Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Salute Cuore

Come si leggono i referti cardiologici di un uomo di 56 anni?

Buongiorno, sono uomo di 56 anni, alto 182 cm, peso 75 kg, ho un'insufficienza valvolare aortica e mitrale giudicata lieve, rilevata casualmente nel 1996. Da allora, mi sottopongo a controlli periodici ogni 2 anni, con ecografia con dati pressochè stabili/invariati rispetto a quelli iniziali. Più cardiologi hanno considerato la valvulopatia di natura congenita. Ho sempre praticato attività sportiva amatoriale, corsa/nuoto con sedute bisettimanali di circa 1 ora con ritmi moderati senza sforzi eccessivi. Ora da 3 mesi, volendo partecipare ad una gara di nuoto amatoriale di mezzofondo in acque libere, mi sto preparando in piscina 2/3 volte a settimana per 90 minuti, intensificando gli allenamenti e forzando i ritmi sottoponendomi anche a delle ripetute. Gli esiti strumentali dell'ultima visita cardiologica di ottobre sono i seguenti: "ectasia della radice aortica (sv 44 mm gst 40 tt 44) atrio sinistro non dilatato ventricolo sinistro normale per dimensione cavitarie incremento degli spessori fino a 12 mm, normale cinesi. Nella norma sezioni destre tapse 27 mm vena cava inferiore non dilatata. Doppler stenosi aortica con gradiente di picco 42 mmhg medio 24. Minimo rigurgito tricuspidalico con stima paps 25 mmhg". Non avendo mai fatto una tc toracica, per ulteriori approfondimenti mi è stata prescritta dalla cardiologa un angio tac aorta toracica con i seguenti rilievi: "conferma di ecstasia dell'aorta ascendente con diametri massimi di livello: seni di Valsalva 44 mm giunzione sino tubulare 40 mm porzione ascendente ascendente 46 mm e dell'arco 26 mm. Diametri aortici per il resto regolari. Valvola aorta regolarmente tricuspidata. Non evidenti alterazioni al tratto prossimale delle coronarie." La mia frequenza cardiaca a riposo è mediamente di 46/48 battiti il mattino e di 54/58 nella giornata, la pressione arteriosa mediamente 110/70, ho misurazione elevata del colesterolo ultimo esame ldl 171, hdl 85, trigliceridi 65. La frequenza cardiaca rilevata con pressurimetro a fine allenamento ancora a bordo vasca è di 110 battiti il minuto. Questi allenamenti un po' "pesantini" possono potenzialmente causare danni alla stenosi a lungo termine e/o disturbi nell'immediato? È il caso di allentare o meno l'intensità dello sforzo fisico? Grazie mille per l'attenzione. Cordialità.

Lo sforzo fisico intenso non è indicato, perchè potrebbe, attraverso incrementi della pressione arteriosa, peggiorare l'ectasia dell'aorta ascendente. 

Oltre il limite dei 5 cm, si può prospettare l'eventualità di una correzione chirurgica. Pertanto, escluderei le gare, limitandomi al nuoto come semplice attività fisica.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Domenico Miceli
Dr. Domenico Miceli
Napoli - Via Francesco Cilea, 265/b
Altre risposte di questo specialista
Battito cardiaco basso: quando è preoccupante?
Se hai controllato, come credo, il tuo cuore con una visita cardiologica, un elettrocardiogramma e un ecocardiogramma e se tutto è...
Fibrillazione atriale: è consigliabile un pacemaker?
Purtroppo, un paziente non è uguale all'altro; nel caso di tuo padre, il tono che si intuisce avere avuto il vostro medico nel consigliare il...
Ecg da sforzo: esiste un'alternativa a questo esame?
Potrebbe essere indicata una TAC coronarica, per definire meglio il quadro dell'albero arterioso coronarico. Nel frattempo, ma ritengo che sia già in atto, va messa...
Battiti cardiaci altissimi: quali esami vanno fatti?
Ti devi sottoporre ad un controllo più accurato, magari ripetendo l'Holter anche per 24-48 ore, per cercare di evidenziare il tipo di aritmia....
Pressione massima alta: quale farmaco assumere?
Il tuo problema di pressione bassa, o meglio, di differenza significativa fra la massima e la minima, è l'anemia, a mio avviso, ti...
Vedi tutte
Risposte simili
Valvola mitralica: cos'è?
La valvola mitralica è la valvola del cuore che permette al sangue, ricco di ossigeno dell'atrio sinistro proveniente dai polmoni, di entrare nel...
Disturbi alla valvola mitralica: quali sono le cause?
I disturbi alla valvola mitralica possono essere dovuti a cause congenite, ma più spesso sono dovuti a degenerazione. Un tempo la...
Intervento di sostituzione della valvola mitrale: è sempre necessario?
La valvola mitrale (o mitralica) può essere "riparata" con un intervento chirurgico, ma quando questo non fosse possibile è necessaria la sostituzione della stessa con...