Vasi previi

Contenuto di: - Curatore scientifico: Dr. Gianfranco Blaas
Indice contenuto:
  1. Quali sono le possibili complicazioni della gravidanza?
  2. Che cosa sono i vasi previi?
  3. Quali sono le fasi della gravidanza?

Quali sono le possibili complicazioni della gravidanza?

Vasi previi

Le possibili complicazioni che possono presentarsi durante la gravidanza includono:

  • aborto: interruzione di gravidanza durante le prime 23 settimane
  • gravidanza ectopica: quando un uovo fecondato si impianta ad di fuori dell’utero
  • pre-enclapsia: un problema che ha origini multifattoriali,  che causa un aumento della pressione sanguigna della madre problemi renali e possibili problemi epatici e della coagulazione e problemi di crescita al bambino
  • natimortalità: un bambino nato dopo 24 settimane di gravidanza che non mostra segni di vita

Ci sono altre complicazioni non comuni, una di queste è rappresentata dai vasi previi.

Che cosa sono i vasi previi?

In caso di placenta previa (un'altra complicazione non comune), nel momento in cui questa è espulsa prima della nascita, il rischio di vasi previi va ridotto. I vasi previi si presentano quando uno o più vasi sanguigni placentari o del cordone del bambino attraversano il canale del parto (la cervice) al di sotto del bambino e possono essere rotti o compressi quando inizia il travaglio.

Per fortuna attualmente, soprattutto per i vasi cordonali, la diagnosi ecografica è fatta precocemente e su può programmare un taglio cesareo .Un caso a parte  son la presenza di uno o più cotiledoni ( parti di cui è composta la placenta) , “ succenturiati” cioè situati al di fuori del “ piatto  placentare e spesso previi. In questo caso il pericolo, oltre che legato al parto , può essere presente anche prima della espulsione della placenta, dando emorragie. Per fortuna , la emorragia di questi vasi dei cotiledoni succenturiati non è la regola.

Quali sono le fasi della gravidanza?

Primo trimestre (da 0 a 13 settimane)

  • lo sviluppo del bambino è maggiore durante questa fase. Entro la fine della tredicesima settimana, il bambino è completamente formato
  • alcuni dei fastidi più comuni della gravidanza, come nausea, stanchezza e sensibilità al seno, sono più pronunciati in questo periodo

Secondo semestre (da 14 a 26 settimane)

  • durante questo periodo, il bambino continua a crescere e svilupparsi e le madri iniziano a prendere peso: il grasso è conservato come riserva di energia
  • possono essere percepiti i movimenti del bambino nell’utero

Terzo semestre (da 27 settimane alla nascita)

  • il bambino inizia a depositare le proprie riserve di grasso e cresce rapidamente in vista del parto
  • i polmoni del bambino maturano e i sensi come l’udito, il gusto e la vista si sviluppano
  • la mamma sente più fastidio durante la notte e deve urinare molto spesso
  • si hanno delle contrazioni del tutto fisiologiche, conosciute come contrazioni di Braxton Hicks