icon/back Indietro

Malattia di Chagas

Malattie infettive e tropicali Microbiologia e virologia
Malattia di Chagas

Che cos'è

La malattia di Chagas è un'infezione causata dal parassita Trypanosoma cruzi, chiamata anche tripanosomiasi americana, trasmessa da alcuni tipi di insetti. Questi insetti si infettano dopo aver morso un animale o una persona che ha già la malattia di Chagas. L'infezione si trasmette agli esseri umani quando le feci di un insetto infetto si depositano sulla pelle di una persona, di solito mentre la persona sta dormendo di notte. La malattia di Chagas può portare a gravi alterazioni cutanee infiammatorie e, infine, può causare infezioni e infiammazioni di molti altri tessuti del corpo, soprattutto quelli del cuore e tratto intestinale.

Chi è colpito

La malattia di Chagas è presente in Sud America,sia in zone rurali che urbane e specialmente ove le abitazioni consentono l'annidamento degli insetti vettori.

Molta gente contrae l'infezione durante l'infanzia. La fase iniziale dell'infezione di solito non è grave, ma a volte può causare la morte, in particolare nei bambini. Tuttavia, in circa un terzo di coloro che ottengono l'infezione, i sintomi cronici si sviluppano dopo 10-20 anni. Per queste persone che sviluppano sintomi cronici, l'aspettativa media di vita si riduce in media di 9 anni.

Fase acuta

Nella fase acuta della malattia di Chagas i sintomi possono includere:

  • affaticamento
  • febbre
  • ingrossamento del fegato
  • ingrossamento della milza
  • ingrossamento delle ghiandole linfatiche
  • perdita di appetito
  • eruzioni cutanee
  • diarrea
  • vomito
In generale, i sintomi durano 4-8 settimane e scompaiono successivamente, anche senza trattamento.

Fase indeterminata

Durante la fase indeterminata della malattia di Chagas le persone infette non hanno sintomi.

Fase cronica

Durante la fase cronica della malattia di Chagas, da 10 a 20 anni dopo l'infezione, le persone possono sviluppare i sintomi più gravi della malattia di Chagas, con problemi del tratto intestinale e problemi cardiaci quali:

  • battito cardiaco alterato
  • insufficienza cardiaca
  • arresto cardiaco
Dr. Antonio Silvestri Medico Chirurgo
Dr. Antonio Silvestri
infettivologotossicologo

Contenuti correlati

Rotavirus
icon/card/salute
Il rotavirus è un virus che provoca diarrea e altri sintomi intestinali.
Long Covid
icon/card/salute
Long Covid: quando alcuni sintomi della malattia permangono nel tempo, anche dopo la guarigione da Covid-19. Quanto dura? Quali sono i ri...
Variante Omicron
icon/card/salute
Variante Omicron, ecco tutti gli aspetti della variante del virus SARS-CoV-2: sintomi, tempo di incubazione, durata dell'infezione, i sin...