Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Tecniche Proiettive

Tecniche proiettive

Curatore scientifico
Dr. Domenico Giuseppe Bozza
Specialità del contenuto
Psicologia Psicoterapia

Cosa sono le tecniche proiettive?

Le tecniche proiettive si basano sulla teoria della "proiezione" freudiana, che, pur differenziandosi nei vari Autori (ad es. Freud, Murray, Bellak, ecc.), definiscono e spiegano un fenomeno psichico dinamico che costringe una persona ad esprimere le proprie pulsioni interne su oggetti o altre persone della realtà esterna. Le tecniche proiettive sono dunque un metodo di indagine della personalità che pone il soggetto di fronte ad una situazione ambigua a cui egli risponderà secondo il significato che questa situazione ha per lui. E’ facile comprendere come i test proiettivi, per la loro complessità, richiedano una grande esperienza per l'operatore e differiscano gli uni dagli altri sia per il materiale utilizzato che per i loro obiettivi e i principi su cui si basano. I test presentati sono raggruppabili a seconda di come lo stimolo viene strutturato.

Quali sono i metodi delle tecniche proiettive?

I metodi delle tecniche proiettive sono:

  • metodi costitutivi
  • metodi costruttivi
  • metodi interpretativi

I metodi costitutivi delle tecniche proiettive

Nei metodi costitutivi (S.I.S., Rorschach, ecc.) il paziente deve assegnare una struttura (reale o immaginaria) ad un materiale non strutturato o strutturato solo parzialmente; questi metodi hanno indubbiamente una migliore validità diagnostica ma lo psicologo o lo psicoterapeuta che li interpreta deve avere una formazione precisa per il loro uso.

I metodi costruttivi delle tecniche proiettive

Nei metodi costruttivi (Reattivo di Wartegg, Test del Villaggio, ecc.) il paziente, avvalendosi di un materiale definito per forma e per grandezza, deve costruire un modello che abbia un significato compiuto. L’interpretazione si basa sul fatto che questo significato esprime i bisogni della personalità del soggetto.

I metodi interpretativi delle tecniche proiettive

I metodi interpretativi (TAT, Favole della Duss, PFS, ecc.) sono costituiti da stimoli che il paziente deve elaborare, dando loro un significato che deve esprimere un continuum passato-presente-futuro, e che pertanto svela i suoi bisogni e carenze. L’interpretazione si basa su paradigmi sistematici.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Psicofarmaci
Gli psicofarmaci sono medicinali di sintesi impiegati nella cura e nel controllo di disturbi psicologici quali l’ansia, la depressione, l...
Prescrizione del sintomo
La prescrizione del sintomo è una tecnica psicologica terapeutica in cui l'analista chiede al paziente di mettere volontariamente in atto...
Zen
La parola zen fa riferimento al sentirsi parte del flusso dell’universo; si tratta dunque di una forma mentale, uno stato dello spirito c...