Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Strutture sanitarie
  3. Lazio
  4. Roma
  5. Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini
🏥

Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini

Roma, Roma, piazza Carlo Forlanini, 1

Sede

N° telefono:  06 58701 - 55551
(2)

La struttura

L'Azienda Ospedaliera comprende due fra i più importanti e conosciuti Ospedali di Roma: il San Camillo dove vengono curate pressoché tutte le patologie e Il Forlanini a prevalente indirizzo pneumologlco. Il complesso si estende su un'area di ben 40 ettari con un ampio parco e con piante secolari.

Indirizzo

piazza Carlo Forlanini, 1

Come arrivare

L&
39;Ospedale San Camillo - Forlanini di Roma si trova in piazza Carlo Forlanini, 1. L&
39;Ospedale è raggiungibile seguendo le indicazioni riportate di seguito:

Autolinee urbane ATAC

Le autolinee che collegano gli ospedali sono:

  • per il S. Camillo: linee 8, 710, 719, 786, 773, 228, 774, H, C6, 96 notturno
  • per il Forlanini (ingresso piazza carlo Forlanini): linee 719, 773, 786, 44
  • per il Forlanini (ingresso via Portuense): linee 228, 774
  • per il C.U.P. e per l&
    39;Archivio Clinico Aziendale (ingresso pedonale via G. Folchi, 15): linee 228, 710, 774
Metropolitana

Per chi utilizza la metropolitana, la fermata più vicina è Piramide (linea B); da lì si può prendere direttamente il 719; oppure tram 3 e poi tram 8.

Treno

Per chi utilizza il treno: - dalla stazione ferroviaria Roma Termini: linee H e 96 (notturno) - dalla stazione di Roma Trastevere, dove fermano le linee FM1, FM3, FM5, le linee che collegano gli ospedali sono: 8, 773, 774, 228, 786

Automobile

Dal Grande Raccordo Anulare, prendere l&
39;uscita via della Magliana direzione centro. Percorrere via della Magliana, via Oderisi da Gubbio, via Majorana, circonvallazione Gianicolense.

Reparti

L&
39;Ospedale San Camillo - Forlanini dispone di numerose unità operative. I reparti attivi sono quelli di:

  • Dipartimento Medicina Interna
  • Oncologia Medica
  • Geriatria
  • Gastroenterologia
  • Epatologia
  • Ematologia e Trapianto di Cellule Staminali
  • Reumatologia
  • Dietologia e Nutrizione
  • Endocrinologia con D.H.
  • Chirurgia Generale 2
  • Urologia
  • Ortopedia
  • Chirurgia Plastica e Chirurgia della Mano
  • Colonproctologia
  • Ostetricia e Ginecologia
  • Pediatria ed Ematologia Pediatrica
  • Neurochirurgia
  • Otorinolaringoiatria
  • Anestesia
  • Oculistica
  • Meurologia
  • Cardiologia 1
  • Angiologia
  • Pneumologia
  • Medicina d&
    39;Urgenza
  • Radioterapia
  • Medicina Nucleare
  • Microbiologia e Virologia
  • Anatomia e Istologia Patologica
  • Nefrologia, Dialisi e Trapianto
  • Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale (S.I.M.T.)

Specializzazioni

Pronto Soccorso Angiologia Cardiochirurgia Cardiologia Chirurgia generale Chirurgia maxillo facciale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia toracica Chirurgia vascolare Emodialisi Ematologia Oncoematologia Gastroenterologia Ginecologia Medicina generale Neonatologia Neurochirurgia Neurologia Oculistica Oncologia Ortopedia e traumatologia Otorinolaringoiatria Pediatria Pneumologia Psichiatria Reumatologia Recupero e riabilitazione funzionale Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Unità coronarica Urologia Medicina interna

Specialisti

Dr. Michele Vacca
Dr. Michele Vacca
Medico Chirurgo

Elenco recensioni

Patrizia Giacomini

Esperienza positiva

Chirurgo molto bravo, infermieri presenti e cordiali. Soprattutto mi devo complimentare con il personale operante nell’ambulatorio divisionale codice 6 stanza 7 del Poliambulatorio padiglione Piastra 1 piano. Sono soddisfatta del loro operato. Un saluto

Scilla

Ci tengo a rendere pubblica la mia esperienza negativa presso il reparto di pneumologia del secondo piano (padiglione marchiafava). Il personale è poco e, per questo, ho provveduto a mettere una persona per assistere mio padre. Quel poco tempo che restava da solo stava aveva sempre paura di suonare il campanello poiché preoccupato dalla poca sensibilità degli infermieri, poco umani anche nei confronti di un malato oncologico, tracheostomizzato e affetto da Sla (poco dopo infatti è morto). Per essere onesta devo dire che tra molti infermieri non all'altezza ce ne sono anche alcuni validi ma, nonostante ciò, sono decisa a denunciare questa situazione affinché altri malati non si trovino nella stesse condizioni di mio padre. Pazienti che devono affrontare quotidianamente mille problemi di salute dovrebbero essere aiutati e non trattati così. Sono schifata da questa situazione, oltre al dolore di perdere un genitore, c'è la rabbia di essere impotenti davanti all'incompetenza di persone che vengono pagate per fare il loro lavoro ma si approfittano della debolezza di questi malati.