icon/back Indietro Esplora per argomento

Perchè il cane trema? Cause e cosa fare

Mattia Zamboni | Seo Content Specialist

Ultimo aggiornamento – 23 Gennaio, 2024

cane seduto sulla poltrona

Il tremore è un sintomo che desta spesso preoccupazione tra i proprietari di animali domestici: capire perché il cane trema è cruciale per individuare le cause sottostanti a questo sintomo.

Le ragioni di questo fenomeno possono variare, comprendendo fattori come stress o patologie neurologiche o metaboliche.

Andiamo ad analizzare attentamente le possibili cause del tremore, per cercare di valutare quando è necessario il consulto veterinario e garantire la salute del proprio animale domestico.

Cane che trema: ecco le cause

Il tremore nei cani è un sintomo che può manifestarsi in diverse forme e intensità, rappresentando spesso un segnale di disagio o malattia.

Esistono diverse cause che possono scatenare il tremore in questi animali, e comprendere tali motivi è fondamentale per identificare e trattare correttamente il problema; dunque, perché i cani tremano?

Freddo

Il tremore a causa del freddo è un fenomeno comune nei cani: molte razze, specialmente quelle a pelo corto o senza sottopelo, sono più suscettibili a questo tipo di tremolio.

Quando il cane è esposto a temperature basse senza adeguata protezione, il tremore può essere un modo per produrre calore attraverso il movimento muscolare.

In questo caso, è importante fornire al cane un ambiente caldo e coperte per mitigare questo tipo di tremore.

Ipoglicemia

L'ipoglicemia, una condizione in cui i livelli di zucchero nel sangue del cane sono troppo bassi, può causare tremore.

Questo può derivare da:

  • digiuni prolungati;
  • sovradosaggio di insulina nei cani diabetici;
  • altre condizioni mediche che influenzano il metabolismo del glucosio.

Mantenere una dieta regolare e bilanciata, insieme a un'adeguata gestione dell'insulina per i cani diabetici, può aiutare a prevenire l'ipoglicemia.

Epilessia

L’epilessia è una causa neurologica che può portare al tremore nei cani: questa condizione può portare a crisi convulsive, durante le quali il cane può manifestare tremori intensi e incontrollati accompagnati da perdita di conoscenza e di deiezioni.

Il trattamento dell'epilessia comporta spesso l'uso di farmaci anticonvulsivanti prescritti dal veterinario.

Stress e ansia

Situazioni stressanti o un ambiente poco familiare possono indurre ansia nei cani, portando al tremore.

Il tremore causato dall'ansia può essere associato a comportamenti di:

  • evitamento;
  • iperattività;
  • paura;
  • Pupille dilatate.

L'adozione di tecniche di gestione dello stress, il rendere più rassicurante dell'ambiente domestico e, in alcuni casi, l'uso di farmaci possono aiutare a ridurre il tremore legato all'ansia.

Problemi metabolici

Patologie metaboliche come l'insufficienza renale o epatica possono influenzare il corretto funzionamento del corpo del cane, portando a sintomi come il tremore.

Queste condizioni richiedono una diagnosi e un trattamento precisi per gestire la causa sottostante e alleviare il tremore.

Vecchiaia e debolezza muscolare

L’avanzare dell’età e una conseguente debolezza muscolare possono essere una delle cause del tremore nel cane: un tremore eccessivo potrebbe essere un segno di dolore, in particolare articolare (artrosi), che solitamente si manifesta alle zampe posteriori.

Se si possiede un cane anziano cui tremano le zampe posteriori, in genere, potrebbe essere una forma di artrosi, sarebbe bene una visita veterinaria.


Leggi anche:


Avvelenamento da tossine

L'ingestione di sostanze tossiche come certi alimenti, piante velenose, prodotti chimici o farmaci può causare tremori nei cani.

L'avvelenamento può portare a una vasta gamma di sintomi, tra cui il tremore.

Il trattamento richiede un intervento immediato per eliminare la tossina dal sistema del cane e gestire i sintomi.

Fattori genetici e razza

Alcune razze di cani possono essere geneticamente predisposte al tremore. Il tremore escludendo qualsiasi altra causa, viene definito tremore idiopatico. 

Felicità

Il cane può tremare quando è molto felice di giocare, oppure per la gioia di rivedere il proprio padrone tornato a casa, ma anche per la gioia di andare a fare una passeggiata.

Questa agitazione aiuta a ridurre l'energia in eccesso e a tenerli a freno: è più frequente nei cani giovani, che tendono ad avere un controllo più debole degli impulsi.

Infezioni e malattie sistemiche

Febbre, infezioni virali, batteriche o parassitarie – come il cimurro – possono influenzare il benessere generale del cane, causando tremore come uno dei sintomi.

