Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Le gengive sanguinano? Spiegato il perché!

Le gengive sanguinano? Spiegato il perché!

Ultimo aggiornamento – 13 febbraio, 2017

gengive sanguinanti: le cause
Indice

Le gengive sanguinanti sono un segnale di avvertimento, che indica un’infiammazione delle gengive (gengivite) o dei tessuti parodontali (parodontite). Nel peggiore dei casi, il risultato è la perdita di denti.

Le gengive sane non sanguinano. Sono di colore rosa pallido e sode. Invece, le gengive infiammate e malate sono di colore rosso scuro, molli, sensibili e sanguinano facilmente.

Le gengive che sanguinano sono un segnale di pericolo e la causa potrebbe essere una igiene orale inadeguata.

Quali sono le cause delle gengive che sanguinano?

La causa principale delle gengive sanguinanti è una scarsa igiene orale. I denti spazzolati inadeguatamente si ricoprono di placca batterica. I batteri della placca producono sostanze metaboliche dannose, dette endotossine, che causano una risposta del sistema immunitario; quest’ultimo scatena una risposta infiammatoria e danneggia i tessuti parodontali. Se non curata, la gengivite, con l’andare del tempo può causare una patologia del parodonto, nota come piorrea o parodontite.

Altri fattori di rischio per l’insorgenza di gengiviti e parodontiti sono:

  • Fumo
  • Diabete mellito
  • Cambiamenti ormonali in gravidanza
  • Respirazione prolungata attraverso la bocca
  • Dieta irregolare

In alcuni casi, il sanguinamento può insorgere quando si utilizzano presidi ortodontici per la prima volta come spazzolini interdentali o filo interdentale, ma anche apparecchi correttivi fissi e mobili.

Quali disturbi potrebbero nascondersi dietro alle gengive sanguinanti?

Gengive sanguinanti possono essere un campanello d’allarme e indicare problemi più gravi come per esempio:

  • Leucemia, questa patologia, infatti, inibisce la produzione di piastrine e rende difficoltosi i processi di coagulazione sanguigna.
  • Trombocitopenia, patologia che causa una diminuzione di piastrine a livello ematico.
  • Farmaci anticoagulanti
  • Cambiamenti ormonali (durante il ciclo mestruale o in gravidanza)

Quando preoccuparsi?

Se il problema è occasionale non dovrebbe destare preoccupazione, tuttavia, se il disturbo diventa persistente e cronico, è ovvio che la salute delle gengive è compromessa e in tal caso è meglio consultare uno specialista.

Nel momento in cui il sanguinamento persiste, non è più imputabile a cause meccaniche, come lo spazzolamento eccessivo e bisogna valutare la possibilità di patologie del cavo orale. L’eventuale esclusione di queste ultime può portare il medico a ipotizzare patologie più gravi.

Mostra commenti
Contro gli effetti collaterali della chemioterapia
Contro gli effetti collaterali della chemioterapia
Il giusto trattamento contro il cloasma
Il giusto trattamento contro il cloasma
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Le 6 malattie più difficili da diagnosticare
Le 6 malattie più difficili da diagnosticare
Lo zaino pesante del tuo bambino causa davvero problemi alla schiena?
Lo zaino pesante del tuo bambino causa davvero problemi alla schiena?
Quell’assurda inclinazione dell’uomo a fare del male
Quell’assurda inclinazione dell’uomo a fare del male
Che cos’è l’alluce valgo?
Che cos’è l’alluce valgo?