Tumore alla zampa nel cane: come si riconosce?

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 22 Giugno, 2023

Tumore alla zampa del cane: quali sono i sintomi?

Come si può riconoscere il tumore alla zampa nel cane? Andiamo alla scoperta dei sintomi a cui fare attenzione.

Come riconoscere il tumore alla zampa nel cane

Il tumore alla zampa del cane può essere di diversi tipi, tuttavia fra i più comuni rientrano

  • l'osteosarcoma osseo;
  • il melanoma;
  • il carcinoma delle cellule squamose. 

Il melanoma si caratterizza, in genere, per la presenza di un'area di colore più scuro, ma in altre occasioni compaiono macchie rossastre che diventano, col passare del tempo, sempre più grandi. Queste patologie colpiscono soprattutto gli animali più anziani,  tuttavia in alcuni casi possono comparire anche prima.

Tra i sintomi più frequenti che possono essere legati al tumore nella zampa del cane rientrano:

  • dolore alle zampe
  • prurito localizzato
  • presenza di una massa 
  • gonfiore agli arti
  • zoppia
  • perdita delle unghie della zampa

Qualora, in seguito a un'accurata visita specialistica, il veterinario dovesse riscontrare la possibile presenza di un tumore nell'animale, allora prescriverà degli esami per valutarne la natura. 

cane con il veterinario

In genere viene eseguita una biopsia prelevando una piccola quantità di tessuto dalla zampa, a cui si possono associare delle analisi del sangue e delle urine, ecografia e radiografie, Tc e risonanza eventualmente dopo consulto oncologico o referto della biopsia

I sintomi dell'osteosarcoma nella zampa

L'osteosarcoma, ovvero il tumore alle ossa, è una tipologia di cancro abbastanza diffusa nei cani e, sebbene possa essere presente in diverse parti del corpo, tende a presentarsi più spesso nelle zampe anteriori. 

L'osteosarcoma colpisce con più probabilità gli esemplari maschi di taglia medio grande e con almeno 5-7 anni di età, tuttavia ciò non costituisce una regola assoluta. 

Le razze più colpite sembrano essere l'Alano, il Labrador, il Levriero e il Pastore tedesco e, purtroppo, l'osteosarcoma si caratterizza per un'alta probabilità di sviluppare metastasi.

Questo tipo di tumore può colpire diverse zone, tuttavia, quando è localizzato nella zampa provoca la crescita di una vera e propria tumefazione, dura al tatto e dolorosa per l'animale, il quale può successivamente andare incontro a zoppia. 

I sintomi da tenere presente in caso di osteosarcoma sono:

  • presenza di una tumefazione alla zampa
  • dolore localizzato
  • gonfiore
  • zoppia
  • stanchezza
  • apatia

Per essere sicuri della diagnosi di osteosarcoma, il veterinario prescrive dapprima una radiografia agli arti, seguita poi da una biopsia e da un esame istologico. 

In presenza di tumore alla zampa, il medico può valutarne l'asportazione chirurgica, sia attraverso l'amputazione totale dell'arto, sia in modo limitato. 

In genere l'amputazione dell'arto viene ben sopportata dall'animale, che può così prolungare la sua aspettativa di vita. Tale pratica, però, può non escludere la necessità di dover anche procedere con la chemioterapia o la radioterapia.

Come riconoscere il tumore della pelle nel cane

Oltre all'osteosarcoma, un'altra forma tumorale che può colpire la zampa del cane è una possibile neoplasia della pelle (ce ne sono di molti tipi), la quale viene spesso trascurata a causa del pelo folto che ricopre l'animale. 

Il tumore della pelle si presenta come una piccola escrescenza (che può anche essere soggetta ad emorragia) e solitamente viene notato più facilmente se colpisce la zampa, in quanto si tratta di un'area abbastanza esposta e sottoposta a controlli più frequenti.

Fra i sintomi associati al tumore della pelle nel cane vi sono:

  • la zoppia
  • il dolore
  • escrescenze della pelle di dimensioni varie
  • spossatezza
  • prurito alla zampa
  • sanguinamento
  • odore 

Questo tipo di neoplasia può verificarsi indistintamente su qualunque parte del corpo e non è raro che il tumore colpisca la zampa posteriore del cane, provocandogli una certa difficoltà di movimento. 

Come per tutti gli altri tipi di cancro, anche in questo caso l'animale deve essere sottoposto a una visita veterinaria: il medico deciderà poi se sottoporlo alla biopsia e ad altri tipi di indagini (radiografie, ecc).

Il trattamento del tumore alla pelle nel cane può essere di vari tipi a seconda dello stato della malattia e delle condizioni di salute nell'animale. Si va quindi dall'asportazione della neoplasia per via chirurgica fino alla chemioterapia, l'immunoterapia e la radioterapia.

Qualora la neoplasia fosse localizzata sull'estremità della zampa e non si fosse ancora diffusa nel corpo, il veterinario può valutare l'amputazione del dito o dell'intero arto. Tale intervento, sebbene spesso ai padroni possa sembrare particolarmente invasivo, in realtà non influirebbe di molto sulla capacità di camminare del cane.

Tuttavia, qualora fossero già presenti delle metastasi, allora l'esemplare dovrebbe necessariamente essere sottoposto a una chemioterapia o a una radioterapia, sebbene le aspettative di vita anche dopo questi trattamenti non siano molto alte. 

Per riassumere, nel caso in cui ci si trovi di fronte a una diagnosi di tumore (qualsiasi esso sia), è opportuno rivolgersi ad un Oncologo.

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Cane

993 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
Un cane coccolato dal suo padrone
Occhio gonfio nel cane: ecco da cosa può dipendere

Occhio gonfio: gli occhi gonfi nel cane possono dipendere da   varie cause: allergie, lesioni, corpi estranei, morsi di insetti o da condizioni di salute.

Cane si lecca una zampa seduto sul prato di un parco
Perché il cane si lecca le zampe? Ecco cosa sapere

Talvolta può capitare di sorprendere il proprio cane a leccarsi le zampe. È un comportamento normale o bisogna preoccuparsi? Scopri tutta la verità.