Le malattie sistemiche possono avere un'ampia gamma di effetti sul corpo dell'animale e il trattamento dipenderà dalla specifica malattia diagnosticata.

Riconoscere e distinguere queste diverse cause del tremore nei cani è fondamentale per una diagnosi accurata.

Una volta identificata la causa sottostante, il trattamento mirato può essere prescritto dal veterinario per alleviare il sintomo e migliorare il benessere complessivo dell'animale.

Cane trema: quando rivolgersi al veterinario

Un cane che trema può essere motivo di preoccupazione per molti proprietari, ma non sempre è un segnale di un problema grave.

Tuttavia, ci sono situazioni in cui il tremore del cane può indicare un bisogno di attenzione immediata da parte di un veterinario.

Potrebbe essere necessario consultare lo specialista se il disturbo è improvviso, persistente e accompagnato da altri sintomi come:

  • letargia;
  • mancanza di appetito;
  • vomito;
  • diarrea;
  • difficoltà respiratorie;
  • cambiamenti nel normale comportamento del cane.

Altri segnali da prendere in considerazione sono:

  • segni di dolore;
  • sforzo nel muoversi;
  • difficoltà nello svolgere le normali attività quotidiane.

Inoltre, se il tremore si verifica dopo un incidente o se il cane ha avuto accesso a sostanze tossiche, è essenziale cercare immediatamente aiuto veterinario per garantire che l'animale riceva l'assistenza necessaria.

In generale, se si ha il dubbio che il tremore del cane possa essere associato a una condizione di salute più seria, consultare sempre un veterinario per una diagnosi accurata e un trattamento tempestivo.

Cane che trema e ansima

Un cane che trema e ansima potrebbe essere sintomatico di una situazione di stress, ansia o anche di sovra stimolazione.

In alcuni casi, questo comportamento potrebbe essere dovuto a una condizione medica sottostante, come patologie cardiache o respiratorie.

È essenziale osservare attentamente il comportamento complessivo del cane e, se il sintomo persiste o è accompagnato da altri segni di malessere, consultare un veterinario per un'accurata valutazione e il trattamento necessario.

Cane che trema e vomita

Il tremore associato al vomito nel cane può indicare una serie di possibili cause; il primo può essere provocato da vari fattori come:

  • irritazione gastrica;
  • ingestione di corpi estranei
  • dolore addominale
  • intossicazione;
  • disturbi alimentari;
  • infezioni gastrointestinali.

Il tremore, invece, può essere una reazione al disagio o al malessere che il cane sta sperimentando.

È importante monitorare la frequenza e la persistenza del vomito insieme al tremore e, se il cane sembra debole, disidratato o mostra altri sintomi preoccupanti, è consigliabile consultare un veterinario per identificare e trattare la causa sottostante del sintomo.

Tremori nel cane: cosa fare

Quando si nota che un cane sta tremando, è importante adottare alcune misure per comprendere e gestire questa situazione.

Innanzitutto, osservare attentamente il cane per identificare eventuali segni aggiuntivi di disagio o sintomi correlati al tremore.

Se il cane sembra tranquillo e il tremore è leggero o associato a situazioni come il freddo, è possibile fornire al cane un ambiente caldo e confortevole, come una coperta o una cuccia termica, per aiutarlo a rilassarsi e a smettere di tremare.

Se si sospetta che il tremore sia dovuto a stress o ansia, creare un ambiente tranquillo e rassicurante per il cane può essere di aiuto.

Se il disagio persiste, è intenso, o se ci sono altri sintomi preoccupanti, è fondamentale consultare un veterinario senza indugi.

Seguire le indicazioni e il trattamento consigliato dal veterinario è cruciale per garantire il benessere dell'animale e gestire efficacemente il problema alla radice.

Condividi
Mattia Zamboni | Seo Content Specialist
Scritto da Mattia Zamboni | Seo Content Specialist

Ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione con un particolare focus sullo storytelling. Con quasi un decennio di esperienza nel campo del giornalismo, oggi mi occupo della creazione di contenuti editoriali che abbracciano diverse tematiche, tra cui salute, benessere, sessualità, mondo pet, alimentazione, psicologia, cura della persona e genitorialità.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Mattia Zamboni | Seo Content Specialist
Mattia Zamboni | Seo Content Specialist
in Cane

337 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
Cane che beve da una fontanella
Quanto deve bere un cane: ecco cosa sapere

Quanto deve bere un cane? Ecco la quantità di acqua che dovrebbe assumere in base a questi parametri e tutte le cause del bere poco o del bere troppo.

Un cane arrabbiato mostra i denti
Cane arrabbiato, ecco i segnali per riconoscere questa emozione

Cane arrabbiato, i segnali per riconoscere questa emozione, i comportamenti da adottare per evitare il peggio, i consigli per risolvere la rabbia del cane.

icon/chat