Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Cose Lasma Allergica

Cos’è l’asma allergica?

Alessandra Lucivero | Editorial Manager a Pazienti.it

Ultimo aggiornamento – 19 Dicembre, 2011

L’asma allergica è un processo di infiammazione respiratoria provocata dall’inalazione di sostanze a cui si è allergici. I sintomi iniziali sono un senso di pesantezza e costrizione al torace, tosse secca e stizzosa, mentre in associazione o più tardi compare il respiro sibilante e il senso di mancanza di fiato.

Come si diagnostica l’asma allergica?

Per diagnosticare l‘asma allergica, a fronte dei sintomi che ne suggeriscono la presenza, il medico procede innanzitutto ad un esame fisico di:

  • occhi (arrossamento)
  • naso (ostruzione o rinorrea, mucosa irritata),
  • respirazione
  • cavità orale
  • faringe

Per esaminare le cause di reazioni allergiche (fra cui anche l’asma allergica) sono disponibili numerosi test:

  • test intracutanei e prick test (iniezione sulle pelle di estratti di allergeni per verificarne la reazione e individuare l’origine dell’allergia)
  • test ematici (che confermano l’origine allergica e il dosaggio ottimale dell’immunoterapia)
  • test di provocazione (facendo entrare in contatto l’allergene con occhi, naso o polmoni)
  • test sulla funzionalità polmonare (per allergie con sintomi alle vie aeree)
  • misurazioni dell’esposizione (per capire il livello di esposizione agli allergeni attraverso la raccolta di campioni di polvere o per determinare i livelli di polline degli alberi e dell’erba secca attraverso la misurazione dell’aria).

Quali sono le terapie per l’asma allergica?

Le opzioni terapeutiche per la cura delle allergie (e quindi anche dell’asma allergica) a disposizione del medico (Allergologo) prevedono:

  • trattamenti sintomatici
  • trattamenti causali

Il trattamento sintomatico mira a porre rimedio ai sintomi delle allergie:

  • starnuti
  • occhi che lacrimano
  • rush cutaneo

senza effetti preventivi o di lungo termine.

Il trattamento causale, definito come immunoterapia o iposensibilizzazione specifica, mira a ridurre l’ipersensibilità ad un determinato allergene e di conseguenza le reazioni allergiche, evitando che si ripetano con un effetto preventivo.

Il Dr Floriano Bonifazi è Direttore del Servizio Autonomo di Allergologia e Direttore del Dipartimento di Malattie Respiratorie e Allergiche dell’Ospedale Umberto I di Ancona.

Mostra commenti
Memoria e attività fisica
Memoria e attività fisica
Paziente attesa per una visita oculistica
Paziente attesa per una visita oculistica
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Cosa mangiare (e cosa no) quando si ha il mal di gola
Cosa mangiare (e cosa no) quando si ha il mal di gola
Come leggere (e quando fare) l’esame delle urine
Come leggere (e quando fare) l’esame delle urine
Uva, utile per la salute delle ossa (e non solo)
Uva, utile per la salute delle ossa (e non solo)
Pelle secca in menopausa? Qualcosa si può fare per evitarla
Pelle secca in menopausa? Qualcosa si può fare per evitarla