Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Intervento Dimagrimento

Se una ragazza di 160 kg, che è già dimagrita 34 kg, volesse dimagrire ulteriormente, cosa dovrebbe fare?

Buona sera, sono una ragazza di 28 anni, peso 160 kg e sono alta 167 cm con un bmi di 57. Ho appena perso 34 kg da sola, ma sono un po' scoraggiata nonostante i risultati, vedo che la strada davanti è ancora troppo lunga. Vista la mia stazza, è possibile fare un intervento di chirurgia bariatrica? E se si, quale mi consigliate? Grazie mille.

Gentile Paziente, il tuo BMI (body mass index) ti classifica nella fascia dei pazienti che possono avvalersi della chirurgia bariatrica. La chirurgia bariatrica segna l'inzio di un percorso di dimagrimento: il paziente è "aiutato" dalla chirurgia a dimagrire, ma la chirurgia, senza il successivo impegno del paziente, non può essere di per sè curativa. E' fondamentale essere psicologicamente idonei alla chirurgia bariatrica, aspetto che deve essere chiarito mediante un'adeguata consulenza psicologica. Gli interventi possibili sono molteplici, ma si suddividono in 2 categorie principali: gli interventi gastrorestrittivi agiscono mediante la sazietà precoce, indotta grazie alla riduzione delle dimensioni dello stomaco; gli interventi malassorbitivi mediante il minore assorbimento dei principi nutritivi introdotti con gli alimenti. Ritengo che non esista l'intervento ideale, ma consiglio ed eseguo principalmente il bendaggio gastrico laparoscopico, perchè consente il rispetto dei principi di minivasività (atto chirurgico minimo) e reversibilità (rimosso il bendaggio lo stomaco riacquista la morfologia nativa). Cordialità.

Risposta a cura di:
Dr. Domenico Labonia
Dr. Domenico Labonia
(4)
Forlì-Cesena - Via G. Pascoli, 43, Gambettola, FC, Italia
Hai trovato questa risposta utile?
Altre risposte di questo specialista
Rigonfiamento post intervento ernia inguinale: cosa potrebbe essere?
Gentile Paziente, generalmente dopo gli interventi di alloplastica inguinale (plastica con rete protesica), come quello secondo Liechtenstein, il liquido sieroematico che si produce durante l'intervento...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente correlate...
Ernia inguinale: che cosa fare?
Gentile Paziente, per il trattamento dell'ernia inguinale, non esistono alternative alla chirurgia. Peraltro, le dimensioni sono un criterio piuttosto relativo,...
Ernia ombelicale: si può riformare dopo un colpo di tosse?
Gentile Paziente, è innanzitutto necessario sentire il parere del collega che ha eseguito l'intervento chirurgico. La tosse (come tutti i...
Vedi tutte

Risposte simili

Bendaggio gastrico: ci sono delle rarità?
Gentile Signora, sono felice di aver contribuito alla tua consapevolezza di paziente e rimango a disposizione per il tuo caso specifico. Il controllo integrato, radiologico,...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente correlate...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...