Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. 7 benefici della cannella

7 benefici della cannella

Ultimo aggiornamento – 09 dicembre, 2016

cannella: i benefici per la salute
Indice

Se la cannella è una delle tue passioni, ti interesserà conoscere quelli che sono i principali benefici che il suo consumo porta alla salute.

Perché la cannella fa bene?

La cannella è una spezia preziosa, dal costo non proprio a buon mercato, specialmente se si parla del prodotto acquistato al suo stato grezzo. I vantaggi che però porta alla nostra salute sono sorprendenti e inaspettati.

Qui di seguito troverai i sette principali benefici che gli esperti hanno ricondotto all’uso della cannella.

7 benefici della cannella

  1. La cannella è utile per la gestione del diabete di tipo 2. Anche se questa patologia non può infatti essere curata, secondo il consulente nutrizionista Lori Kenyon Farley, la cannella è utile per due motivi fondamentali, ovvero riduce il livello della pressione sanguigna e ha un effetto positivo sui marcatori del sangue delle persone affette da diabete di tipo 2. Inoltre, la cannella abbassa la resistenza all’insulina e i livelli di zucchero nel sangue a digiuno, fino al 20%. Secondo Shane Ellison, chimico dei medicinali e fondatore dello Sugar Detox, la cannella va ad agire direttamente sulle cellule muscolari. La cannella è un metodo totalmente naturale per aiutare l’organismo a essere nuovamente sensibile all’insulina.
  2. Usare la cannella aiuta a diminuire i livelli del colesterolo LDL, quello cattivo. La dottoressa Carina Parikh ci spiega come l’effetto positivo di questa sostanza, in chi è affetto da diabete, è legato ad altri suoi benefici riguardo all’abbassamento di glicemia a digiuno, dei trigliceridi, del colesterolo LDL e del colesterolo totale. Se avete il colesterolo alto, anche a causa di una storia familiare dove è presente questa patologia, allora consumare un po’ di cannella è una cosa positiva. Assumerla con regolarità ti aiuterà anche a ridurre gli effetti di pranzi con troppo grassi, rallentando l’aumento della glicemia dopo il pasto.
  3. La cannella ha proprietà anche come antimicotico, antibatterico e antivirale. Si è notato come la presenza di questa sostanza nei cibi ne vada a combattere il deterioramento da un punto di vista fungino, batterico e virale. Già nel Medioevo veniva aggiunta alle pietanze per evitare che queste si rovinassero. Se soffri di problemi polmonari o raffreddore la cannella ti potrà aiutare, come spiega Denise Barone, educatrice e direttore di Ayurveda For Modern Living. Infatti, questa sostanza riuscirà a far sciogliere il muco e favorirne la circolazione. La dottoressa Parikh aggiunge che, se associata ai trattamenti per l’HIV, questa ne riuscirà a potenziare gli effetti.
  4. Chi soffre di morbo di Alzheimer o Parkinson trarrà beneficio dall’uso della cannella. Trattandosi di patologie incurabili, ci si può solo occupare di curarne i sintomi. La dottoressa Farley afferma che il consumo di questo prodotto va a migliorare la funzione motoria dei neuroni in pazienti affetti da queste patologie.
  5. Alla cannella sono state attribuite anche proprietà anti-cancerogene. La dottoressa Parikh afferma che, anche se gli studi sono fermi agli animali, questi hanno dimostrato come l’uso di cannella rallenti la crescita delle cellule tumorali.
  6. La cannella è utilissima in caso si sia in presenza di un’infiammazione sistemica, grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie. Questa situazione può portare alla nascita di malattie croniche e grazie al consumo di cannella il rischio si riduce in modo considerevole. In pratica, assumendo questa spezia è possibile ridurre sia il mal di testa, ma anche l’artrite.
  7. La cannella fa bene a chi soffre della sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Tra i vari benefici riesce a mitigare il sanguinamento mestruale in caso di endometriosi, menorragia e fibromi all’utero.

Tutti questi vantaggi legati al consumo della cannella possono essere connessi con la Cinnamaldeide, un potente antimicotico e antibatterico.

Se assunta in alte concentrazioni aiuta a ridurre i radicali liberi e a proteggere il corpo dal rischio dell’insorgenza di varie patologie. Per poter ottenere questi benefici, non è però sufficiente acquistare della semplice cannella, ma va scelta la varietà Cassia, che va consumata in piccole dosi, massimo un paio di cucchiaini al giorno.

Quali sono le dosi di cannella consigliate?

Le dosi consigliate sono di 6 grammi al giorno, per sei settimane al massimo, dopo di che è necessaria una settimana di stop. Ti ricordo infatti che il consumo eccessivo di cannella o un suo rapido aumento provoca effetti negativi, come l’eccessiva eliminazione di batteri dall’intestino.

La cannella può essere acquistata sotto forma di polvere, di bastoncini o anche di capsule. Jane Dizon consiglia di consumarne un cucchiaino nel caffè al mattino, cospargerne un po’ sulla frutta o usarla nella preparazione di dolci. Infatti, non va mai usata da sola, ma unita ad altre sostanze; con zenzero e cardamomo aiuta un sistema digestivo lento a lavorare meglio.

 

 

 

Mostra commenti
Influenza 2016: attenzione ai nuovi virus!
Influenza 2016: attenzione ai nuovi virus!
Calcoli renali: un disturbo doloroso
Calcoli renali: un disturbo doloroso
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
La crosta del pane potrebbe contenere una sostanza cancerogena (presente anche nelle sigarette)
La crosta del pane potrebbe contenere una sostanza cancerogena (presente anche nelle sigarette)
Sbiancamento dei denti, dal dentista o fai-da-te? Un boom di richieste
Sbiancamento dei denti, dal dentista o fai-da-te? Un boom di richieste
Il rischio cardiovascolare nei pazienti con diabete
Il rischio cardiovascolare nei pazienti con diabete
Il laser per controllare la nostra alimentazione
Il laser per controllare la nostra alimentazione