Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. 5 cibi che inaspettatamente causano danni ai nostri denti

5 cibi che inaspettatamente causano danni ai nostri denti

Ultimo aggiornamento – 05 ottobre, 2018

Indice

Tutti sanno quali sono i cibi da evitare per mantenere sani e bianchi i propri denti: caramelle, vino rosso, caffè. Ma ci sono alcuni alimenti che sono insospettabili ma che causano diversi danni come macchie, eccesso di placca e gengive danneggiate.

1) Vino Bianco

Non lasciate che il colore vi inganni. Alcuni vini bianchi sono altamente acidi e l’acido può lentamente erodere il guscio esterno dei denti (lo smalto), lasciando i denti più inclini alle macchie e sensibili al dolore.

Non volete rinunciare a un bicchiere a cena? “Unitelo al formaggio, che può aiutare a ridurre al minimo i danni causati dall’acido“, dice David Genet, odontoiatra di Aventura.

2) Uva passa

Quando la frutta è essiccata, lo zucchero concentrato diventa appiccicoso e aderisce alla bocca, facendo quasi più danni delle caramelle.

Una merenda alternativa? “Noci“, dice Justin Sycamore, dentista californiano. “Non hanno quasi zucchero, sono piene di proteine e vi faranno sentire più energici più a lungo“.

3) Bevande e caramelle senza zucchero

Se pensate che state facendo un favore ai denti a usare le bevande senza zucchero, vi state sbagliando di grosso. Un recente studio, condotto presso l’Università di Melbourne in Australia, ha scoperto che alcune bevande senza zucchero o alcune caramelle possono causare altrettanta carie come quelle con lo zucchero. La ragione? La presenza di additivi acidi che corrodono lo smalto dei denti tanto quanto fa lo zucchero.

4) Patatine

Possono soddisfare un desiderio salato, ma questo snack croccante può causare un sacco di problemi in bocca.

Quando si masticano le chip di patate, le patatine si rompono in realtà in piccoli pezzi che possono infilarsi nelle scanalature e fessure dei denti“, spiega Sycamore. Inoltre, “sono carboidrati semplici, che sono trasformati dagli enzimi della saliva in zuccheri semplici, che li rende quasi come le caramelle per i vostri denti“.

5) Ghiaccio

Molte persone amano sgranocchiare il ghiaccio e pensano che sia uno spuntino innocuo. Ma masticare il ghiaccio non è innocuo perché provoca un sacco di stress sui denti, accelerando l’usura e forse causando anche delle fratture. Ma ci sono degli accorgimenti che possiamo seguire per migliorare la salute dei denti. Di sicuro è meglio evitare i cibi e le bevande che possono danneggiare i denti.

Riducete le bevande zuccherate e iniziate a utilizzare le gomme da masticare senza zucchero che aiutano a rimuovere alcuni acidi e favorisce la protezione dello smalto dei denti attraverso la produzione della saliva. Mantenere un’igiene orale quotidiana è fondamentale, soprattutto utilizzare il filo interdentale che non tutti amano.

Ma quanto è importante il filo interdentale?

L’uso del filo interdentale è una parte essenziale della cura dei vostri denti e gengive. L’American Dental Association raccomanda di usare il filo interdentale almeno una volta al giorno per contribuire a rimuovere la placca dalle zone tra i denti dove lo spazzolino non può arrivare. Questo è importante perché la placca che non viene rimossa con lo spazzolino e il filo interdentale può trasformarsi in tartaro. L’uso del filo interdentale inoltre aiuta anche a prevenire le malattie gengivali e la carie.

Molti si chiedono se sia meglio utilizzarlo prima o dopo dello spazzolino e la risposta è molto semplice: la cosa più importante del filo interdentale è di passarlo, non importa quando. Basta scegliere un momento della giornata in cui si possa dedicare un po’ di tempo supplementare alla cura dei denti.

E non dimenticate, anche i bambini hanno bisogno del filo interdentale! Si dovrebbe far iniziare a usare il filo interdentale ai bambini non appena iniziano a spuntare i primi dentini. Visto che il filo interdentale richiede destrezza manuale che bambini molto piccoli non hanno, di solito non sono in grado di passare  bene da soli il filo interdentale fino a quando non hanno dieci o undici anni.

Tenete a mente che passare il filo interdentale non dovrebbe essere doloroso. Se il filo interdentale è troppo duro, si rischia di danneggiare il tessuto tra i denti. Se invece si passa in maniera troppo delicata, potrebbe non riuscire a portare il cibo fuori.

La normalità, quando si inizia a usare il filo interdentale, è quella di sentire un certo disagio , ma non arrendetevi. Con la spazzolatura quotidiana e un passaggio di filo interdentale, il disagio dovrebbe diminuire entro una settimana o due. Se il dolore persiste, parlate con il vostro dentista.

Mostra commenti
Perdita di peso: le altre persone la notano?
Perdita di peso: le altre persone la notano?
Salute in vacanza: ecco alcuni piccoli trucchi
Salute in vacanza: ecco alcuni piccoli trucchi
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Dolori vari: quando applicare il caldo e quando il freddo?
Dolori vari: quando applicare il caldo e quando il freddo?
Insieme a “FraParentesi” per offrire supporto a chi vive con un tumore
Insieme a “FraParentesi” per offrire supporto a chi vive con un tumore
Rimedi naturali per le unghie incarnite
Rimedi naturali per le unghie incarnite
Individuati i geni che causano la spina bifida
Individuati i geni che causano la spina bifida