Cosa significa il nome Vanessa e quali origini ha?

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 14 Maggio, 2024

Una bambina

Qual è il significato del nome Vanessa e da dove deriva? Quando se ne festeggia l'onomastico e quanto è diffuso?

Ecco tutto quello che c'è sapere sull'origine del nome Vanessa.

Vanessa: qual è il significato di questo nome?

A differenza di molti nomi femminili e maschili diffusi in Italia che derivano dalla lingua greca o da quella latina o che, ancora, si sono diffusi grazie alla figura di un santo particolarmente noto, Vanessa è un nome relativamente moderno che ha avuto origine nel mondo anglosassone.

Il nome, infatti, fu inventato dallo scrittore e poeta irlandese Jonathan Swift (autore, tra l'altro, del celebre I viaggi di Gulliver) nel XVIII secolo e poi ripreso dal naturalista danese Johan Christian Fabricius.

Swift creò il nome Vanessa per omaggiare la sua amante segreta, Esther Vanhomrigh, e lo fece unendo le prime tre lettere del cognome dell'amata con il nome "Essa", ovvero una parola latina che significa, appunto, Esther.

Dopo la morte di Swift venne pubblicata postuma una poesia intitolata Cadenus e Vanessa, la quale colpì la fantasia del entomologo Johan Christian Fabricius.

Quando quest'ultimo scoprì una nuova famiglia di farfalle, le chiamò con il nome di Vanessa, proprio in onore del personaggio fittizio inventato da Swift. Da qui il nome iniziò poi a diffondersi nella società anglosassone e successivamente in Europa, dove attualmente gode di una certa popolarità.


Potrebbe interessarti anche:


Secondo un'altra interpretazione però, l'etimologia di Vanessa sarebbe da rintracciare nella parola latina "vanitas". La ragione di questa teoria risiede nel fatto che vi è una forma antica del nome Vanessa che nella versione femminile corrisponde al nome "Vanesia", mentre al maschile è "Vanesio".

Anche in questo caso l'origine del significato di Vanessa sarebbe però legato alla farfalla, visto che la parola latina deriva da un termine greco che indica "colei che porta vittoria e gioia". Il nome Vanessa è quindi tradizionalmente associato all'animale della farfalla, il quale ha, a sua volta, un profondo rimando simbolico.

Per comprendere cosa significa Vanessa occorre quindi fare riferimento proprio al simbolismo della farfalla. Essa è considerata l'emblema della trasformazione interiore ed esteriore, tuttavia in ambito letterario è spesso utilizzata anche per indicare l'idea di qualcosa di bellissimo ma, al tempo stesso, di effimero e caduco.

Per Swift, che per primo ha creato questo nome, Vanessa esprimeva però l'amore puro ed eterno, nonché il legame indistruttibile tra due menti creative unite dalla passione per l'arte.

Vanessa: quanto è diffuso questo nome?

Vanessa è un nome di origine inglese sempre più diffuso in tutto il mondo. In Italia ha cominciato a godere di una certa popolarità a partire dagli anni '70-'80, grazie all'ascesa dell'attrice Vanessa Redgrave.

Attualmente sono 6021 le bambine chiamate Vanesse, con una maggior incidenza al Nord (a primeggiare è la regione Lombardia con il 22%), e il Centro (rispettivamente Lazio 16% e Toscana 12%).

Secondo i dati del 2020, Vanessa è al 554° posto tra tutti i nomi femminili più utilizzati nel Belpaese, tuttavia la sua popolarità è in continua crescita.

Anche negli altri paesi europei è ampiamente diffuso, in particolare in Francia, in Spagna e in Germania, mentre in Italia si segnalano anche varianti piuttosto rare, come "Venessa", "Vannesa" e "Vanesa".

Quand'è l'onomastico di Vanessa?

Non esiste un vero e proprio onomastico in riferimento a Santa Vanessa perché questo nome ha un'origine moderna e non è legato alla religione cattolica.

Come anche altri nomi, Santa Vanessa si festeggia il 1 Novembre, ovvero il giorno di Ognissanti.

Personalità famose associate al nome Vanessa

Vanessa è un nome che gode di una certa popolarità come dimostrano le numerose personalità divenute famose nel mondo dell'arte, dello sport e della cultura legate proprio a questo bellissimo nome femminile:

  • Vanessa Beecroft, artista;
  • Vanessa Bell, pittrice inglese;
  • Vanessa Ferrari, ginnasta italiana;
  • Vanessa Gravina, attrice italiana;
  • Vanessa Redgrave, attrice inglese.

Una bambina

  • Vanessa Paradis, cantante francese;
  • Vanessa Carlton, cantante americana;
  • Vanessa Hudgens, cantante americana;
  • Vanessa Kirby, attrice inglese;
  • Vanessa Incontrada, attrice spagnola;

Caratteristiche del nome Vanessa

Il significato del nome Vanessa è legato alla farfalla, ovvero un animale che rappresenta il momento della rinascita e la trasformazione. Le farfalle, infatti, attraversano il periodo della metamorfosi, in cui passano da essere bruchi fino a crisalide e, infine, all'ultimo stadio.

Esse simboleggiano metaforicamente la forza interiore che ognuno di noi ha e che ci consente di utilizzare a pieno le nostre potenzialità.

Le bambine che si chiamano Vanessa sono creative, libere, appassionate e dotate di una grande capacità intuitiva. Sebbene a volte possano sembrare timide e introverse, in realtà dispongono di notevoli risorse interiori e non si perdono mai d'animo.

Il colore associato al nome Vanessa è il viola, ovvero la tinta della creatività, della spiritualità e della nobiltà d'animo. Chi si chiama Vanessa è originale, ama l'arte in tutte le sue forme e non ha paura di spiccare il volo: dalla personalità misteriosa e indipendente, le nate con il nome Vanessa si distinguono per la capacità di seguire il proprio istinto e per le loro intuizioni vincenti.

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Bebe e neonati

950 articoli pubblicati

Contenuti correlati
Neonata che dorme nel passeggino
Martina: significato del nome, origine e onomastico

Qual è il significato del nome Martina? Scopriamo da dove trae origine questo nome femminile molto diffuso e quando si festeggia il suo onomastico.

bimba appena nata dorme
Sara: significato, origine e onomastico

Qual è il significato del nome Sara? Da dove deriva la sua etimologia e cosa vuol dire? Quando si festeggia il suo onomastico? Ecco cosa c'è da sapere.

icon/chat