Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Dieta Dr Mozzi

In cosa consiste la dieta del dottor Mozzi?

Ho sempre avuto problemi di peso, nonostante facessi di tutto per dimagrire non mangiando grassi, zuccheri, facevo sport fino a 6 mesi fa, ma il peso invece di diminuire aumentava, ho dovuto sospendere lo sport per problemi fisici. All'età di 55 anni, ho deciso che sia inutile che io mi castighi privandomi di tutto, quindi ora mangio quello che mi sento e quello che desidero. Magari diventerò super obesa, non sono una che mangia in modo esagerato anzi, però peso 76 kg e sono alta 1,55. Le mie analisi del sangue sono tutte perfette. Ho un gruppo ab positivo. Per caso, mi sono imbattuta sulla dieta del dott. Mozzi, volevo saperne qualcosa di più in proposito.

Si tratta della cosiddetta "Dieta dei gruppi sanguigni", che prevede l'assunzione di determinati alimenti in base al proprio gruppo sanguigno, sulla base dell'idea che i nostri gruppi sanguigni siano lo specchio dell'evoluzione dell'uomo nel corso dei millenni e che, di conseguenza, ogni individuo dovrebbe assumere determinati alimenti piuttosto che altri.

Tutte queste curiose ed affascinanti teorie derivano da un presupposto fondamentale che rappresenta il pilastro della dieta del gruppo sanguigno: secondo D'Adamo, l'ideatore di tale dieta, in alcuni alimenti sono contenute particolari proteine, chiamate lectine, in grado di influenzare in modo diverso i vari gruppi sanguigni (A, B, AB e 0).

Le lectine non vanno confuse con la lecitina, una miscela di fosfolipidi contenuti soprattutto nella soia le cui proprietà emulsionanti aiutano a prevenire l'aterosclerosi e l'ipercolesterolemia.

Ogni persona, in relazione al suo gruppo sanguigno, si dimostra intollerante nei confronti di alcune lectine. Queste proteine, una volta introdotte nell'organismo attraverso gli alimenti, sarebbero infatti in grado di attaccare i globuli rossi, agglutinandoli. Assumere con la dieta queste lectine nemiche, sarebbe come subire una piccola trasfusione da un donatore con gruppo sanguigno differente.

In base ai risultati di alcuni studi indipendenti, pubblicati e riconosciuti, i vari tipi di lectine sono contenute contemporaneamente nella stragrande maggioranza dei cibi e non sarebbero quindi in grado di attaccare selettivamente un solo gruppo sanguigno. Inoltre, l'attività di queste sostanze molto spesso è nulla ed il fatto che possano legarsi alle cellule non significa automaticamente che possano dare agglutinazione. 

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Andrea Massari
Andrea Massari
Torino
Risposte simili
Pomodori e patate: può assumerli chi soffre di acido urico?
Patate e pomodori sono consigliati a chi soffre di acido urico, così come pure barbabietola, carciofi, cardi, carote, cavolini di bruxelles, invidia, rape,...
Soggetto in sovrappeso: va bene l'acido clorogenico per dimagrire?
Buongiorno, a sentire i venditori di integratori, la natura sarebbe piena di sostanze che servono solo a far dimagrire, "bruciando" i grassi...
Diarrea: può essere dovuta alla dieta vegetariana?
Salve, direi che tua figlia segue una dieta vegetariana un po' sui generis che non prevede i carboidrati complessi, ma...
Altre risposte di questo specialista
Schisandra: combatte stanchezza e affaticamento?
La Schisandra (Schisandra chinensis) è una pianta utilizzata da sempre in medicina cinese e da alcuni anni anche in Occidente. Le sue proprietà sono...
Curcuma: quali sono i benefici?
La curcuma è una spezia dal colore giallo-arancio proveniente dall'India. Per secoli, è stata, ed è tutt'ora, uno degli ingredienti fondamentali della cucina mediorientale...
Bacche di Cranberry: quali sono le proprietà?
Il mirtillo rosso rimane una delle piante medicinali più efficace e più straordinaria. I succhi a base di mirtillo rosso avrebbero un effetto preventivo provato...
Bacche di Maqui: bruciano i grassi?
Alcune società affermano che le bacche di maqui siano capaci di accelerare il metabolismo del nostro organismo, facendo bruciare più velocemente i grassi. E viene...
Maca: aiuta in caso di spossatezza?
Sì, direi di sì. Il Maqui è una pianta sempreverde della famiglia delle Elaeocarpaceae che si presenta come un grosso arbusto dal fusto sottile ed...
Vedi tutte
Sai che su Pazienti.it puoi trovare sconti per prestazioni mediche? Scopri di più