icon/back Indietro

Come fare per dimagrire le cosce mediante l'alimentazione?

Buongiorno, vorrei sapere come posso fare per perdere peso nella zona delle cosce attraverso l'alimentazione.

Risposta

Purtroppo la dieta non può determinare un dimagrimento mirato ad alcune parti del corpo (le forme corporee sono infatti fortemente condizionate dalla genetica) tuttavia, in caso di sovrappeso (spesso associato, soprattutto nelle donne, a ritenzione idrica), una dieta moderatamente ipocalorica associata ad un'adeguata attività fisica potrà sicuramente migliorare il tuo problema; nel caso invece in cui il tuo peso sia nella norma ma sia presente ritenzione idrica sarà comunque utile seguire una dieta corretta associata ad alcune buone abitudini riguardanti lo stile di vita in generale. La ritenzione idrica consiste nella tendenza a trattenere liquidi nell'organismo e si manifesta con l'edema che provoca un rigonfiamento soprattutto nelle zone del corpo predisposte all'accumulo dei grassi (nel tuo caso le cosce); il sovrappeso favorisce la comparsa della ritenzione idrica. Ti consiglio di seguire una dieta moderatamente ipocalorica (se sei in sovrappeso) e in ogni caso di assumere quantità adeguate di liquidi, cercando di bere 2 litri di acqua al giorno (preferibilmente acqua oligominerale a basso contenuto di sodio). Accorgimenti utili sono i seguenti: evitare o limitare il consumo di bibite zuccherate, birra, vino e bevande alcoliche in genere, limitare l'apporto di sodio con gli alimenti, limitando il consumo di alimenti sotto sale e in salamoia e di cibi conservati in genere, limitare il consumo di salumi (il prosciutto crudo per esempio contiene pochi grassi rispetto ad altri salumi ma è ricco di sodio) e insaccati, formaggi stagionati e salse. Dai la preferenza al consumo di alimenti freschi e cucinati in modo semplice, consumando regolarmente frutta e verdura, preferisci il pane insipido e i prodotti da forno a basso contenuto di sodio, riduci al minimo indispensabile il sale aggiunto nella preparazione degli alimenti, evita di portare il sale in tavola e di aggiungerne agli alimenti già pronti e inserisci nella tua dieta anche alimenti integrali, in grado di favorire la regolarità intestinale. Il palato è in grado di essere gradualmente rieducato ad apprezzare il sapore naturale degli alimenti ma un valido alleato per dare sapore ai cibi e sentire meno la mancanza del sale è rappresentato dall'utilizzo di erbe e spezie. Ancora qualche consiglio riguardante lo stile di vita: evita il fumo, limita l'utilizzo di scarpe a pianta stretta e tacchi alti, non indossare abiti o biancheria troppo stretti, pratica regolarmente attività fisica, intesa sia come stile di vita attivo sia come attività fisica programmata (gli sport più indicati sono il nuoto e il camminare mentre meno indicati sono gli sport che implicano forti impatti con il terreno; il camminare in particolare è in grado di favorire oltre al dimagrimento il ritorno del sangue verso il cuore contrastando così ristagni e gonfiori).
Risposta a cura di
Dr.ssa Michela Barducco Dietista
Dr.ssa Michela Barducco
dietologo
Risposte simili
Calcoli al fegato: quale dieta seguire?
La dieta di chi come te soffre di calcolosi al fegato deve essere corretta e bilanciata, come per gli individui sani. Le uniche accortezze che...
Pillole dimagranti: quali sono gli effetti?
Le pillole dimagranti sono dei preparati chimici di sostanze solitamente non ben definite che possono portare una temporanea riduzione del peso; solitamente il peso viene...
Altre risposte di questo specialista
Diverticoli: quale dieta è meglio seguire?
In caso di diverticolosi, eventualmente con sintomi riconducibili a stipsi o sindrome del colon irritabile, le indicazioni dietetiche mirano a risolvere e prevenire...
Uricemia alta: che dieta seguire?
In caso di iperuricemia, è importante evitare il digiuno prolungato e le diete notevolmente ipocaloriche; è inoltre preferibile seguire una dieta povera di grassi....
Vedi tutte
icon/chat