Sei un professionista sanitario? Iscriviti
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Detenuti Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery

Cerca

Chiudi
Specialità
Città
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Detenuti Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery
Sei un professionista sanitario? Iscriviti

Cucinare con il forno a microonde fa male oppure no?

Cucinare con il forno a microonde fa male oppure no?

Il forno a microonde è un prezioso alleato in cucina. Permette, in primo luogo, di riscaldare alimenti o scongelarli in poco tempo, grazie all’utilizzo di radiazioni a radiofrequenza – le microonde appunto – che interagiscono con l’acqua e i grassi contenuti negli alimenti.

Spesso, però, ci si chiede se il microonde fa male oppure no – dunque, se prediligere un altro tipo di cottura, magari più tradizionale. Cerchiamo di fare chiarezza (una volta per tutte).

Il microonde fa male?

Sovente la salubrità dei cibi cotti con microonde è stata oggetto di discussione: l’utilizzo di radiazioni emesse in fase di cottura o scongelamento può risultare dannoso per la salute?

La risposta di biologi e nutrizionisti a tale quesito è negativa: questo tipo di radiazioni non risulta dannoso per la salute, poiché si tratta di tipi di onde non ionizzate e a bassa energia che non interagiscono con il DNA – a differenza di altre radiazioni, quali raggi X o raggi gamma, che possono sviluppare cellule cancerogene e tumorali.

L’unico reale rischio che può derivare dall’utilizzo del microonde è l’intossicazione alimentare, fenomeno che si verifica solo in caso di prodotti non perfettamente freschi, ovvero che provengono da una conservazione in frigo durata per qualche giorno o più. In questi casi, l’utilizzo delle radiazioni a radiofrequenza – quindi di temperature non particolarmente elevati – e i tempi brevi impiegati per scongelare o cuocere non consentono la totale eliminazione di batteri che, con il decorrere del tempo, possono essersi formati negli alimenti.  Per questo tipo di cibi è preferibile la cottura in padella o nel forno tradizionale, dove grazie a un’esposizione più prolungata alle alte temperature è possibile eliminare totalmente eventuali batteri.

A destare preoccupazione per la salute non è l’elettrodomestico in sé ma i contenitori che vengono utilizzati per la cottura o lo scongelamento di alimenti: contenitori in plastica per la conservazione degli alimenti o pellicole con cui gli alimenti possono essere cucinati potrebbero rilasciare bisfenolo A, interferente endocrino dannoso per la salute dell’uomo. Pertanto è sempre bene sconfezionare il prodotto e cuocerlo/scongelarlo nel microonde esclusivamente con l’impiego di teglie o pirofile adatte.

Dunque, risposta negativa. Il forno a microonde fa male? No, assolutamente no.

Cottura a microonde: quando e (soprattutto) perché

L’utilizzo del microonde è consigliato per:

  • Scongelamento di alimenti surgelati – L’utilizzo del microonde permette di scongelare completamente il prodotto surgelato in poco tempo sia nella parte esterna sai nella parte interna. Diversamente, lo scongelamento a temperatura ambiente o in frigo potrebbe, anche dopo ore, presentare la parte interna ancora congelata. In questi casi, la differenza di temperatura tra la parte interna ed esterna del cibo può generare delle alterazioni chimiche e biologiche.
  • Cottura di cibi freschi – Come anticipato, è preferibile utilizzare il microonde per la cottura di cibi freschi. La rapida cottura senza acqua e a temperature non particolarmente elevate permette infatti agli alimenti di mantenere i nutrienti inalterati, a differenza di ciò che avviene con elettrodomestici di tipo tradizionale, dove la cottura ad elevate temperature altera il contenuto di vitamine e proteine dell’alimento.
  • Scaldare cibi o bevande – Comodo a colazione per riscaldare the, latte e tisane o in ufficio per riscaldare cibi già cotti.

Quali cibi cuocere a microonde e quali no?

In molti utilizzano questo elettrodomestico prevalentemente per scongelare o riscaldare cibo. Esso, invece, è adatto anche alla cottura di cibi. Eccone alcuni:

  • Verdure a vapore
  • Uova strappazzate
  • Sughi
  • Pesce
  • Frutta secca e disidratata
  • Bevande (caffè, the, camomilla)

È preferibile, invece, la cottura tradizionale per altri tipi di cibi, tra cui:

  • Verdure a foglia verde
  • Riso
  • Funghi
  • Pollo e carne in genere

Seppure la cottura con microonde non risulta essere nociva per la salute, come sempre, è bene utilizzare l’elettrodomestico con parsimonia e quando è possibile ricorrere a metodi di cottura tradizionale, tra cui il migliore in assoluto è certamente la cottura a vapore.


FONTE

Tra i tanti studi in merito, si fa riferimento a un articolo recentemente apparso sui canali informativi dell’Harvard University.

comments powered by Disqus