Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Omeopatia Parto Posologia

Qual è la corretta posologia dei medicinali omeopatici da assumere preparto?

Salve, sono alla 39^ settimana di gravidanza, ho acquistato in farmacia caulophyllum 5 ch e actaea racemosa 9 ch al fine di preparare l'utero al parto (sono al secondo parto) oltre ad arnica montana 200 ch (da usare quest'ultima dopo il parto) volevo sapere se, in relazione ai primi 2 prodotti, il dosaggio di 5 granuli ciascuno mattina e sera sia corretto. Mentre poi in fase acuta (ad inizio travaglio) dovrei assumerne 5 granuli ciascuno ogni 15 minuti. L'assunzione di entrambi i prodotti può essere simultanea o meglio attendere tra un'assunzione dell'uno e quella dell'altro prodotto ed eventualmente quanti minuti? Grazie molte per la cortese attenzione.

Gentilissima,
la scelta dei rimedi e la posologia sono assolutamente corrette. In fase di travaglio, assumerei i 2 prodotti in alternanza al ritmo di ogni contrazione:
  • 3 granuli di caulophyllum alla prima, terza, quinta contrazione
  • 3 granuli di actaea alla seconda, quarta, sesta contrazione.
Un cordiale saluto
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Stefano Bernini
Dr. Stefano Bernini
Milano - Piazza Udine, Milano, MI, Italia
Risposte simili
Cocculus e mal di montagna: è indicato?
Il mal di montagna comporta diversi sintomi, fra cui la nausea e le vertigini. Senz'altro il cocculus può essere d'aiuto. ...
Gocce omeopatiche per perdere peso: funzionano?
La perdita di peso non dipende dalle pillole, che sono solo un valido ausilio ad una dieta equilibrata. Rivolgiti ad uno specialista...
Insonnia: cosa fare?
Buonasera, la situazione che presenti rivela la presenza di una sintomatologia che pare ben strutturata (visti i 2 anni). Poichè riconosci un periodo abbastanza preciso...
Altre risposte di questo specialista
Cura omeopatica e fitoterapica: si possono seguire insieme?
L'integrazione tra omeopatia e fitoterapia è certamente utile e vantaggiosa. Lavorando a diversi livelli di profondità, non solo non vi è alcuna interferenza, ma, anzi,...
Dolore per ernia iatale: cosa assumere di omeopatico?
Gentilissimo, esistono molte possibilità di cura in ambito omeopatico per i disturbi dell'apparato digerente e per le cause che provocano ernia iatale. Il...
Golosità di dolci: come arginarla?
Gentilissima,la fame compulsiva di dolci è un problema in parte psicologico e in parte metabolico. Gli zuccheri creano dipendenza e, come per una droga, necessitano...
Fibromiomi: esiste una cura omeopatica per prevenirli?
Gentilissima, l'omeopatia ha molte frecce nel suo arco per curare la tendenza dell'organismo a sviluppare iperplasie tessutali come i fibromi e la mastopatia...
Mestruazioni irregolari: esiste una terapia omeopatica?
Gentilissima, l'omeopatia cura certamente le irregolarità mestruali. Vi sono infatti molti rimedi che, a seconda delle peculiarità individuali, ben si prestano a tali terapie. Sepia, Lachesis...
Vedi tutte