Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Allucinazioni Sonno

Cosa fare in caso di allucinazioni notturne?

Mi capita di assistere ad una cosa che so spiegare male, che mi succede anche 2/3 notti di seguito o anche a distanza di anni. Mi metto a letto, chiudo gli occhi e (sono convinta di essere sveglia, ma in realtà chi mi ha accanto dice che dormo), sento dei passi marcati avvicinarsi verso di me, mi impaurisco perchè sono convinta di essere sveglia, vedo la situazione reale in cui sono, ma sono immobile, paralizzata, vorrei urlare, ma non posso, vorrei svegliare chi ho accanto, ma non mi muovo, i passi si avvicinano sempre di più fino a che sento un formicolio dalla testa ai piedi e migliaia di voci che mi bisbigliano all'orecchio. Mi dico, ecco, sta succedendo di nuovo, come faccio adesso a svegliarmi? A quel punto, come un lampo finisce tutto, apro gli occhi e piango e ho molta paura. I passi che sento sono sempre di un uomo, le voci che mi bisbigliano invece sempre di donne. La prima volta pensavo ad un incubo, avevo 13 anni. Poi è ricominciato 2 anni fa, 2 volte, poi è ritornato mesi fa per 3 notti a fila e l'ultima volta mi è successo ieri. Sempre identica sequenza. Cosa può essere? Sto impazzendo?

Non stai impazzendo, stai tranquilla: soffri di un disturbo del sonno chiamato paralisi del sonno o paralisi ipnagogica non proprio raro, che si cura con revisione dell'igiene del sonno e delle abitudini alimentari serali, oltre che con esercizi e consigli.
Ti consiglio di rivolgerti ad un centro per il disturbo del sonno chiedendo informazioni ad un neurologo della tua città o della più vicina città.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Guglielmo Campione
Dr. Guglielmo Campione
Milano - Viale Palmiro Togliatti, 129, Rozzano, MI, Italia
Altre risposte di questo specialista
Pesantezza alla gola: di cosa si potrebbe trattare?
La muscolatura della faringe può fungere da organo bersaglio in senso psicosomatico di emozioni non espresse, come la collera. Avere un nodo in gola...
Quetiapina: a che cosa serve?
Buongiorno,la Quetiapina è un neurolettico di ultima generazione utile sia come stabilizzatore dell'umore, solitamente altalenante nelle persone con sofferenza borderline, sia come anti...
Sertralina: quali sono gli effetti collaterali?
Fra quelli che elenchi, gli effetti collaterali piu legati ad un aumento del livello di Serotonina, neurotrasmettitore cerebrale implicato nell'ansia e nella
Disturbi d'ansia: come curarli?
I sintomi che lamenti, come stanchezza al risveglio, debolezza, stanchezza fisica, lì dove non dovuti a cause neurologico-internistiche, paiono essere riferibili più a...
Farmaci antidepressivi: effetti collaterali?
Il Citalopram è un antidepressivo serotoninergico, il Tolep un antiepilettico usato come stabilizzatore dell'umore nei disturbi dell'umore con caratteristiche bipolari...
Vedi tutte
Risposte simili
Sindrome di Asperger: cosa è?
La sindrome di Asperger non si manifesta nell'età adulta perchè è un disturbo dello sviluppo. I deficit si notano soprattutto nelle...
Farmaci antidepressivi: quali sono gli effetti collaterali?
Possono portare ad uno stato di iperattivazione, che si manifesta con aumento dell'ansia, irrequietezza, insonnia, irritabilità. Non bisogna superare le dosi che vengono...
Depressione: cosa fare?
Quando parli di cura a cosa ti riferisci in particolare? Farmaci, psicoterapia o entrambe? Prova a parlarne con il psicologo presso cui...