Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Disturbi Parola Adulti

Cosa fare per curare i disturbi della parola negli adulti?

I tempi di "guarigione" in caso di disturbi della parola sono molto più lunghi da adulti? Da cosa dipende e, soprattutto, si può migliorare a 40 anni?

Per rispondere a questa domanda, è importante capire cosa si intende per disturbo della parola (disturbo di suoni, di struttura della frase, di ritmo, di velocità del flusso?). Sicuramente, più la persona è "grande" e più è consolidata l'abitudine scorretta, ma ciò non impedisce che ci siano margini di miglioraento.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Angela Zerbino
Angela Zerbino
Milano - Via De Amicis, 30
Altre risposte di questo specialista
Balbuzie: quali sono le cause?
Le più recenti teorie sula balbuzie affermano che la fragilità emotiva è una delle cartteristiche ricorrenti nei balbuzienti. Le cause che...
Saltare le parole nella lettura: perché?
Per rispondere a questa domanda è importante capire cosa si intende per saltare le parole. Le difficoltà di apprendiemnto hanno caratteristiche...
Pronuncia scorretta della ERRE: cosa fare?
La R è l'ultimo suono di acquisizione della nostra lingua perchè richiede contemporaneamente una buona tonicità e agilità della lingua, che deve vibrare attraverso il...
Balbuzie: come si cura?
La balbuzie è un disturbo con molte sfaccettature. Verso i 3-4 anni, la balbuzie può essere un fenomeno transitorio, che si estingue spontaneamente, se gli...
Esercizi per la pronuncia: quali sono?
La R è l'ultimo suono di acquisizione della nostra lingua perchè richiede contemporaneamente una buona tonicità e agilità della lingua, che deve vibrare attraverso il...
Vedi tutte
Risposte simili
Difficoltà di lettura e scrittura: si ha diritto al sostegno?
La normativa per gli alunni con diagnosi specialistica di DSA prevede il dovere da parte delle istituzioni scolastiche di predisporre un Percorso Didattico Personalizzato (PDP)....
Esercizi per la pronuncia: quali sono?
La R è l'ultimo suono di acquisizione della nostra lingua perchè richiede contemporaneamente una buona tonicità e agilità della lingua, che deve vibrare attraverso il...
Ritardi nella lallazione: cosa fare?
Bisogna stimolare il bambino facendoli noi; se il bambino non ha subito traumi inizierà ad imitare e quindi dalla lallazione passerà alle prime paroline. ...