Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Dolore Gengive Ponte

Come mai una gengiva, in corrispondenza del ponte, continua a dar fastidio?

Salve, il mio dentista mi ha collocato un ponte su una gengiva giá lievemente ritratta per via di un pessimo lavoro del dentista precedente. Subito dopo il ponte, il dolore era sparito. Ho eseguito la mia routine di pulizia usando spazzolino e scovolino nel ponte. Dopo pochi mesi, la gengiva ha ripreso a dar fastidio. Il mio dentista dice che é per colpa dello scovolino, visto che in quel punto lo spazio é troppo ridotto per passarlo (e infatti devo insistere un po'). Mentre un altro dentista dice che il ponte, in quel punto, esercita pressione sulla gengiva arrossandola. A quest'accusa, il mio dentista dice che é una tecnica "ponte a becco" che serve per evitare che ci sia spazio per il cibo ed evitare l'entrata. Non trovo notizie su questa tecnica a becco. Ho 2 ponti e nel resto dei "buchi" dei punti in corrispondenza tra un dente e l'altro riesco tranquillamente a passare lo scovolino senza difficoltá e non ho mai avuto difficoltá o gengivite. L'altro dentista dice che il ponte, in corrispondenza di quella gengiva, va un po' abbassato per permettere alla gengiva di "respirare" e una migliore pulizia. Il mio dentista dice che poi cosí, col tempo, perdo il ponte e che non devo assolutamente usare lo scovolino, perché irrita le gengive (veramente irrita solo la gengiva in quel punto) ma un idropulsore. Ora sto usando l'idropulsore da 3 giorni e un gel alla Clorexidina sulla gengiva in questione e sto leggermente meglio, ma sento sempre "pressione sulla gengiva" e in certi momenti un'irrefrenabile voglia di stuzzicarmela. Che faccio? Ascolto il nuovo dentista?

Buongiorno,
per avere una diagnosi corretta, é consigliabile visionare una panoramica o una lastra endorale che consenta di valutare la causa dell'infiammazione.

Se con idropulsore e Clorexidina la sintomatologia migliora, probabilmente la causa é batterica (sporco che si accumula).

Lo scovolino e l'idropuslore sono entrambi ottimi strumenti per l'igiene dei manufatti protesici.

Cordiali saluti 

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Davide Andrea Macario
Dr. Davide Andrea Macario
Monza e Brianza - Via Lecco, 190, Monza, MB, Italia
Altre risposte di questo specialista
Lingua intorpidita: quali sono le cause?
Buongiorno,data la sua storia pregressa, è consigliabile una visita specialista con un odontoiatra ed eventualmente otorino.I colleghi sicuramente richiederebbero eventuali esami più approfonditi.Il formicolio...
Malocclusione: cambia la conformazione del viso?
Buongiorno,la componente muscolare e scheletrica influiscono sicuramente sull’estetica del viso. La fisionomia é influenzata anche dalla genetica, indipendente dalla tipologia di morso.Puoi affrontare questo problema...
Radici dei denti da latte: quando scompaiono?
Buongiorno,può capitare che durante la permuta da denti decidui a denti permanenti raramente rimangano denti da latte o frammenti degli stessi. Una volta estratti, se...
Pulsazione alla tempia: come eliminarla?
Buongiorno,il dolore alla tempia potrebbe essere causato da una tensione muscolare (muscoli come massetere e temporale) o uno strascico dell’estrazione dell’ottavo.Per quanto riguarda la...
Ascesso dentario: come va trattato?
Buongiorno,sono state eseguite delle radiografie?La terapia antibiotica potrebbe non essere adeguata se hai un’infezione così estesa. Dopo 4 giorni, solitamente la sintomatologia dovrebbe migliorare.Potresti avere...
Vedi tutte