Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Meglio sposati o single? Vediamo che cosa ci dice la scienza a riguardo

Meglio sposati o single? Vediamo che cosa ci dice la scienza a riguardo

Ultimo aggiornamento – 27 marzo, 2017

matrimonio: meglio single o sposati per la propria salute?
Indice

Un dilemma che fino ad adesso è rimasto insoluto è se sia meglio, per la nostra salute, essere single oppure sposati. Adesso anche studi scientifici stanno cercando di sciogliere questo annoso enigma.

Ci sono infatti alcuni studi che sembrano dire che la vita degli sposati sia più sana e felice e con maggiori sicurezze, se confrontata con quella dei single. Anche i single possono però essere felici e in salute, niente lo vieta, ma ci sono alcuni aspetti che sembrano giocare a favore di salute e longevità nei soggetti sposati.

Vediamo su che cosa questi sono avvantaggiati.

La salute del cuore: si sta meglio se sposati

Essere sposati sembra fare bene al cuore o almeno così dice uno studio del Lagone Medical Center della New York University. I ricercatori hanno infatti evidenziato come il rischio di presentarsi di malattie cardiovascolari sia del 5% più basso nei soggetti sposati, rispetto ai single.

I medici pensano che ciò sia dovuto al fatto che sia l’intimità fisica che mentale, il supporto emotivo e i legami familiari vadano ad abbassare i livelli della pressione sanguigna, aiutando così il sistema cardio-circolatorio a mantenersi in salute.

Questa teoria è però stata contrastata da un altro studio della Michigan State University, che ha evidenziato che avere un brutto matrimonio porta invece agli effetti opposti. In pratica non è il matrimonio che fa bene al cuore, ma il fatto che tu sia felice, come spiega Hui Liu, sociologo della Michigan State University, che ribadisce come sia importante la qualità del rapporto matrimoniale e non sia sufficiente solo il fatto di essere sposati.

single non devono però disperare, infatti, il loro cuore potrà essere tutelato dai rapporti con i familiari, con gli amici e da tutti i cari che hanno, che svolgeranno la funzione di andare ad agire come riduttori dello stress. Una vita sana poi di certo aiuterà ancora di più.

La salute della mente: meglio se soli o in coppia?

Chi è sposato sa che spesso un marito o una moglie possono farti impazzire, ma è meglio questo o la solitudine? Robin Simon, professore e sociologo presso la Wake Forest University, collega il matrimonio a una migliore salute della mente.

Sono molti gli studi che collegano il matrimonio con una minore possibilità che si presentino sintomi di depressione e abuso di sostanze, rispetto al tasso di incidenza che si presenta nei single. Robin Simon continua dicendo che: “…il matrimonio fornisce sostegno sociale, incluso quello emotivo, finanziario e strumentale. Inoltre le persone sposate hanno maggiori risorse psicosociali rispetto a quelle non sposate ed hanno una maggiore autostima”.

Però essere single non vuol assolutamente dire essere soli, infatti ci si può circondare da molti amici ed avere più tempo da dedicare a mantenere vivo e salutare il rapporto con loro. La solitudine infatti è da intendersi infatti relegata alla sola sfera del romanticismo.

Obesità: un rischio del matrimonio?

Un aspetto negativo, legato al matrimonio, è il rischio obesità, molto elevato tra i soggetti sposati. Gli uomini sposati hanno infatti il 25% in più delle possibilità di essere in sovrappeso, se non addirittura obesi, rispetto a quelli single.

Questo sembra dovuto al fatto che le persone, una volta accasate, si lasciavano andare, dal momento in cui sono ormai fuori mercato e non hanno la necessità di andare a cercare nuovi partner. Inoltre la routine e l’attenzione all’aspetto estetico calano in modo drastico, una volta messo l’anello al dito.

Si vive di più da soli o in coppia?

La ricerca pare non avere dubbi sul fatto che, per vivere a lungo, sposarsi è la soluzione migliore. Avere qualcuno di cui prendersi cura ed a cui affidarsi è visto come migliore rispetto ad una vita egocentrica. Sono gli uomini, in particolare, a beneficiare di questa condizione.

I soggetti sposati sono meno propensi al suicidio, fanno più spesso controlli medici, seguono con maggior attenzione i trattamenti medici a cui sono sottoposti e assumono in modo corretto le loro medicine, anche perché ci sono li le loro mogli a ricordarglielo.

Gli sposati si riprendono più velocemente dopo interventi chirurgici, perché hanno qualcuno che si prende cura di loro. Tutte queste cose sono valide però, soltanto se i soggetti che fanno parte delle coppia stiano vivendo un rapporto sano e felice tra di loro.

Che si sia però single o sposati è importante la qualità dei rapporti che si vivono con chi ci sta vicino, sia un consorte che degli amici. Prendersi cura di sé è infatti importante per avere una vita sana e felice.

Mostra commenti
Quello che non sai sulla sindrome di Tourette
Quello che non sai sulla sindrome di Tourette
Quando il tempo è un problema
Quando il tempo è un problema
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Dolori vari: quando applicare il caldo e quando il freddo?
Dolori vari: quando applicare il caldo e quando il freddo?
Insieme a “FraParentesi” per offrire supporto a chi vive con un tumore
Insieme a “FraParentesi” per offrire supporto a chi vive con un tumore
Rimedi naturali per le unghie incarnite
Rimedi naturali per le unghie incarnite
Individuati i geni che causano la spina bifida
Individuati i geni che causano la spina bifida