Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Capelli bianchi: è colpa dello stress?

Capelli bianchi: è colpa dello stress?

Ultimo aggiornamento – 12 luglio, 2021

Capelli bianchi: le Cause
Indice

I capelli bianchi sono l’incubo di tutti, uomini e donne. Se guardandoci allo specchio vediamo spuntare qualche capello bianco pensiamo subito al fatto che stiamo invecchiando

Non sempre è così! È vero che tendenzialmente i nostri capelli tendono a perdere il loro pigmento naturale e a diventare bianchi con l’avanzare dell’età, ma spesso la presenza di quei fastidiosi filini bianchi tra la nostra chioma è sintomo di un periodo di forte stress.

Capelli bianchi e stress: qual è il legame?

Ad evidenziare questo legame tra stress psicologico e capelli bianchi è uno studio condotto dal professor Martin Picard, docente d Medicina Comportamentale del dipartimento di Psichiatria a New York, e dal suo team.

L’analisi è stata condotta su un campione di 14 persone di età compresa tra i 9 e 65 anni, a ciascun soggetto è stato chiesto di compilare questionari settimanali per evidenziare lo stato di benessere psicologico. Per ogni soggetto facente parte del campione, inoltre, sono state effettuate delle analisi periodiche dei capelli, grazie a scanner di elevata precisione.

Confrontando i questionari settimanali e i risultati degli scanner è emersa una sorprendente correlazione tra i due elementi: i soggetti in particolari periodi di forte stress hanno manifestato una evidente variazione dei pigmenti dei propri capelli, con forte tendenza a divenire bianchi, rispetto a soggetti che dichiaravano di essere in condizioni di particolare benessere.

Capelli bianchi: fenomeno reversibile?

Appurata la stretta correlazione tra capelli bianchi e stress, i ricercatori hanno fatto una scoperta entusiasmante: superati i periodi di stress la quantità di capelli bianchi può ridursi. Ad esempio, tra i soggetti facenti parte del campione durante un periodo di vacanza la quantità persistente di capelli bianchi è diminuita.

Ciò non significa che i capelli bianchi sono completamente spariti e la chioma ha ripreso il suo splendore originario, ma solo che c’è stato un rallentamento del processo di “invecchiamento” dei capelli, legato a una migliore condizione di benessere.

La correlazione tra stress e capelli bianchi non è assoluta per tutti, è rilevante in alcuni soggetti, particolarmente assente in altri.

Capelli bianchi: quali sono le cause?

Oltre l’aspetto psicologico e il naturale invecchiamento, altre possono essere e cause della perdita di pigmentazione dei nostri capelli. Ecco le più comuni:

  • Carenza di vitamine, di rame, iodio e ferro.
  • Dieta poco equilibrata.
  • Menopausa o altre condizioni di squilibrio ormonale.
  • Fumo.
  • Componente genetica.
  • Utilizzo di farmaci.
  • Condizioni pessime del cuoio capelluto.
  • Eccessivo utilizzo di dispositivi elettrici (ad esempio piastre per capelli).

Capelli bianchi: come rimediare?

Accertato che i vostri capelli non potranno recuperare più completamente la naturale pigmentazione, ma che può esserci sono un rallentamento o un processo reversibile che non coinvolge tutta la chioma ingrigita, non resta che scegliere tra l’opzione di coprire i capelli bianchi utilizzando colorazioni adatte (è bene optare per quelle di tipo naturale) o, perché no, scegliere di sfoggiare una chioma bianca, anche molto di moda!

Mostra commenti
Come sciogliere i nervi accavallati
Come sciogliere i nervi accavallati
Punizioni fisiche per i bambini? Meglio evitarle (ecco perché)
Punizioni fisiche per i bambini? Meglio evitarle (ecco perché)
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Le 6 malattie più difficili da diagnosticare
Le 6 malattie più difficili da diagnosticare
Lo zaino pesante del tuo bambino causa davvero problemi alla schiena?
Lo zaino pesante del tuo bambino causa davvero problemi alla schiena?
Quell’assurda inclinazione dell’uomo a fare del male
Quell’assurda inclinazione dell’uomo a fare del male
Che cos’è l’alluce valgo?
Che cos’è l’alluce valgo?