Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Sono i batteri a dirci quando siamo sazi

Sono i batteri a dirci quando siamo sazi

Ultimo aggiornamento – 20 dicembre, 2015

Indice

Esistono dei batteri nell’intestino umano in grado di regolare le sensazioni di fame e sazietà.

Ascoltarli potrebbe essere un vantaggio non da poco per la nostra salute.

I segnali arrivano dall’intestino

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Rouen, in Francia, ha scoperto l’importante azione di alcuni microrganismi intestinali. Secondo lo studio, già pochi minuti dopo ogni pasto, questi batteri producono proteine in grado di arrivare al cervello e inibire la sensazione di fame.

Questi microrganismi, conosciuti come batteri E.coli, sarebbero quindi i responsabili dei segnali di fame e sazietà che l’intestino invia costantemente al cervello umano.

Una felice cooperazione

Questo particolare meccanismo si svilupperebbe sulla base di una sorta di “scambio di favori” tra l’uomo e i batteri. Ogni pasto, infatti, fornisce nutritivi fondamentali per la riproduzione della flora batterica; questa, consapevole dell’apporto indispensabile per la sua sopravvivenza del cibo che arriva nell’intestino, avrebbe così sviluppato un meccanismo di segnaletica per avvisare l’uomo sul bisogno o meno di sostentamento.

Le sensazioni di fame e sazietà sono molto importanti anche per regolare la salute dell’uomo.

Lo studio

Per confermare la loro teoria, i ricercatori hanno somministrato tali proteine a un gruppo di topi da laboratorio, scoprendo come queste siano in grado di stimolare la produzione di ormoni legati alle sensazioni di sazietà e fame. Secondo Sergei Fetissov, uno dei responsabili della ricerca, “lo studio mostra come le proteine prodotte dall’E.coli utilizzino i medesimi percorsi molecolari seguiti dal corpo umano per regolare l’assunzione di cibo. Ora, resta da capire come la flora batterica intestinale influenzi tali meccanismi”.

Cosa comporterà questa ulteriore ricerca non è dato ancora saperlo, l’importante per ora è ricordarsi di ascoltare sempre il proprio intestino.

Mostra commenti
Cancro al seno: i segnali di pericolo
Cancro al seno: i segnali di pericolo
Troppa Tv può ridurre il potere del cervello
Troppa Tv può ridurre il potere del cervello
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Autismo e schizofrenia: esiste davvero un legame?
Autismo e schizofrenia: esiste davvero un legame?
Infarto: le cause che non ti aspetti!
Infarto: le cause che non ti aspetti!
La polmonite può essere una complicanza dell’influenza?
La polmonite può essere una complicanza dell’influenza?
Migliori abilità visive potrebbero essere un primo sintomo di autismo
Migliori abilità visive potrebbero essere un primo sintomo di autismo