Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Cibi Cuore

I cibi che possono salvare il nostro cuore

Andrea Salvadori | Blogger

Ultimo aggiornamento – 16 Febbraio, 2015

I cibi che possono salvare il nostro cuore

Le malattie cardiovascolari sono una delle principali cause di morte nei Paesi sviluppati. La nostra salute dipende in gran misura da ciò che introduciamo nel nostro organismo e l’alimentazione diventa quindi uno dei fattori chiave per stare bene. In particolare, alcuni cibi possono aiutarci a tenere il cuore in buona salute.

Quali sono questi alimenti?

Pesce, frutta e verdura per diabete e colesterolo

Le erbe aromatiche (rosmarino, salvia, timo, origano) insaporiscono i cibi evitando il sale e sono ricche di antiossidanti. I fagioli neri, ricchi di sostanze nutritive, contengono antiossidanti, magnesio e fibre, che aiutano a controllare i livello di zuccheri e colesterolo nel sangue.
Il tofu offre proteine, fibre e minerali utili al cuore, mentre le patate dolci sono ricche di vitamina A e di carotenoidi.

Le arance contengono pectina e potassio, che aiutano a combattere il colesterolo e abbassano la pressione sanguigna. I cardi tengono sotto controllo lo zucchero nel sangue e aiutano quindi a prevenire il diabete, ma anche il colesterolo, come l’orzo, che possiamo introdurre nella nostra dieta come un’ottima alternativa al riso.

Anche la farina d’avena è una buona alleata nella lotta al colesterolo. Inoltre, combatte lo stress, dona un senso di sazietà e tiene a bada lo zucchero nel sangue. Le ciliegie contengono antocianine, che proteggono i vasi sanguigni e sono ottime in tutte le loro forme – fresche dolci, amarene, ciliegie secche e succo di ciliegia, mentre i mirtilli hanno il beta-carotene, luteina, vitamina C, folato, magnesio, potassio e fibre.

Il salmone e il tonno, ricchissimi di omega 3, sono tra i più importanti cibi amici del cuore, così come l’olio extravergine di oliva, che aiuta a proteggere i vasi sanguigni.

Caffe, vino e frutta secca

Le noci e le mandorle, assunte in piccole quantità, aiutano ad abbassare il colesterolo e l’Edamame, classico aperitivo giapponese, aiuta ad abbassare i trigliceridi. I semi di lino hanno tre cose che sono buone per il cuore: fibre, sostanze fitochimiche, chiamate lignani, e ALA, un acido grasso appartenente alla categoria degli omega-3.

Se bevete alcool, scegliete il vino rosso: modiche quantità di questa bevanda, infatti, rappresentano una fonte di antiossidanti e aiutano a proteggere le arterie. Lo yogurt fa bene non solo alla salute delle ossa, ma possono contribuire anche a controllare l’ipertensione. Lo yogurt possiede il doppio del calcio e del potassio contenuti nel latte. Per ridurre al minimo i grassi, scegliete quello a basso contenuto di grassi e controllare l’etichetta per vedere quanto zucchero contiene.

Anche caffè e possono proteggere il nostro cuore. Gli studi dimostrano che le persone che ne bevono 3-4 tazze al giorno hanno meno probabilità di avere il diabete, anche se bisogna stare attenti a chi soffre di pressione alta.

Il sale Kosher può far bene a chi soffre di pressione alta. I più grandi cristalli di sale kosher hanno infatti più sapore del sale da tavola, e ne serve quindi meno quantità. Occhio però: un cucchiaino di questo sale ha 1,120-2,000 mg di sodio, e il limite giornaliero per le persone con pressione alta è di 1.500 mg.

Infine, alcune margarine, latte di soia, latte di mandorla, e succhi di arancia hanno steroli e stanoli vegetali che abbassano il colesterolo cattivo del 10% senza compromettere il colesterolo buono.

Mostra commenti
Saltare sul tappetino elastico migliora la salute
Saltare sul tappetino elastico migliora la salute
Contrastare l’invecchiamento con la carnosina
Contrastare l’invecchiamento con la carnosina
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Come combattere i crampi muscolari? Una lista dei rimedi più efficaci
Come combattere i crampi muscolari? Una lista dei rimedi più efficaci
La dieta per chi soffre di creatinina alta
La dieta per chi soffre di creatinina alta
Incontinenza: cure farmacologiche ed esercizi mirati per guarire
Incontinenza: cure farmacologiche ed esercizi mirati per guarire
Prolattina alta: quando preoccuparsi davvero
Prolattina alta: quando preoccuparsi davvero