Jet lag

Contenuto di:

Il jet lag è un disturbo temporaneo che provoca stanchezza, insonnia e altri sintomi dovuti a viaggi aerei che prevedono vari fusi orari. Il jet lag è considerato un disturbo del sonno del ritmo circadiano, che è una rottura della orologio biologico interno.

Che cos'è il jet lag?

Jet_lag | Pazienti.it

Il jet lag è un disturbo del sonno temporaneo che colpisce chiunque viaggi velocemente per molti fusi orari diversi.

Il tuo corpo possiede un orologio interno, o ritmo circadiano, che gli dice quando stare sveglio e quando dormire. Il jet lag avviene quando l’orologio del corpo è sincronizzato con il fuso orario originale invece che quello in cui hai viaggiato. Più zone di fuso attraversi, più è probabile che sia soggetto a jet lag.

Il jet lag può causare affaticamento diurno, sensazione di indisposizione, difficoltà nello stare svegli, problemi gastrointestinali. Il jet lag è temporaneo, ma influenzare negativamente la tua vacanza o il tuo viaggio di lavoro. Fortunatamente ci sono alcuni passi che puoi seguire per prevenire o minimizzare il jet lag. 

Quali sono i sintomi del jet lag?

I sintomi del jet lag possono variare, potresti avvertirne uno o tanti. Questi comprendono:

  • Sonno disturbato – insonnia, tendenza a svegliarsi prima o sonnolenza eccessiva
  • Affaticamento diurno
  • Difficoltà a concentrarsi rispetto al solito
  • Problemi di stomaco, costipazione, diarrea
  • Sensazione generale di non sentirsi bene
  • Cambiamenti d’umore

Quali sono le cause?

La causa principale del jet lag è l'incapacità del corpo di un viaggiatore di regolare immediatamente il proprio orologio biologico col tempo di una zona diversa.

Quando l'orologio biologico diventa irregolare?

I nostri corpi hanno una sorta di orologio biologico interno che segue un ciclo di 24 ore, chiamato ritmo circadiano. Esso regola anche la temperatura corporea, la pressione sanguigna e il livello di ormoni e glucosio nel sangue. Le fibre del nervo ottico dell'occhio trasmettono la percezione della luce e delle tenebre a un centro di cronometraggio nell'ipotalamo, così, quando l'occhio di un viaggiatore percepisce l'alba o il tramonto molto prima o dopo del solito, l'ipotalamo può innescare attività che il resto del corpo non è pronto a reggere, e il jet lag si verifica.

Quanto dura il jet lag?

Il jet lag dura di più in relazione a quante zone di fuso orario si sono attraversate, specialmente se si viaggia verso est. Solitamente si impiegano tanti giorni quante zone si sono attraversate per sentirsi meglio.

Jet lag: i rimedi

Il jet lag è generalmente temporaneo e solitamente non richiede trattamenti. I sintomi migliorano entro pochi giorni, anche se a volte durano più a lungo. Nonostante ciò, se viaggi frequentemente e il jet lag ti disturba, il tuo medico può prescriverti una terapia medica o la fototerapia.

  • Terapia medica. Si basa sulle non-benzodiazepine (come zolpidem (Ambien), eszopiclone (Lunesta) and zaleplon (Sonata)) e sulle benzodiazepine come triazolam (Halcion). Queste medicine, chiamate sonniferi, possono aiutarti a prendere sonno durante il volo e per diverse notti. Gli effetti collaterali sono poco frequenti e comprendono nausea, vomito, amnesia, sonnambulismo, confusione e sonnolenza al mattino. Nonostante alcune di queste medicazioni aiutino a migliorare la durata e la qualità del sonno, potrebbero non migliorare i sintomi diurni del jet lag. Queste medicazioni sono solitamente raccomandate per persone che non hanno tratto benefici da altre cure.
  • Fototerapia. Il ritmo circadiano del tuo corpo è influenzato, tra gli altri fattori, dall’esposizione alla luce solare. Quando viaggi attraverso le zone di fuso orario ti devi adattare al nuovo ritmo della luce del giorno e resettarti, per avere sonno e svegliarsi nelle tempistiche appropriate. La fototerapia aiuta nella transizione e riguarda l’esposizione dei tuoi occhi ad una fonte di luce artificiale o ad una lampada che simuli la luce solare per un periodo di tempo specifico e regolare durante il quale dovresti essere sveglio. Potrebbe per esempio essere utile, se viaggi per lavoro e non ti esponi molto alla luce naturale durante il giorno nel nuovo fuso orario. La fototerapia può essere eseguita in vari modi, per esempio con una lampada da scrivania dell’ufficio o con un visore apposito.

Argomenti: Jet Lag fuso orario desynchronosis