Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Come riconoscere (al volo) un bugiardo patologico

Come riconoscere (al volo) un bugiardo patologico

Ultimo aggiornamento – 26 ottobre, 2017

Ecco come riconoscere un bugiardo patologico
Indice

La bugia patologica è stata definita dalla psichiatria moderna come «una lunga storia, che probabilmente riguarda l’intero corso di vita, costellata da frequenti e ripetute bugie senza che ve ne sia apparente motivazione psicologica o un beneficio esterno che possa essere riconosciuto».

In realtà questa definizione è solo una delle tante, non c’è attualmente consenso sulla definizione stessa di bugia patologica, tanto che numerosi esperti hanno provveduto a definire i contorni di quella che possiamo definire come una sorta di patologia. Un cosa è certa: riconoscere il bugiardo patologico può essere abbastanza semplice. Vediamo come!

Chi è il bugiardo patologico

Il bugiardo patologico manifesta una marcata incapacità a considerare le conseguenze delle proprie bugie e non teme di essere scoperto, principalmente perché pensa di essere più intelligente di tutte le altre persone ed dunque convinto che gli altri non potranno mai rendersi conto della veridicità o meno delle sue parole.

Non manifesta alcuna paura o remora di mettere a repentaglio la proprio vita lavorativa, relazionale o la sua reputazione a causa della sua condotta.

Dunque viene da chiedersi: perché si comportano in questo modo?
 Numerosi studi hanno cercato di dare risposta a questo quesito. Riuscire a spiegare il comportamento e le intenzioni dei bugiardi patologici, non è un compito facile.

Lo studio degli esseri umani non è una scienza esatta, richiede anni e anni di studio soprattutto se si tenta di decifrare il comportamento umano e in particolar modo quello dei bugiardi.

La ricerca psicologica non può da sola riuscire a rispondere alle molte domande che abbiamo sui bugiardi patologici. Un aiuto però ci viene dall’esperienza che facciamo con questa categoria di soggetti.

Sappiamo infatti che la bugia patologica è spontanea, non pianificata e deriva da un impulso impossibile da controllare.

In alcuni casi, la bugia patologica, rientra in alcuni quadri psicopatologici che hanno un loro quadro sintomatologico preciso che include anche l’abitudine a mentire, tra questi:

  • Disturbi della personalità
  • Disturbo antisociale (noto come sociopatia)
  • Disturbo narcisistico della personalità
  • Disturbo borderline della personalità
  • Disturbi della condotta
  • Disturbo oppositivo provocatorio
  • Disturbo dell’attenzione e iperattività

La bugia patologica può anche essere presente solo ed unicamente come tratto distintivo della personalità, come:

  • Narcisismo
  • Egoismo
  • Personalità abusante
  • Comportamenti ossessivi, controllanti e compulsivi
  • Impulsività
  • Aggressività
  • Comportamenti manipolativi
  • Comportamento asociale
  • Bassa autostima
  • Labilità emotiva
  • Rabbia

Raccontare bugie gratifica il bugiardo patologico, che non prova rimorso e non rimpiange nulla di ciò che ha detto anche se quanto detto è potenzialmente in grado di ferire o danneggiare un’altra persona. Questi soggetti, proprio per la loro mancanza di empatia e la noncuranza verso l’altro, incontrano i criteri per il disturbo antisociale di personalità o sociopatia.

Ecco come riconoscerlo

Vediamo ora nel dettaglio 6 aspetti comportamentali del bugiardo patologico, che non tutti conoscono

.

Bugiardo patologico: le sei caratteristiche di chi dice bugie

  1. Sappiate che il bugiardo patologico vi studierà – L’obiettivo del bugiardo solitamente è quello di nascondere i fatti per non farvi conoscere la verità. Per riuscire in questo intento, avrà la necessità di studiare il vostro comportamento e la vostra personalità, per approfittarsi di voi e cercare i vostri punti deboli da usare a suo vantaggio.
  2. Non è empatico – Il bugiardo patologico non ha una coscienza morale, nessun rimorso e non si cura delle conseguenze delle sue azioni. Manca di quella che viene chiamata empatia, ovvero la capacità di comprendere e considerare gli stati d’animo altrui.
  3. Ha difficoltà a mostrare le sue vere emozioni – Questi soggetti hanno una marcata difficoltà a mostrare e condividere con gli altri le proprio reali emozioni, proprio perché spinti dalla necessità di mostrare e raccontare, agli altri ma anche a se stessi, ciò che non è reale.
  4. Non fanno quello che solitamente si pensa – Che ci crediate o no, i bugiardi non mostrano alcun comportamento anomalo quando raccontano bugie. I bugiardi veramente esperti sono molto bravi a non perdere il contatto oculare diretto con l’interlocutore e appaiono rilassati e socievoli. Alcuni soggetti sociopatici, come meccanismo di difesa, hanno imparato ad evadere il contatto oculare diretto con strategie dissimulanti, sorridendo e usando battute e humor per sviare l’attenzione della loro mimica rivelatrice.
  5. I bugiardi più subdoli sono quelli manipolativi – I bugiardi tendono a manipolare gli altri e sono dei veri professionisti a farlo. Sanno sempre cosa dire e come dirlo, sanno cosa volete e cosa non volete sentirvi dire, grazie alla loro capacità di leggere le persone. La manipolazione spesso si raggiunge per vie traverse anche e soprattutto attraverso la seduzione, utilizzata per approfittarsi delle proprie vittime.
  6. I bugiardi patologici non mostrano pentimento – Questi individui non mostrano rimorsi né sensi di colpa né tanto meno disagio quando colti a raccontare bugie. Una volta scoperto il loro castello di bugie molti bugiardi reagiscono mostrando aggressività e rabbia nei confronti di coloro che li mettono in discussione, non perché scoperti ma perchè non creduti.

Dopo questa breve disamina sul comportamento dei bugiardi patologici ciò che risulta chiaro è che non c’è un bugiardo patologico che sia uguale ad un altro.

Provare a categorizzare e capire cosa spinge un bugiardo a comportarsi come si comporta è estremamente difficile proprio per l’eterogeneità del genere umano. La ricerca in ambito psicopatologico e psichiatrico, sta cercando di trovare risposte utili a spiegare cosa spinge questi soggetti a mentire ma soprattutto come proteggere le vittime dai bugiardi patologici.

E voi? Conoscete o avete mai conosciuto un bugiardo patologico? Raccontateci le vostre esperienze.

Mostra commenti
I comportamenti errati che rovinano la vista
I comportamenti errati che rovinano la vista
Perché si produce muco in eccesso?
Perché si produce muco in eccesso?
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Andate al bagno spesso di notte? Attenzione ai sintomi associati!
Andate al bagno spesso di notte? Attenzione ai sintomi associati!
Sindrome di Patau: per saperne di più
Sindrome di Patau: per saperne di più
Banca del DNA: un nuovo sistema per la lotta al crimine
Banca del DNA: un nuovo sistema per la lotta al crimine
Pronti per il vaccino JOHNSON & JOHNSON? Una guida completa
Pronti per il vaccino JOHNSON & JOHNSON? Una guida completa