Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Ricette Con Avanzi Di Natale

Avanzi di Natale? Alcune ricette e consigli per riutilizzarli

Ultimo aggiornamento – 12 Dicembre, 2018

Avanzi di Natale? Alcune ricette e consigli per riutilizzarli

Durante le festività natalizie si ha la tendenza a cucinare pietanze di ogni tipo – e per tutti i gusti! Dall’antipasto a svariate alternative di primi piatti, passando per secondi piatti di ogni tipo e varie soluzioni di contorni, per concludere in bellezza con una carrellata di dolci tradizionali, adatti a grandi e piccini.

Il risultato è che, spesso, nei giorni successivi alle festa bisogna fare i conti con elevate quantità di cibo avanzato. Secondo uno studio condotto dal Polli Cooking Lab, osservatorio sulle tendenze alimentari, condotto con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) su un campione di 1500 italiani di età compresa tra i 30 e i 65 anni, mediamente durante le festività natalizie si stima una quantità di circa 2 chilogrammi di cibo avanzato per ogni famiglia.

Dal monitoraggio, inoltre, è emerso che tra le pietanze maggiormente avanzate si collocano al primo posto dolci (panettoni, struffoli, cassate, pastiere ecc), a seguire primi piatti al forno (lasagne e cannelloni), arrosti di carne e fritture di pesce.

Ma quali sono le ricette con avanzi di Natale?

Riciclare gli avanzi di Natale? Sì, assolutamente

Il menu natalizio della famiglia italiana è composto almeno da 6 portate: due antipasti, due primi a scelta, un secondo con contorno e almeno due dolci fatti in casa. Spesso, gli avanzi diventano un vero e proprio incubo.

Nutrizionisti e chef concordano sulle possibilità di riciclo senza dover buttare il cibo avanzato. Ecco qualche semplice consiglio:

  • Congelare gli avanzi – Il processo di congelamento permette di mantenere inalterate le caratteristiche nutrizionali del prodotto e di consumarlo successivamente, previo scongelamento. Il tutto deve avvenire quando il prodotto è ancora fresco, per evitare contaminazioni batteriche.
  • Prediligere la preparazione di piatti leggeri e gustosi – MA senza esagerare nelle quantità, in modo da limitare le quantità di cibo avanzato.
  • Riciclare il cibo dando vita a nuove pietanze – È sufficiente un po’ di creatività e qualche semplice ingrediente per esaltare nuovi sapori.

E quali sono le ricette con gli avanzi di Natale?

Ecco alcune semplici ricette con avanzi di Natale:

  • Panettone – È il protagonista assoluto delle feste natalizie. Consumato a fine pasto, spesso rischia di avanzare in elevate quantità perché tutti i commensali sono ormai sazi. Per chi desidera può utilizzarlo nei giorni a seguire per colazione, magari spalmandoci qualche crema gustosa. Per coloro che non sono amanti del panettone – ma si trovano a dover fare i conti con fette avanzate – è possibile creare un vero e proprio sandwich: basta biscottare delle fette in forno per qualche minuto e consumale unitamente a prosciutto, formaggio e salse varie!
  • Torrone – Tritate il torrone avanzato e unitevi yogurt o altre creme. Conservate il composto in frigo per qualche ora: il risultato sarà un ottimo semifreddo!
  • Arrosto – Gli avanzi di carne al forno possono essere agevolmente tritati e uniti a formaggio, pangrattato e prezzemolo per dare vita a delle gustose polpettine o hamburger. In alternativa, è sufficiente saltare la carne in padella, aggiungere del brodo e dare vita a ottime zuppe.
  • Lasagne – Per i primi al forno è sufficiente conservali in frigo, se devono essere utilizzati nel breve termine, e all’occorrenza riscaldarli a bagnomaria.
  • Formaggi e salumi – Spesso, si eccede nella preparazione di antipasti. Per gli avanzi che risultano non essere più particolarmente freschi, è possibile riutilizzarli preparando delle sfiziose e gustose torte salate, sarà sufficiente utilizzare una base sfoglia o brisée, aggiungere del formaggio grattugiato, qualche uova e infornare. Potete riciclare formaggi e salumi anche preparando delle semplici frittate.
  • Pesce – Con crostacei e salmone avanzato è possibile preparare delle gustose tartine, oppure un gustoso cous cous.
  • Vino e birra – Se non siete amanti di queste bevande e dopo le feste vi ritrovate con bottiglie non completamente utilizzate potete impiegarlo per la cottura di carne o pesce.

È dunque sufficiente un po’ di creatività e ben presto con gli avanzi natalizi riuscirete a preparare senza sprechi un cenone perfetto per il capodanno!

Avete consigli da darci per delle ricette con gli avanzi di Natale?

Mostra commenti
Parkinson: esenzione dal ticket, patente di guida e cambiamenti nel lavoro
Parkinson: esenzione dal ticket, patente di guida e cambiamenti nel lavoro
Ipertrofia prostatica benigna e i disturbi della vescica: come affrontarli?
Ipertrofia prostatica benigna e i disturbi della vescica: come affrontarli?
Articoli più letti
Ecografia alla tiroide, quando e perché farla
Ecografia alla tiroide, quando e perché farla
Aterosclerosi, individuato un nuovo fattore di rischio
Aterosclerosi, individuato un nuovo fattore di rischio
Come riconoscere un tumore del sangue
Come riconoscere un tumore del sangue
Endometriosi: i cibi sì e i cibi no per contrastare l’infiammazione
Endometriosi: i cibi sì e i cibi no per contrastare l’infiammazione