Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Attacchi Di Rabbia

Come gestire gli attacchi di rabbia?

Io e il mio compagno stiamo per andare a vivere insieme e da una settimana abbiamo scoperto di aspettare un bambino. Siamo innamoratissimi e stravediamo uno per l'altra ma tra di noi pende la mannaia per questi famosi attacchi di rabbia. Capita a volte che se le cose non vanno come le ha progettate il mio compagno si scatena un uragano, vengono lanciati oggetti e dette frasi di cui si pente. Quando è in quello stato io non trovo un modo per riuscire a calmarlo e l'unica cosa che riesco a fare è mettermi in un angolo e aspettare che passi. Sottolineo che non è violento nei miei confronti ma capita che rompa oggetti che malauguratamente ha tra le mani. Ad esempio una delle ultime volte stavamo montando un lampadario e vedendo che non riuscivamo a fare i buchi nel muro è scattato e il cacciavite si è infilzato nel pavimento in legno. Come possiamo fare per aiutarlo a non avere più questi attacchi?

Ciao, da quello che mi dici sembra che il tuo compagno riesca a tollerare poco le frustrazioni... anche quelle piccole, ma lui questi attacchi di rabbia li vive come un problema o per lui va bene così? Lo chiedo perché intanto per cambiare ci vogliono motivazione e volontà e deve essere lui voler modificare queste sue reazioni... conoscete i fiori di Bach?

Sono un rimedio naturale che serve per potenziare le nostre risorse interne. In questo caso potrebbe andare in una farmacia che tratta anche l'omeopatia e chiedere qualcosa per la rabbia... non sarebbe una cosa risolutiva ma potrebbe aiutare un po' a stabilizzare l'umore nei momenti "critici". Su alcuni metodi pratici per gestirla credo che, se per lui questa cosa crea disagio sia importante andare da uno psicologo e capire da dove viene questa rabbia, se ha origini lontane nella sua storia personale e trovare lui insieme a un esperto dei modi per esprimersi più efficaci e che lo facciano stare meglio.

Un abbraccio.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Egle Gagliardi
Egle Gagliardi
Roma
Risposte simili
Depressione : quali differenze esistono?
Esistono delle grosse differenze tra uomo e donna, se non altro per le fluttuazioni e variazioni ormonali che caratterizzano il percorso esistenziale femminile e che...
Attacchi di panico: quali sono i sintomi?
I sintomi di un attacco di panico appaiono improvvisamente, senza alcuna causa apparente. Possono includere: aumento della...
Malossi: che cosa si intende con questo termine?
Il Malossi è un sistema di comunicazione usato in Italia dalle persone con sordocecità acquisita o congenita, ma che non presentano altre minorazioni. ...
Altre risposte di questo specialista
Visione di porno lesbo o gay: che significa?
Ciao, quella che fai é una domanda alla quale rispondere così su due piedi é complicato. Quello che credo sia importante...
Fatica a respirare e nodo in gola: che cosa fare?
Ciao,volevo chiederti se per caso a giugno o anche prima é successo qualcosa di particolare nella tua vita. Da quello che racconti, i tuoi sembrano...
Vedi tutte