Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Anestesia Epidurale

Cosa potrebbe provocare dolore nella zona in cui è stata iniettata l'anestesia epidurale?

Buongiorno, da 19 mesi ho partorito e mi porto dietro dolore lombare nel girarmi e nello stare in piedi una sensazione di debolezza alla gamba, il dolore è proprio nel punto in cui mi fecero l'epidurale. Oltre a questo, ho dolore al collo, al trapezio e contratture sopra la spalla, tutto sul lato destro. Quando arriva il ciclo o nei giorni finali, i muscoli della spalla sono rigidi e mi viene anche mal di testa, prendendo l'occhio. Ultimamente, se mi metto in posizione curva, sento un formicolio lungo la schiena dalla lombare fino su al trapezio e pollice, indice e medico si informicolano. Oltre a questo, ho delle sensazioni di formicolio al labbro inferiore e punta delle lingua che va e viene, ho qualche carie che mi fa male, soprattutto ho ansia, molta ansia, la testa vuota. Da oggi, ho le braccia anche molto deboli, ho fatto la visiti oculistica ad agosto e la settimana scorsa per la parente, ho eseguito esercizi neurologici come stare in piedi occhi ad chiusi e camminare, portare il dito sul naso e sembra tutto ok. Di cosa si potrebbe trattare?

Ho già visto molti casi simili al tuo e il quadro mi sembra quello di una sindrome da fatica cronica, una patologia non ancora ben definita ma, probabilmente, su base autoimmune con caratteristiche in comune a quelle della fibromialgia.

Spesso, questo disordine autoimmunitario consegue a infezioni o forti stress.

Io tratto questa patologia con la GAEI (GrandeAutoEmoInfusione) ovvero la trasfusione di sangue ozonizzato che serve ad ossigenare i tessuti e a modulare la risposta infiammatoria, in quanto sono un medico ozonoterapeuta iscritto alla SIOOT.

Inoltre, utilizzo una miscela di micronutrienti (Vitamina C, glutatione) ad alto dosaggio per contrastare l'infiammazione.

Distinti saluti

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Armando Gisotti
Dr. Armando Gisotti
(0)
Barletta-Andria-Trani
Altre risposte di questo specialista
Colonscopia con sedazione: si può dopo fibrillazione?
Non esiste assolutamente nessun problema dal punto di vista anestesiologico. Tuttavia, se la colonscopia dovesse essere operativa (per esempio, polipectomia endoscopica), il gastroenterologo...
Analgesico ingoiato: cosa provoca?
Salve, purtroppo la tua descrizione è alquanto approssimativa in quanto dovrei sapere qual è la causa dell'ipertensione  (idrocefalo...
Neurofibroma alla coscia: che tipo di anestesia va fatta?
L'anestesia più maneggevole e sicura con immediata ripresa nel postoperatorio è l'anestesia spinale. Inoltre, permette di evitare lo stordimento legato all'anestesia generale con certezza...
Allergia e anestesia totale: che problemi potrebbero sorgere?
Assolutamente no. Considera che molti degli anestetici usati per l'anestesia generale, come il Sevorane, hanno un effetto broncodilatatore....
Anestesia totale e ansiolitici: ci sono controindicazioni?
Più che altro, l'assunzione di questi farmaci determina un potenziamento dell'effetto ipnotico indotto dall'anestesia generale, per cui potrebbe determinare un rallentamento nella ripresa...
Vedi tutte
Risposte simili
Anestesia generale: quanto dura?
L'anestesia generale in senso stretto dipende ovviamente dal tempo chirurgico. In senso lato, la durata dipende dall'esperienza e dalle capacità dell'anestesista, dai farmaci da...
Anestesia generale: quali fastidi si avvertono dopo?
Anestesia generale: si perde conoscenza, non si ha più coscienza di ciò che accade e si perde la sensibilità al dolore. Esistono diversi...
Anestesia generale: si fanno degli esami dopo?
Generalmente, non è necessario alcun esame a seguito di un'anestesia generale. Saluti