Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Rachitismo

Rachitismo

Rachitismo
Curatore scientifico
Dr. Alfredo Bitonti
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia Pediatria

Che cos'è il rachitismo?

Il rachitismo è un ammorbidimento delle ossa nei bambini che può condurre a fratture e deformità.

Quali sono le cause del rachitismo?

La causa principale del rachitismo è la carenza di vitamina D. Altre cause di rachitismo sono:

  • carenza di calcio
  • carenza di fosforo
  • mancata o ridotta esposizione alla luce solare

Quanti e quali sono i tipi di rachitismo?

Sono noti 5 diversi tipi di rachitismo:

  • rachitismo alimentare
  • rachitismo vitamina D-resistente
  • rachitismo vitamina D-dipendente
  • rachitismo congenito
  • rachitismo del neonato

Quali sono i soggetti più a rischio di rachitismo?

Il rachitismo è tra le malattie infantili più frequenti in molti paesi in via di sviluppo. Nei paesi sviluppati il rachitismo è, invece, una malattia rara. I soggetti maggiormente a rischio per lo sviluppo di rachitismo sono:

  • neonati allattati al seno le cui madri non sono esposte alla luce solare
  • neonati allattati al seno che non sono esposti alla luce solare
  • bambini allattati al seno che sono poco esposti alla luce solare
  • ogni bambino la cui dieta non contiene abbastanza vitamina D o calcio

Quali sono i sintomi del rachitismo?

I sintomi del rachitismo sono:

  • dolore osseo
  • tenerezza delle ossa
  • problemi dentali
  • debolezza muscolare
  • maggiore tendenza alle fratture
  • arti inferiori con varismo molto accentuato
  • deformità scheletrica
  • ginocchio valgo
  • deformità craniche, pelviche e spinali
  • disturbi della crescita
  • ipocalcemia
  • tetania
  • iperplasia metafisaria

Come si diagnostica il rachitismo?

Il rachitismo può essere diagnosticato con l'ausilio di:

  • esami del sangue
  • radiografie
  • biopsia

Quali sono i trattamenti per il rachitismo?

Il trattamento più comune per il rachitismo è l'uso della vitamina D. Tuttavia la chirurgia può essere necessaria per rimuovere anomalie ossee gravi.

Come può essere prevenuto il rachitismo?

Il rachitismo può essere prevenuto assumendo un'adeguata quantità di vitamina D associata ad un'idonea esposizione alla luce solare.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Ipercifosi
L'ipercifosi è una condizione patologica che interessa la colonna vertebrale, che consiste in un’accentuazione della normale curva toraci...
Olistesi
L'olistesi è una malattia che riguarda principalmente le vertebre lombari della colonna vertebrale.
Sindrome compartimentale
La sindrome compartimentale è una dolorosa condizione che avviene quando la pressione intramuscolare raggiunge livelli pericolosi.