Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Midazolam Arresto Cardiaco

È possibile andare in arresto cardiaco dopo che si è ricevuta un'iniezione di Midazolam?

Buongiorno, sono una donna di 30 anni, 2 mesi fa, mentre stavo per sottopormi ad esame di colonoscopia causa morbo di Crohn, subito dopo che mi è stato iniettato il Midazolam, sono andata in arresto cardiaco. Sono stata rianimata a lungo e defibrillata più volte. Per fortuna sono viva, ma ad oggi non ho avuto alcuna risposta sul perché mi sia successo tutto questo. Tac, risonanza, tilt test tutti negativi. A breve mi sottoporrò a studio elettrofisiologico del cuore. Secondo i medici, sono stata semplicemente sfortunata, pressione bassa, disidratazione, potassio a 2.7 e ciclo, tutte queste cose insieme. Due settimane prima di questo episodio ho avuto un altro malore, anche questo senza diagnosi, forse tia, forse emicrania con aura, caratterizzato da disturbi visivi, del linguaggio con difficoltà a ricordarmi le cose e successivo male di testa. Secondo voi, è possibile, pur non avendo una patologia, avere un arresto cardiaco nelle circostanze sola descritte? È possibile che i 2 episodi siano collegati tra loro? Quali altri esami dovrei eseguire per escludere qualsiasi patologia? Grazie mille.

L'ipopotassiemia è una grave situazione clinica che può essere responsabile di arresto cardiaco.

I due episodi potrebbero avere una comune causa, ma bisogna fare un'indagine diagnostica specifica che possa far comprendere come mai ti trovi in questa situazione.

Bene che venga valutata con indagine elettrofisiologica, perché si può stabilire il rischio che si presentino altri episodi analoghi, ma altrettanto importante è capire perché eri (o sei o tendi a diventare) ipopotassiemica.

Bisogna correggere e prevenire la perdita del potassio.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Rossana Centis
Dr.ssa Rossana Centis
Torino - via Rivoli 59, 10090 Rosta
Altre risposte di questo specialista
Bradicardia e spossatezza: meglio fare altri esami?
Sembrerebbero vertigini di tipo posizionale; sarebbe il caso di richiedere la consulenza di un otorinolaringoiatra. Mi sembra comunque eccessivamente bassa...
Fame d'aria: quali sono le cause?
Buongiorno, le informazioni riportate non sono sufficienti a dare una risposta esaustiva, perchè bisogna conoscere il tipo e il grado di disfunzione...
Ecocardiogramma: come si legge?
Mancano dati (quanto è la FE?), ma, apparentemente, tua mamma sta bene.  Le alterazioni riscontrate sono lievi, segno di un'iniziale degenerazione dell'apparato cardiovascolare, peraltro...
Extrasistole: quali sono i sintomi?
È molto probabile che l'abbassamento improvviso della frequenza cardiaca rilevata al polso sia dovuta alla presenza di extrasistoli in bigeminismo, che possono...
Sbalzi di pressione: quali potrebbero essere le cause?
Il gonfiore ai piedi potrebbe essere dovuto all'utilizzo di Amlodipina. La mancanza di respiro non è...
Vedi tutte
Risposte simili
Valvola mitralica: cos'è?
La valvola mitralica è la valvola del cuore che permette al sangue, ricco di ossigeno dell'atrio sinistro proveniente dai polmoni, di entrare nel...
Disturbi alla valvola mitralica: quali sono le cause?
I disturbi alla valvola mitralica possono essere dovuti a cause congenite, ma più spesso sono dovuti a degenerazione. Un tempo la...
Intervento di sostituzione della valvola mitrale: è sempre necessario?
La valvola mitrale (o mitralica) può essere "riparata" con un intervento chirurgico, ma quando questo non fosse possibile è necessaria la sostituzione della stessa con...