Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Menopausa Sostanze Chimiche

Premenopausa: le cause in alcune sostanze chimiche di uso quotidiano

Elisabetta Ciccolella | Farmacista

Ultimo aggiornamento – 04 Marzo, 2015

Premenopausa: le cause in alcune sostanze chimiche di uso quotidiano

Secondo un recente studio, se una donna è esposta quotidianamente a elevate quantità di determinate sostanze chimiche, corre il rischio di ritrovarsi in menopausa precocemente. In particolare, la menopausa arriva due o addirittura quattro anni prima del previsto per quelle donne venute troppo spesso in contatto con sostanze chimiche presenti comunemente nella plastica, nei prodotti per la cura del corpo e nei più diffusi articoli per la casa.

Lo studio

Nel corso dello studio, condotto presso la Washington University di St. Louis e pubblicato dalla rivista PLoS One, i ricercatori hanno analizzato la concentrazione di 111 sostanze chimiche ritenute responsabili di alterare la fisiologica funzionalità del sistema endocrino, nelle urine e nel sangue di un campione di donne. È la prima volta che una indagine scientifica valuta la correlazione esistente tra la menopausa e singole sostanze chimiche su ampia scala, ovvero su un gruppo di donne rappresentativo dell’intera popolazione femminile degli Usa. Secondo Ambra Cooper, autrice dello studio e un professoressa di ostetricia e ginecologia presso la Washington University School of Medicine di St. Louis, la funzionalità delle ovaie può essere compromessa da una prolungata esposizione a queste sostanze. Purtroppo, siamo spesso inconsapevolmente esposti a sostanze chimiche nocive poiché sono presenti nel suolo, nell’aria e nell’acqua. Tuttavia, secondo la professoressa Cooper, è importante acquisire una maggiore consapevolezza sull’argomento, cercando di conoscere meglio la composizione chimica di cosmetici, prodotti per l’igiene personale, detersivi per la casa e imballaggi alimentari che utilizziamo comunemente, preferendo prodotti bio, plastiche senza ftalati e utilizzando contenitori in vetro e non in plastica, quando cuciniamo utilizzando il forno a microonde.

Cosa è emerso dalle indagini?

Nel corso dello studio, il team della dottoressa Cooper ha analizzato i dati raccolti tra il 1999 e il 2008 dal National Health and Nutrition Examination Survey, ricerca condotta dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. L’indagine ha esaminato 31.575 persone, tra cui 1.442 donne in menopausa, in media di 61 anni e non sottoposte alla terapia sostitutiva degli estrogeni. Gli studiosi hanno valutato la concentrazione di determinate sostanze nei fluidi corporei del campione di donne e, esaminando i dati, si è osservato che le donne in cui il tasso di queste molecole risultava più elevato erano andate in menopausa prima delle altre (da 1,9 anni a 3,8 anni), e avevano una probabilità sei volte più elevata di anticipare la fine dell’ovulazione. Lo studio ha analizzato gli effetti di svariate sostanze chimiche sul corpo femminile, come:

  • diossine/furani (sottoprodotti della combustione industriale);
  • ftalati (presenti nella plastica, articoli per la casa, prodotti farmaceutici e prodotti per la cura personale, tra cui lozioni, profumi, trucco, smalto, sapone liquido e lacca per capelli);
  • fitoestrogeni (estrogeni di origine vegetale);
  • bifenili policlorurati (refrigeranti);
  • derivati fenolici (inquinanti industriali);
  • pesticidi organofosfati;
  • tensioattivi;
  • idrocarburi policiclici aromatici (prodotti di combustione).

I ricercatori hanno identificato 15 sostanze chimiche, tra cui pesticidi, ftalati e altre sostanze presenti in smalti per unghie, cosmetici, trucchi e lacche per capelli ritenute responsabili degli effetti nocivi sull’apparato riproduttore femminile. In particolare, l’esposizione prolungata a queste sostanze potrebbe causare una menopausa precoce.

La menopausa

La menopausa rappresenta un periodo particolare nella vita di una donna, poiché può modificarne la qualità e ha implicazioni sulla fertilità e lo stato di salute. Capire come l’ambiente che ci circonda influenza la condizione fisica di ciascuno è molto complesso, e per questo non sappiamo ancora come queste sostanze agiscano esattamente. In altre parole, lo studio non spiega come queste sostanze provochino una menopausa precoce, ma serve a renderci più consapevoli e a dare un importante input affinché la ricerca in questo campo prosegua.

Mostra commenti
Perché ci ammaliamo proprio prima di partire per una vacanza
Perché ci ammaliamo proprio prima di partire per una vacanza
L’amaranto, cibo degli dèi azteki
L’amaranto, cibo degli dèi azteki
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Come combattere i crampi muscolari? Una lista dei rimedi più efficaci
Come combattere i crampi muscolari? Una lista dei rimedi più efficaci
La dieta per chi soffre di creatinina alta
La dieta per chi soffre di creatinina alta
Incontinenza: cure farmacologiche ed esercizi mirati per guarire
Incontinenza: cure farmacologiche ed esercizi mirati per guarire
Prolattina alta: quando preoccuparsi davvero
Prolattina alta: quando preoccuparsi davvero