Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Necrosi Asettica

Necrosi asettica

Curatore scientifico
Dr. Alfredo Bitonti
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Cosa è la necrosi asettica?

La necrosi asettica è una condizione ossea che deriva dalla scarsa irrorazione sanguigna ad una zona di tessuto osseo, causando la morte localizzata dell'osso. Questa è una condizione grave perché le zone morte del tessuto osseo non funzionano normalmente, sono indebolite e possono crollare.

Qual è la causa della necrosi ossea?

Le seguenti condizioni possono causare la necrosi ossea:

  • trattamenti a lungo termine con gli steroidi
  • uso smodato di alcool
  • anemia falciforme
  • radioterapia
  • morbo di Gaucher
  • malattia da decompressione
  • alcuni tipi di fratture in punti "chiave" di una zona ossea non riccamente vascolarizzata

Alcune malattie associate con lo sviluppo della necrosi asettica sono:

  • gotta
  • aterosclerosi
  • diabete
  • embolia
  • stato di ipercoagulabilità
  • arterosclerosi
  • vasculite

Quali sono i sintomi?

Non ci sono sintomi nelle fasi iniziali della necrosi asettica. Quando il danno osseo peggiora, si possono avere i seguenti sintomi:

  • dolore alla giuntura
  • gamma limitata di movimento
  • dolore inguinale: se l’anca è interessata
  • zoppia: se si verifica nei fianchi o sotto di essi

Qual è la prognosi di necrosi ossea?

Il medico effettuerà un esame fisico completo per scoprire se ci sono malattie o condizioni che possono influenzare le ossa e portare alla necrosi asettica. Il medico effettuerà una o più delle seguenti prove:

  • raggi-X
  • risonanza magnetica
  • scintigrafia ossea
  • tomografia computerizzata

Qual è il trattamento per la cura della necrosi asettica?

Se il medico conosce l’eziologia della necrosi asettica, una parte del trattamento sarà finalizzato alla patologia di base.

Se la necrosi asettica è individuata molto presto, si potranno assumere antidolorifici e limitare l’uso della zona interessata, usando le stampelle. Potrebbe essere necessario fare alcuni esercizi di movimento. Nelle fasi iniziali del trattamento possono essere utilizzati i campi magnetici pulsati.

Il trattamento non chirurgico di necrosi asettica può rallentare la progressione della necrosi asettica stessa, ma la maggior parte delle persone avrà bisogno di un intervento chirurgico. Le opzioni chirurgiche per la necrosi asettica comprendono:

  • trapianto di un osso
  • innesto osseo
  • taglio dell’osso e cambiamento del suo allineamento per alleviare lo stress sulle ossa
  • sostituzione totale dell’articolazione
  • rimozione della parte interna dell’osso (decompressione) per alleviare la pressione e consentire ai nuovi vasi sanguigni di formarsi
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Olistesi
L'olistesi è una malattia che riguarda principalmente le vertebre lombari della colonna vertebrale.
Sindrome compartimentale
La sindrome compartimentale è una dolorosa condizione che avviene quando la pressione intramuscolare raggiunge livelli pericolosi.
Mal di schiena
Il mal di schiena è una condizione comune che colpisce molte persone.