Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Funghi? Vengono anche nell’orecchio

Funghi? Vengono anche nell’orecchio

Ultimo aggiornamento – 07 settembre, 2021

funghi all'orecchio: sintomi e cure
Indice

Hai di sicuro sentito parlare molte volte di funghi, intesi come organismi patogeni capaci di causare malattie e, probabilmente, ne hai sofferto qualche volta. Quel che, forse, non sai, è che l’infezione da fungo può colpire anche l’orecchio.

Proprio così. Cerchiamo di riconoscere i sintomi e le cure del fungo all’orecchio.

Funghi all’orecchio: cosa sono?

Le infezioni da fungo all’orecchio – chiamate, in termini medici, otomicosi – di solito, sono causate da:

  • Aspergillus
  • Candida
  • Actinomyces
  • Phycomycetes
  • Rhizopus

Generalmente, essi vivono nell’ambiente che ci circonda e possono facilmente contagiare gli esseri umani, soprattutto in caso di soggetti suscettibili alle infezioni, diabetici o con scarse difese immunitarie. Le principali cause di contagio da fungo all’orecchio sono:

  • Clima caldo-umido
  • Docce troppo frequenti
  • Oggetti per la pulizia delle orecchie
  • Acqua sporca
  • Eccessivo utilizzo di antibatterici
  • Lesioni del condotto uditivo

Per quanto riguarda i sintomi del fungo all’orecchio si segnalano:

  • Dolore alle orecchie
  • Acqua all’interno dell’orecchio
  • Gonfiore
  • Liquido nero, giallo o bianco
  • Contrazione e blocco del condotto uditivo

I rimedi per combattere i funghi all’orecchio

Esistono molteplici rimedi naturali per combattere l’orecchio fungino. In particolare:

  • Pulite l’orecchio – È il primo passo da fare in caso di funghi, ed è lo step più importante per poter migliorare l’azione dei medicinali. Andate da un medico, se necessario: lui potrà utilizzare una siringa o un aspiratore per rimuovere l’accumulo di cerume o altro dall’interno dell’orecchio.
  • Mantenete asciutto l’orecchio – Evitate l’ingresso di acqua all’interno dell’orecchio inserendo, ad esempio, un batuffolo di cotone durante la doccia. Attenti a evitare anche l’ingresso dei vari prodotti per capelli. Un ambiente umido, infatti, favorisce la proliferazione dei batteri.
  • Utilizzate gocce antimicotiche – I medici, spesso, prescrivono preparazioni galeniche a base di acido acetico in varie percentuali, che riducono il gonfiore e diminuiscono la produzione di cerume. Spesso vengono utilizzate anche gocce otologiche a base di cortisonici quali, ad esempio, desametasone.
  • Utilizzate perossido di idrogeno – Un paio di gocce al giorno all’interno dell’orecchio permettono di sciogliere il deposito solidificato che ostruisce l’orecchio e ne abbassa il Ph.
  • Preparate una soluzione con aglio, olio, chiodi di garofano e olio di lavanda – Dopo 2 ore dalla preparazione, utilizza una siringa per applicarla all’interno dell’orecchio per 3-4 volte al giorno. Questa soluzione aiuta a uccidere il fungo e calma il dolore.
  • Applicate olio dell’albero di tè – Ha proprietà antibatteriche, antivirali e antimicotiche.
  • Assumete vitamine A, C, E – Hanno effetti immunomodulatori e inibiscono le infiammazioni fungine, accelerando i tempi di guarigione.

Ricorda, però, che, prima di seguire questi consigli, è sempre opportuno consultare il medico per individuare se i sintomi siano realmente corrispondenti all’orecchio fungino e quale sia la cura più idonea al tuo caso!

Mostra commenti
Cibo salato? C’è chi dice non faccia male alla salute
Cibo salato? C’è chi dice non faccia male alla salute
Malattia di Crohn: vi è un nuovo farmaco che blocca i sintomi
Malattia di Crohn: vi è un nuovo farmaco che blocca i sintomi
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Se la suocera sta male chi deve assisterla? (nuore ѐ anche per voi)
Se la suocera sta male chi deve assisterla? (nuore ѐ anche per voi)
Quali sono le complicazioni di una deglutizione non corretta? Alcuni consigli per migliorarla
Quali sono le complicazioni di una deglutizione non corretta? Alcuni consigli per migliorarla
Tonsille criptiche: un fastidioso problema
Tonsille criptiche: un fastidioso problema
Tumore al seno: ecco i campanelli d’allarme
Tumore al seno: ecco i campanelli d’allarme