Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Il trapianto di capelli è davvero definitivo?

Il trapianto di capelli è davvero definitivo?

Ultimo aggiornamento – 05 febbraio, 2018

trapianto di capelli: costi e benefici
Indice

La calvizia è un problema molto comune tra la popolazione maschile compresa tra i 20 e i 60 anni: affligge mediamente 8 uomini su 10, di cui solo il 2% ricorre al trapianto dei capelli per recuperare, nei limiti consentiti, una chioma fluente.

La calvizie si manifesta come un diradamento dei capelli che, a seconda dei casi, può avvenire in modo lento o rapido, concentrandosi in alcune zone del cranio (in prossimità della fronte, delle tempie o della parte superiore del cranio) o mettendo a nudo l’intero cuoio capelluto.

Le cause della calvizie sono soprattutto da ritrovarsi in:

  • Familiarità
  • Genetica
  • Condizione di stress
  • Uso di farmaci
  • Gravidanza
  • Malattie (ad es. diabete, psoriasi)
  • Disfunzioni ormonali
  • Chemioterapia
  • Alimentazione di sali minerali
  • Inquinamento ambientale
  • Eccesso di fumo e/o alcool
  • Utilizzo eccessivo di prodotti per cura capelli

Ma quando è opportuno ricorrere al trapianto di capelli? E quali sono i costi, in linea generale? Cerchiamo di capirlo.

Il trapianto di capelli: come funziona?

Prima di tutto, è bene sottolineare che il trapianto di capelli è un intervento chirurgico a tutti gli effetti. Inoltre, si annovera tra quelli con minor probabilità di buona riuscita. Pertanto, è bene affidarsi esclusivamente a personale medico professionista, che valuterà in relazione alla storia e alla condizione clinica del soggetto la fattibilità o meno dell’intervento.

Il trapianto di capelli per risolvere le calvizie può essere seguito secondo due tecniche:

  1. STRIP o FUT (Follicolar Unit Transportation): incisione della cute a livello della nuca con conseguente prelievo di follicoli da impiantare sul cuoio capelluto;
  2. FUE (Follicolar Unit Extraction): non è prevista alcuna incisione, si provvede esclusivamente all’estrazione delle unità follicolari e a impianto nelle aree interessate dal diradamento.

La tecnica STRIP, contrariamente dalla tecnica FUE, consente di:

  1. Acquisire un numero elevato di unità follicolari. Tanto maggiore è il numero quanto più volta è la zona donatrice
  2. Eseguire l’impianto in una sola seduta

Non di rado, a seguito di un trapianto di capelli, la chioma non assume un aspetto completamente naturale, perché i cosiddetti capelli da trapianto presentano una consistenza maggiore rispetto ai capelli rimanenti sul cuoio capelluto.

Diversamente dal pensiero comune, il trapianto di capelli non può essere ritenuto una terapia risolutiva per i pregressi problemi di calvizie, bensì trattasi di un intervento volto a coprire le aree diradate del cuoio capelluto.

Vi è poi la nota dolente riguardante i prezzi. Attualmente, i costi per trapianto di capelli sono particolarmente esosi, è sempre bene ricordarlo. Essi variano a seconda del numero dell’unita follicolari estratte e impiantate. I costi (assolutamente indicativi!) oscillano tra:

  • i 3.000 € e i 6.500 € in caso di trapianto secondo la tecnica STRIP O FUT
  • i 4.000 € e i 6.000 € in caso di trapianto con tecnica FUE.

Il trapianto di capelli è definitivo?

Il risultato di un trapianto di capelli non è illimitato nel tempo! Una parte dei capelli sorti da follicoli trapiantati tenderanno a cadere nel tempo.

È bene integrare all’intervento chirurgico una terapia opportunamente prescritta da medico specialista, volta a preservare la vitalità dei nuovi capelli e a mantenerli nel tempo. Si stima che nel caso di intervento non associato a successiva cura dopo pochi anni il problema di calvizie si manifesta ex novo.

Le calvizie si combattono con la prevenzione

Escludendo i casi di calvizie dovuti a particolari condizioni genetiche, familiari o patologie del soggetto, in cui il diradamento è un processo naturale difficile da controllare o frenare, negli altri casi è possibile prevenire o rallentare la perdita di capelli.

Ecco qualche semplice accorgimento per contrastare le calvizie sul nascere:

  • Prediligere un’alimentazione sana ed equilibrata, a base di ferro, proteine e vitamine
  • Evitare di esporre ripetutamente i capelli all’azione dei raggi solari e altri fenomeni atmosferici (ad es. freddo, vento, pioggia), proteggerli con creme spray solari ad hoc o con cappelli
  • Limitare l’uso di cosmetici per cura capelli, in particolare coloranti. Se non è possibile farne a meno, scegliere prodotti privi di ammoniaca e con componenti naturale
  • Utilizzare uno shampoo adeguato alla struttura del proprio capello
  • Limitare l’uso di diffusori e piastre per capelli
  • Non lavare spesso i capelli se non strettamente necessario
  • Tenere i capelli sciolti, se è necessario tenerli raccolti utilizzare elastici non troppo stretti

Sono sufficienti poche accortezze per evitare di compromettere la salute dei capelli ed evitare di dover far i conti con i tanto temuti bisturi!

Mostra commenti
9 motivi per cui le donne fanno più fatica a perdere peso
9 motivi per cui le donne fanno più fatica a perdere peso
Tutti gli esami che dobbiamo fare per monitorare i nostri reni
Tutti gli esami che dobbiamo fare per monitorare i nostri reni
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
5 cause di dolore all’anca (nelle donne)
5 cause di dolore all’anca (nelle donne)
Ipogonadismo maschile: cause, sintomi e trattamento
Ipogonadismo maschile: cause, sintomi e trattamento
Via libera alla selezione degli embrioni sani per la fecondazione assistita
Via libera alla selezione degli embrioni sani per la fecondazione assistita
Memoria e attività fisica
Memoria e attività fisica