Feci nere nel cane: cosa significano?

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 10 Luglio, 2024

Un cane dal veterinario

Cosa significano le feci nere nel cane? È vero che un colore così scuro degli escrementi indica sempre un problema di salute?

E se sì, quali sono le principali patologie associate alle feci scure del cane

Approfondiamo questo argomento. 

Cosa indicano le feci nere nel cane?

Le feci del cane possono restituire importanti informazioni circa lo stato di salute dell'animale, sia per quanto riguarda la loro consistenza, che il loro colore. Cambiamenti significativi negli escrementi possono essere dovuti a numerosi elementi, fra cui anche la dieta (che incide notevolmente su questo aspetto) o le abitudini di vita dell'animale.

In alcuni casi, tuttavia, un cane che produce feci nere potrebbe essere soggetto a gravi problematiche di salute, pertanto la presenza ripetuta di escrementi molto scuri va assolutamente indagata con l'aiuto di un veterinario.

Non è sempre detto che l'animale sia in pericolo o che sia soggetto a una malattia pericolosa, tuttavia è necessario individuare rapidamente la causa alla base del problema e seguire le indicazioni del professionista medico.


Potrebbe interessarti anche:


In linea generale, se le feci molto scure o nere si presentano solo sporadicamente, o se l'animale si mostra in buona salute (cioè senza la presenza di altri sintomi), si può ragionevolmente escludere un'emergenza veterinaria tale da poter mettere in pericolo l'esemplare. Ma non preclude la necessità di una visita veterinaria.

Anche piccole tracce di sangue fresco e di colore rosso vivo o di muco nelle feci, però, possono essere la spia di un problema più grave, pertanto è necessario non trascurarne la comparsa e sottoporre subito il cane a una visita dal veterinario.

Possibili cause di feci scure nel cane

Le feci nere del cane possono essere causate da numerosi fattori, fra cui i più comuni includono:

  • cambiamenti nella dieta dell'animale, con un elevato apporto di alimenti che contengono ferro. I cibi che si distinguono per la grande percentuale di ferro contenuta in essi sono le interiora e la carne cruda; se il cane è solito ingerirne grandi quantità, è probabile che le sue feci possano assumere un colorito molto scuro
  • il consumo di carne fresca conservata male;
  • l'assunzione di prodotti a base di carbone attivo, un integratore abitualmente utilizzato per ridurre l'eccesso di gas intestinale nell'animale che, tuttavia, tende a colorare di scuro le feci;
  • l'assunzione di alcune terapie farmacologiche  medicinali FANS e cortisonici, i quali possono predisporre alle ulcere intestinali.

In particolare, la presenza di striature di sangue fresco, chiamate ematochezia, può essere causata da:

  • infiammazioni a danno del colon;
  • lesioni del tratto anale di lieve entità;
  • stitichezza prolungata;
  • allergie o intolleranze alimentari;
  • patologie infettive;
  • infestazione parassitaria;
  • presenza di oggetti estranei che il cane ha ingerito;
  • gastroenterite;
  • sintomi da avvelenamento. In questo caso la problematica si riconosce facilmente perché sarebbero presenti numerosi altre manifestazioni fisiche.

Se si è in presenza di melena invece, ovvero di feci nere, molto maleodoranti e dalla consistenza quasi catramosa, allora è possibile che l'animale sia stato colpito da:

  • ulcere, sia gastriche che intestinali;
  • patologie tumorali;
  • emorragie interne;
  • possibile presenza di una massa determinata da un corpo estraneo.

Feci di cane nere: quando preoccuparsi

Un cane che produce feci nere non è sicuramente un evento da ignorare, dal momento che questa manifestazione può essere il segnale di patologie anche gravi.

La melena indica solitamente che vi è stata una fuoriuscita di sangue nel primo tratto dell'apparato gastrointestinale, ovvero lo stomaco o piccoli intestino.

Ciò dovrebbe mettere in allarme il proprietario dell'animale, molto più rispetto a una semplice ematochezia.

Allo stesso modo, la presenza di diarrea nera nel cane (o di colore rosso vivo) è un campanello d'allarme che fa presupporre un'immediata urgenza veterinaria: in questo caso è assolutamente necessario trasportare il cane a un Pronto Soccorso Veterinario senza indugiare troppo. 

Solo il veterinario saprà valutare se le feci nere del cane sono causata da una patologia grave o se, invece, la situazione è meno preoccupante.

undefined

Vi sono tuttavia dei sintomi da tenere in considerazione che impongono di contattare subito il veterinario:

  • episodi di vomito ripetuto;
  • vomito con tracce di sangue e di bile;
  • salivazione abbondante;
  • tachicardia;
  • inspiegabile e improvvisa perdita di peso;
  • letargia o debolezza generale;
  • cattivo odore;
  • zampe, naso e orecchie più freddi rispetto al resto del corpo;
  • gonfiore;
  • evidente malessere dell'animale dovuto a una sintomatologia dolorosa.

Cosa fare in caso di feci del cane nere

Se si nota la comparsa di feci nere nel cane, è preferibile chiedere consiglio al veterinario, dal momento che tale condizione potrebbe essere stata causata da molteplici fattori, anche molto differenti tra loro per gravità.

Qualora il problema fosse dovuto a un'emorragia del tratto gastrointestinale, il veterinario approfondirà la situazione e sottoporrà l'animale a una terapia volta a favorire la cicatrizzazione della mucosa gastrica.

Nelle ulcere, ad esempio, si è soliti somministrare una fluidoterapia per via endovenosa, che ha come obiettivo quello di mantenere l'equilibrio idroelettrolitico nel cane e di contrastare l'eccesso di acidità nelle mucose, favorendone la guarigione.

Se l'emorragia fosse dovuta a un'ostruzione intestinale, invece, il trattamento d'elezione è quello chirurgico, in modo da liberare l'esemplare dalla massa, mentre se si sospetta un'infestazione parassitaria, il veterinario procederà a somministrare farmaci o prodotti specifici.

Più semplice è il caso che riguarda squilibri nella dieta o eccessiva quantità di ferro nell'organismo introdotta con l'alimentazione. Basterà eliminare i cibi molto ricchi di questa sostanza (o di ridurne il consumo) per notare i primi cambiamenti.

Le interiora, e in particolare il fegato, mangiate dall'animale possono contenere  batteri, come ad esempio la Salmonella, l'Enterobacteriaceae, il Clostridium perfringens e il Campylobacter, pertanto una dieta prevalentemente a base di questa categoria alimentare non è consigliata ai cani. Fare sempre la Barf seguiti da un veterinario nutrizionista.

Prima di intraprendere la cura adatta, il veterinario procederà a diagnosticare la causa che ha condotto alla presenza di feci nere nell'animale; per farlo potrà utilizzare sia esami diagnostici come i raggi X e l’ecografia, che le analisi  delle feci e quelle del sangue.

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Cane

1027 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
Cane sdraiato sul divano che sembra triste
La pancreatite nel cane: sintomi, diagnosi e cure

Pancreatite nel cane acuta e cronica: ecco i sintomi da osservare, la diagnosi e i trattamenti per gestire questo patologia nei cani. 

Padrona col cane in braccio sulla spalla
Edema polmonare nel cane: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Edema polmonare nel cane: ecco quali sono i sintomi che bisogna riconoscere, le cause e i trattamenti necessari per risollevare l'animale da questa patologia.