della zona dove si trova la contusione, nelle prime 48 ore è bene evitare di compiere azioni che aumentino il gonfiore, quindi sono sconsigliate docce troppo calde, impacchi caldi e assunzione di alcol.

Una volta che il gonfiore è diminuito e quasi sparito, si può iniziare ad applicare degli impacchi di calore. 

Anche comprimere la zona contusa con una benda elastica aiuta a ridurre il gonfiore.

Alcuni esperti raccomandano di effettuare dei trattamenti alternando freddo e caldo.

Se il dolore è molto forte si possono assumere dei farmaci, come il paracetamolo o l’ibuprofene, per aiutare a sopportare meglio la situazione.

Il fumo rallenta la guarigione perché diminuisce apporto di sangue e ritardi riparazione dei tessuti, quindi è sconsigliato fumare molto se si ha una grave contusione, 

Come prevenire le contusioni?

Non si possono sempre impedire le contusioni ma si possono prendere alcune precauzioni.

Se si assume l'aspirina, farmaci anti-infiammatori o farmaci che fluidificano il sangue (anticoagulanti), è consigliato mantenere dei controlli regolari con il medico in modo che possa monitorare i dosaggi della medicina e apportare eventuali modifiche o adeguamenti necessari.

Mangiare cibi in modo vario per evitare carenze alimentari. Carenze nutrizionali di vitamina C, K, vitamina B12 o di acido folico possono influenzare la formazione di contusioni. Includere nella propria dieta giornaliera una porzione dei seguenti alimenti può aiutare:

  • Cereali integrali e pane integrale
  • Verdure.
  • Frutta.
  • Latte, formaggio e yogurt.
  • Carni, pollame, pesce, uova, fagioli, piselli secchi e tofu.

Gli integratori alimentari invece possono aumentare le ecchimosi, soprattutto se si assume un farmaco che fluidifica il sangue. Tra gli integratori alimentari che possono aumentare le ecchimosi troviamo l'olio di pesce, la vitamina E, l’aglio, lo zenzero e il ginko biloba.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Mal di pancia
Il mal di pancia è un disturbo molto comune, anche tra i più piccoli. Può essere causato da un eccesso di aria intestinale, da un virus o...
Febbre
Con il termine febbre si indica una temperatura corporea superiore a 38°C. La febbre si verifica quando le difese immunitarie combattono ...
Singhiozzo
Il singhiozzo è un fenomeno normale ed innocuo, anche se talvolta può risultare fastidioso. In casi molto rari, esso può celare una condi...