Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Lichen planus: come curare quelle eruzioni rossastre e pruriginose

Lichen planus: come curare quelle eruzioni rossastre e pruriginose

Ultimo aggiornamento – 06 luglio, 2018

lichen planus: sintomi e cure
Indice

Il lichen planus è una infiammazione cronica della pelle e delle mucose, che si manifesta con papule rosse e fastidioso prurito. Come trattarla? Ecco i rimedi e le cure per il lichen planus.

Il lichen ruber planus – o più semplicemente lichen planus -, è una condizione che colpisce principalmente la pelle causando un’eruzione pruriginosa.

In alcuni casi colpisce la bocca, i genitali, i capelli, le unghie e (raramente) altre parti del corpo. Purtroppo, circa 1 persona su 5.000 sviluppa il lichen planus e, dobbiamo dirlo, l’incidenza è la stessa sia negli uomini sia nelle donne.

Nella maggior parte dei casi si verifica in persone di età superiore ai 45 anni, e la causa del lichen planus ancora non è nota. Si pensa però, a livello prettamente teorico, che sia coinvolto il sistema immunitario che, scatenandosi per la presenza di un virus, inizi ad attaccare le cellule della pelle.

Quando è coinvolta la bocca, le cose si fanno più semplici. Generalmente, infatti, il lichen planus orale è talvolta a un’allergia alle otturazioni di mercurio nei denti.

Attenzione, infine, a non dimenticare la predisposizione genetica e i fattori di stress, che potrebbero giocare un ruolo fondamentale nell’insorgenza del lichen planus.

I sintomi del lichen planus, per cercare di riconoscerlo in breve tempo

L’eruzione tipica del lichen planus è una piccola protuberanza rosso porpora (papule). Le lesioni appaiono solitamente lucide e piatte (planus significa, appunto, piatto). Esse sono di dimensioni variabili fino a raggiungere una dimensione di circa 1 cm di diametro.

Il lichen planus cutaneo può comparire in qualsiasi parte del corpo, ma è più probabile che si verifichi sui polsi interni, nella parte inferiore delle gambe e nella parte bassa della schiena.

Altre zone comuni sono:

  • Genitali
  • Unghie
  • Cuoio capelluto

E raramente:

  • Esofago
  • Palpebre
  • Condotto uditivo
  • Vescica

Il prurito può variare da lieve a grave: quest’ultima forma è certamente più comune, e può disturbare il sonno fino a influire sulla qualità della vita stessa. Inoltre, il prurito del lichen planus è insolito: le persone che ne sono colpite, infatti, tendono a sfregare l’eruzione piuttosto di grattarsi. A volte l’eruzione si sviluppa rapidamente nell’arco di pochi giorni, altre volte invece si sviluppa gradualmente per diverse settimane.

Nella maggior parte dei casi, l’eruzione dura tra 6 e i 12 mesi e poi si svanisce. In alcuni casi persiste più a lungo e i segni rilasciati possono richiedere diversi mesi o anni per svanire completamente.

Rimedi e cure per il lichen planus: che fare quando si presenta?

Non esiste una cura per il lichen planus davvero rapida, ma i trattamenti utilizzati hanno lo scopo di alleviare il prurito e migliorare l’aspetto dell’eruzione cutanea fino alla scomparsa.

Vediamo insieme quali sono le opzioni per trattare l’eruzione cutanea del lichen ruber planus.

  • Farmaci antistaminici – Possono aiutare ad alleviare il prurito e magari farti riposare di più di notte se hai un prurito molto forte.
  • Emollienti – Spesso vengono somministrati non solo per il prurito ma anche per fornire idratazione alla pelle.
  • Crema steroide – È generalmente consigliata per ridurre l’infiammazione.
  • Paste di steroidi o lavaggi della bocca – Possono aiutare ad alleviare ulcere della bocca dolorose.
  • Ciclo di compresse di steroidi – Può essere consigliato se il lichen planus è grave e può ridurre notevolmente l’eruzione cutanea. Purtroppo, però, le compresse di steroidi assunte per un periodo più lungo di alcune settimane non sono consigliabili a causa di possibili effetti collaterali.
  • Modulatori immunitari – Per aiutare a combattere i danni alla pelle. Attenzione, però. Irritazione della pelle, mal di testa, nausea e stanchezza possono essere effetti collaterali.
  • Trattamento laser – I laser a basso dosaggio vengono talvolta utilizzati per il trattamento del lichen planus in bocca.
  • Derivati della vitamina A – Possono contenere le lesioni e ridurre il prurito.

I rimedi naturali per il lichen planus possono essere complementari alle terapie ufficiali. Tra questi, menzioniamo:

  • Avena – Per lenire le infiammazioni cutanee, grazie alla presenza di saponoidi e flavonoidi.
  • Argilla verde – Per detergere la pelle e rigenerarla.
  • Olio di tea tree – Per le sue propriteà antisettiche e immunistimolanti.
  • Gel di aloe – Per la sua capacità lenitrice.
  • Acque termali sulfuree e acque con alto contenuto di zolfo – Come esfoliante ed antibatterico.
  • Vitamina D – Per riequilibrare l’idratazione cellulare cutanea.
  • Esposizione alla luce solare diretta – Nei momenti di minor intensità per asciugare e rigenerare la pelle, stimolare il sistema immunitario, permettere la produzione di vitamine e ormoni importanti per il nostro organismo.

Avete già provato questi rimedi per il lichen planus?

Mostra commenti
Attenzione all’ibuprofene, soprattutto in questo caso
Attenzione all’ibuprofene, soprattutto in questo caso
4 ottobre #DonoDay2018: lottare insieme contro il neuroblastoma
4 ottobre #DonoDay2018: lottare insieme contro il neuroblastoma
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Cosa mangiare con l’influenza (e cosa no)
Cosa mangiare con l’influenza (e cosa no)
I partner ideali? Gli uomini bassi!
I partner ideali? Gli uomini bassi!
Precauzioni e rimedi contro i batteri in vacanza
Precauzioni e rimedi contro i batteri in vacanza
Cura e prevenzione nelle carceri: il progetto della Regione Lazio
Cura e prevenzione nelle carceri: il progetto della Regione Lazio