Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Gengivite Arcata

Come trattare una gengivite che sta compromettendo il lavoro di ricostruzione dell'arcata dentaria?

Buongiorno, sono donna di 49 anni e ho la sindrome di Sjogren diagnosticata da 2 anni. Assumo Plaquenil, 200 mg/die con buoni risultati; i miei sintomi sono xerostomia e disturbi ginecologici. Ho problemi ai denti, dato che la scarsa salivazione ha determinato una massiva erosione dello smalto di tutti i denti per la quale ora sto ricostruendo entrambe le arcate. Dopo la superiore, fatta senza problemi, sono bloccata da una gengivite che non passa (solo all'arcata inferiore); non ho dolore nè sanguinamento, ma gonfiore. Sono scrupolosa nella pulizia: spazzolino morbido, dentifricio specifico, collutorio, idropulsore, paste all'aloe; ho anche assunto Deltacortene per un mese con beneficio parziale. Sono preoccupata in relazione ai risultati del lavoro di ricostruzione, può essere compromesso? Esistono prodotti locali che potrebbero darmi beneficio? Può darmi un consiglio?

Gentilissima signora,
consiglierei di non lavare i denti subito dopo i pasti, perchè il ph della saliva, per almeno 30 minuti, è acido e
la setole dello spazzolino potrebbero erodere la cuticola dello smalto.
Una mia paziente, 3 anni fa, ha risolto il problema della gengivite e della bocca secca togliendo e rifacendo 2 otturazioni in amalgama.
Oltre ai consigli di non bere bevande dolcificate, curerei il microbioma orale e intestinale: probiotici e prebiotici miglioreranno la tua salute orale e generale.
Come vedi, ci possono essere tante cause per la patologia gengivale, pur con giusta igiene alimentare, orale
domiciliare, controlli, sedute di igiene in studio, limitare o evitare zuccheri.
La frontiera del microbiota mi sembra il futuro: siamo colonizzati da 2-2,5 kg di microorganismi che agiscono a tutti i livelli.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Angelo Beghini
Dr. Angelo Beghini
Milano - Via Alessandro Volta 27 - Cassano D'Adda
Risposte simili
Sbiancamento dentale: meglio con il laser o con i gel sbiancanti?
Nella tua scelta devi tenere conto che lo sbiancamento col laser non è fatto dal laser in se, bensì avviene per mezzo dalle sostanze sbiancanti...
Faccette in ceramica: quando sono consigliate?
Le faccette in ceramica sono consigliate quando esiste ancora una buona struttura dentale di supporto ed i problemi si limitano alla zona anteriore del dente....
Invisalign: quali linee guida è opportuno osservare per un buon trattamento?
Anzitutto non devi pretendere che Invisalign sposti le radici dei denti più di una quantità minima e che agisca su denti piccoli. Sappi che non...
Altre risposte di questo specialista
Impianto denti che provoca vertigini: cosa potrebbe essere?
Cara signora,difficile dare risposte senza esaminarti.Una delle cause dei disturbi all'orecchio potrebbe essere un'eccessiva compressione del condilo contro il menisco (o disco articolare) nella fossa...
Denti incapsulati: cosa fare contro il dolore?
Devi tornare da chi ti ha fatto la terapia protesica e farti fare RX mirata o panoramica per individuare la sede del problema. Poi, hai...
Estrazione radici dentali: qual è la procedura?
La soluzione più sicura è quella suggerita, perchè ci possono essere rischi ipertensivi, di coagulazione, di alveolite post estrattiva.Ideale sarebbe avere una rx, perchè se...
Mal di denti e guancia gonfia: che fare per farla sgonfiare?
Quando la guancia è gonfia, significa che si è formato un ascesso per necrosi della polpa (nervo). L'antidolorifico non serve per ridurre il...
Vedi tutte