Sei un professionista sanitario? Iscriviti
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Detenuti Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery

Cerca

Chiudi
Specialità
Città
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Detenuti Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery
Sei un professionista sanitario? Iscriviti

Statine per il colesterolo: pro e contro

Statine per il colesterolo: pro e contro

A cura di 


L’ipercolesterolemia rappresenta un temibile fattore di rischio per l’infarto del miocardio e, in misura minore, per l’infarto cerebrale.

L’avvento di molecole innovative – denominate inibitori di PCSK9 – somministrabili solo per via sottocutanea, sta iniziando a mostrare ai clinici come il colesterolo circolante, per quanto attiene alla sua frazione LDL, sia lesivo anche per concentrazioni molto basse.

Pertanto, è molto verosimile che – nel futuro – le Linee Guida che, semplificando al massimo, allocano il limite massimo per la LDL colesterolemia a:

  • 115 mg/dL – la maggior parte, anche se non tutta, della popolazione adulta;
  • 100 mg/dL – la popolazione a rischio, ma in prevenzione primaria (cioè quella che non ha già avuto un infarto miocardico, ad esempio);
  • 70 mg/dL – la popolazione in prevenzione secondaria (cioè quella che ha già avuto un infarto miocardico, sempre ad esempio).

Sceglieranno di correggere verso il basso i suddetti valori.

Già adesso, tuttavia, dieta, attività fisica e farmaci che abbiamo a disposizione sono in grado di portare i valori di LDL colesterolemia al di sotto di 70 mg/dL per i pazienti che non soffrano della vera ipercolesterolemia familiare (circa un nato ogni 200, in Italia). Questi farmaci, definiti statine, possono essere di origine naturale o sintetica e agiscono inibendo la sintesi epatica di colesterolo, mediata dall’enzima idrossimetilglutaril-CoA reduttasi.

Le statine possono essere combinate agevolmente ad altri farmaci, quali l’ezetimibe, che inibiscono l’assorbimento intestinale del colesterolo. La sinergia tra i due meccanismi d’azione è evidente, dato che la grandissima maggioranza del colesterolo circolante è neo-sintetizzato e solo il 10% circa del colesterolo ingerito è assorbibile, con aumento però di tale quota percentuale nel paziente trattato con statine.

Purtroppo, come ben sanno i clinici, solo la metà dei pazienti che dovrebbero ricevere una statina la assumono effettivamente, mentre la prescrizione di ezetimibe, tra l’altro disponibile insieme a molte statine in una singola compressa, è ancora più ridotta. Ciò è legato al ben noto effetto nocebo, per cui a ogni minimo sintomo – soprattutto muscolare – viene interrotta la somministrazione della statina.

In contrasto con questa tendenza, le statine appaiono essere farmaci molto più tollerati di quanto le persone ritengano.

Gli effetti delle statine

Negli studi controllati, il danno epatico indotto da statine, in genere pienamente reversibile, non riguarda più del 2% dei trattati. Quello muscolare, invece, per solito caratterizzato da algie evidenti, soprattutto a livello dei muscoli delle gambe, non eccede il 3-5%.

Addirittura, in studi nei quali il paziente non era in grado di sapere se stesse assumendo una statina o meno, il 5% dei pazienti che non la ricevevano ha lamentato algie muscolari, a fronte del 10% tra i trattati effettivamente con statine. In un elegante studio, pazienti che riferivano dolori muscolari da statine sono stati – senza che lo sapessero – trattati nuovamente con statine: solo un terzo dei pazienti ha riferito nuovamente dolore muscolare, a fronte dei due terzi che – non avendo effetto nocebo – hanno assunto la statina senza lamentare alcunché.

Le statine, pertanto, tolta quella piccola percentuale di pazienti, non eccedente un computo totale del 10%, che può effettivamente manifestare effetti collaterali (nella grande maggioranza dei casi tanto modesti quanto reversibili: la temuta rabdomiolisi, in realtà, interessa a voler essere molto pessimisti un paziente ogni 500), sono parte di una classe di farmaci salvavita.

Esse, unitamente a dieta e attività fisica, da sole oppure combinate a ezetimibe e/o ad altri farmaci eventualmente in grado di ridurre anche i trigliceridi (le statine non hanno effetto su questa frazione lipidica), quali i fibrati e gli omega-3 e, se occorre, ai nuovissimi inibitori di PCSK9; sono farmaci che aiutano a vivere meglio e di più.

La loro demonizzazione, come pure la loro arbitraria e incongrua interruzione una volta che “il colesterolo è tornato normale” non giova a nessuno ed è, anzi, dimostratamente deleteria per la salute delle nostre arterie.

Il contro le statine, pertanto, va scritto in caratteri molto, ma proprio molto piccoli. Il pro, al contrario, va scritto a caratteri cubitali.


A cura del Prof. Claudio Ferri – Presidente della Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa – Professore Ordinario in Medicina Interna – Direttore UOC di Medicina Interna e Nefrologia – Ospedale San Salvatore di Coppito (AQ).

comments powered by Disqus