Come si curano le varici reticolari?

"Sono una ragazza con piccole varici reticolari sull'interno gamba (senza capillari in evidenza). Il chirurgo vascolare mi ha consigliato dopo aver effettuato l'ecodoppler di fare delle sclerosanti associate alle buone norme di vita quotidiana, un medico di base invece ha inveito contro questa proposta dicendo che mi sarei riempita di varici su tutto l'arto perché avrei bloccato i vaso al di sotto del sito di intervento, è che le esperienze dei pazienti trattati con sclerosanti sono state tutte pessime e che mi sarei dovuta tenere quelle robe sulla gamba. Nel dubbio ho soprasseduto, ma la mia perplessità è diventata piuttosto: se questi piccoli inestetismi fossero una spia di un difetto situato poi in profondità che magari non è stato evidenziato all'ecodoppler, visto che viene eseguito in clinostatismo? Allora in quel caso toglierei una via di "sfogo" del difetto, e non il difetto stesso. Non voglio negarmi la possibilità di migliorare la situazione ma non vorrei nemmeno peggiorarla di mio!"

Salve, l'esame ecodoppler eseguito in clinostatismo non ha alcun valore diagnostico nella ricerca di insufficenza venosa superficiale. Se le tue vene reticolari sono rettilinee è prababile che siano vene sane e quindi ha ragione il tuo medico di famiglia. Se sono tortuose e magari si trovano sulla faccia esterna della coscia sono collegate alla cellulite e la loro eliminazione può portare alla formazione di chiazze di capillari.

La loro eliminazione è possibile ma richiede cautela ed una attento studio diagnostico preliminare.

 

Risposta a cura di:
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte